Andria-Barletta, tifo e spettacolo
Andria-Barletta, tifo e spettacolo
Calcio

Verso Barletta-Andria: tifoserie unite all'insegna del gemellaggio

Un comunicato congiunto a 72 ore dal derby della Bat

Fratellanza, comunione di intenti, voglia di stemperare la tensione sportiva: questo il succo del comunicato congiunto delle tifoserie organizzate di Barletta e Andria in vista della sfida in programma domenica alle 16 al "Cosimo Puttilli" per la partita di andata degli spareggi-playout. Questo il testo della nota firmata dai direttivi delle curve biancorosse e biancoazzurre.

"Quello che non avremmo mai voluto che accadesse purtroppo è diventato realtà, i playout che ci vedranno duellare per la sopravvivenza nella categoria di prima divisione, Andria contro Barletta. Le nostre città contro non per un semplice derby con in palio i tre punti o i simpatici sfottò, ma la permanenza nella categoria. Da anni, da quando il nostro legame di fratellanza e gemellaggio si è rinsaldato, in molti tifano affinché questo venga meno. Le difficoltà nel mantenere saldo il nostro rapporto sono sempre esistite, perché per molti o per chi non condivide un certo modo di intendere la vita di curva, lo stadio, la maglia della propria città, essere gemellati con un tuo avversario sportivo che si trova a pochi chilometri è impensabile.

Gli abitanti delle nostre due città risultano spesso, per le ragioni più svariate in conflitto da sempre, sia per ragioni di puro campanile sia di interesse politico, economico, di prestigio in se, ed a volte per sola stupida invidia. Noi questi sentimenti non li sentiamo nostri, tra di noi esiste un profondo rispetto, un sincero ed autentico senso di ammirazione reciproco che forse non lo si sente e avverte nemmeno all'interno delle famiglie.

In tanti non capiranno e non capiscono il nostro rapporto, Noi che sappiamo cosa ci unisce, purtroppo mal sopportiamo tutti quelli che, da ambo le parti, tifano per "sfasciare" e saremmo proprio curiosi di vederli affrontarsi mentre noi da spettatori ce la godremmo nel provare pena per loro. Quindi invitiamo tutti a moderare toni e azioni di ogni tipo.

Il destino purtroppo ha voluto che ci scontrassimo per mantenere la categoria della nostra squadra di calcio, entrambi faremo di tutto per far si che ciò avvenga, ma allo stesso modo faremo di tutto per mantenere intatti i nostri sinceri sentimenti di lealtà reciproca.

Supereremo anche questo esame, ben consci che tra di noi ci sarà un vincitore ed un vinto. Avremo rispetto entrambi sia del vincitore che del vinto. Ancora una volta dimostreremo cosa significa per noi essere ultras e non semplici tifosi. Mettetevelo bene in testa tutti. Andria e Barletta, anche stavolta
".
  • SS Barletta Calcio
  • Calcio
  • Comunicato Stampa
  • Lega Pro - Prima Divisione gir. B
Altri contenuti a tema
1 Intervista a Irene Divittorio, stella del calcio femminile giovanile di Barletta Intervista a Irene Divittorio, stella del calcio femminile giovanile di Barletta Giovanissima, innamorata del calcio, «il mio sogno è quello di giocare in una grande squadra»
Caso Utd Sly Trani. I possibili colpi di mercato del Barletta e la crisi irreversibile del “calcio minore” Caso Utd Sly Trani. I possibili colpi di mercato del Barletta e la crisi irreversibile del “calcio minore” Il caso non è che l’ultima di una serie di tristi vicende che ormai caratterizzano il calcio cosiddetto “minore” made in Italy
Orgoglio Bianconero Barletta, l'avv. Antonella Crescente nuovo presidente Orgoglio Bianconero Barletta, l'avv. Antonella Crescente nuovo presidente La sede dell'associazione è stata trasferita al Circolo Amatori Tennis
2 Addio al grande Mariolino Corso: fu l’ultima salvezza in serie B del Barletta Addio al grande Mariolino Corso: fu l’ultima salvezza in serie B del Barletta È scomparso all'età di 78 anni. Allenò il Barletta negli anni 1989-1990 nel campionato di Serie B
2 È morto Mario Corso, allenò il Barletta in Serie B È morto Mario Corso, allenò il Barletta in Serie B Fu campione nella Grande Inter di Herrera: aveva 78 anni
Amarcord biancorosso. 1980-1984: gli anni dell’inviolabile Stadio Comunale Amarcord biancorosso. 1980-1984: gli anni dell’inviolabile Stadio Comunale Nel giorno più buio del calcio italiano nasce il Barletta delle “furie rosse”
1 Covid-19: fermo (senza polemiche) anche il campionato di Eccellenza Covid-19: fermo (senza polemiche) anche il campionato di Eccellenza I giorni dell’emergenza e la dignità del calcio minore
25° turno Eccellenza pugliese: Audace alla ricerca del colpaccio, Barletta 1922 in cerca di stimoli 25° turno Eccellenza pugliese: Audace alla ricerca del colpaccio, Barletta 1922 in cerca di stimoli Due squadre che non hanno quasi più nulla da chiedere al campionato
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.