Protesta dei commercianti
Protesta dei commercianti
La città

A Barletta il mercato non apre, i commercianti: «Chiediamo rispetto»

Lo stato di agitazione potrebbe proseguire sino al prossimo sabato e fino a che non venga ripristinato il normale svolgimento del mercato

Era nell'aria già ieri, all'esito dell'incontro avuto con il sindaco Cosimo Cannito, e così è stato. I commercianti del mercato delle merci varie, che oggi avrebbe riaperto dopo due mesi di stop imposto dall'emergenza Coronavirus, non hanno montato i loro banchi, non condividendo le regole individuate dal Comune.
Social Video5 minutiA Barletta il mercato non apre, la protesta dei commerciantiCosimo Giuseppe Pastore
Così, oggi si sono riuniti in protesta presso largo Ariosto. La richiesta è unanime: tornare alla normalità, pur nel rispetto delle misure sanitarie necessarie al contenimento del contagio. «Non possiamo lavorare un giorno sì e l'altro no» ci dicono i commercianti, provati dalla ricaduta economica dell'emergenza sanitaria. «È fame, questa è fame» ripete un venditore rivendicando il suo diritto al lavoro.

Sarebbero dovute essere 143 le postazioni di vendita che, a partire da questa mattina, si sarebbero alternate a sabati alterni. Gli ambulanti non ci stanno. I criteri di assegnazione dei posteggi e la vendita a settimane alterne non avrebbero consentito loro di lavorare, ripagando le perdite subite.

«Ci hanno espropriato dei nostri posti – avanzano gli ambulanti – non possono spostarci come dei birilli. Ognuno doveva restare sui propri stalli, invece così facendo ci hanno creato un disagio enorme».

«Da lunedì parte il lavoro congiunto che porterà, sin dal prossimo sabato 30 maggio, alla ripartenza del mercato settimanale del sabato a Barletta, unitario e senza spezzettamenti». È quanto comunica in una nota il presidente di Casambulanti, Savino Montaruli. «Gli altri Sindaci che stavano alla finestra in attesa della decisione sciagurata di Barletta - prosegue Montaruli - si rassegnino e cancellino dalla propria mente il frazionamento dei mercati e della frequenza dei mercati in quindicinali».

Lo stato di agitazione, quindi, potrebbe proseguire sino al prossimo sabato e fino a che non venga ripristinato il normale svolgimento del mercato. I commercianti, infatti, sembrano uniti nella protesta: «Chiediamo solo un po' di rispetto per gli ambulanti».
  • mercato
  • Coronavirus
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti sull'emergenza che ha cambiato il mondo

1157 contenuti
Altri contenuti a tema
1 Puglia in zona gialla, ma Emiliano non esclude restrizioni per Bat e Foggia Puglia in zona gialla, ma Emiliano non esclude restrizioni per Bat e Foggia «Abbiamo fronteggiato negli ultimi 15 giorni contagi molto alti nella Bat e in provincia di Foggia, che ci avevano fatto temere moltissimo»
Lopalco sui 72 decessi di oggi: «Si sono verificati in un arco temporale di diversi giorni» Lopalco sui 72 decessi di oggi: «Si sono verificati in un arco temporale di diversi giorni» La precisazione dell'assessore regionale alla Sanità
Coronavirus, la Puglia in zona gialla da domenica 6 dicembre Coronavirus, la Puglia in zona gialla da domenica 6 dicembre Il ministro Speranza ha firmato l'ordinanza
Covid-19, solo oggi 72 decessi in Puglia: 8 nella Bat Covid-19, solo oggi 72 decessi in Puglia: 8 nella Bat I nuovi casi registrati in regione sono 1.419 su 9.480 test
Riapre il cimitero di Barletta, emanata l'ordinanza Riapre il cimitero di Barletta, emanata l'ordinanza Ecco le prescrizioni che accompagneranno la riapertura
Mercato settimanale di Barletta, domani si svolgerà regolarmente Mercato settimanale di Barletta, domani si svolgerà regolarmente Controlli e sanzioni per chi non rispetta le norme anti Covid
Incontro in Prefettura di Barletta con l'assessore Lopalco Incontro in Prefettura di Barletta con l'assessore Lopalco Preoccupazione dei sindaci per un eventuale alleggerimento delle misure di contenimento
Consiglieri regionali e sindaci della Bat incontrano Lopalco Consiglieri regionali e sindaci della Bat incontrano Lopalco Confronto su ciò che è stato fatto e proposte per affrontare l'emergenza sanitaria
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.