Calcio
Calcio
Calcio

Morra e Pignataro dipingono Melfi di biancorosso

Il Barletta di Farina vince 2-0 in Lucania e accedono ai quarti di Coppa Italia Dilettanti

Un Barletta forte e maturo conquista al "Valerio" di Melfi un meritatissimo accesso ai quarti di finale di Coppa Italia Dilettanti. Vittoria doveva essere e vittoria è stata per i ragazzi di Farina al termine di una partita nella quale i biancorossi hanno dapprima resistito al veemente avvio dei gialloverdi lucani, per poi - una volta preso confidenza con manto erboso(!) del "Valerio" - imporre la propria classe e la propria personalità sui quotati avversari.

A trascinare la squadra a quest'ennesima entusiasmante affermazione è stato in particolare ancora una volta il duo ammazza-Trinitapoli formato da Milella e Morra: con il primo che a inizio ripresa guadagna un importantissimo calcio di rigore e con il secondo che prima trasforma il tiro dagli undici metri del vantaggio, e poi da il là all'azione del definitivo 2-0 firmato Pignataro. Da notare inoltre la maiuscola prestazione del portiere Tucci, autore sul 1-0 per il Barletta di una vera e propria parata salva risultato.

La gara, come detto, ha inizio con una leggera supremazia del Melfi che al 8' va vicino al gol con Di Senso che calcia a lato da buona posizione. Scampato il pericolo, il Barletta riesce pian piano a contenere sempre più agevolmente gli attacchi avversari, per poi affacciarsi per la prima volta dalle parti di Della Luna al 20', quando su imbeccata di Russo, Lavopa impegna l'estremo difensore lucano in una non facile respinta.

Il Melfi torna a farsi particolarmente minaccioso al 30' con Possidente, il quale con una improvvisa sventola da una quarantina di metri manca di pochissimo l'incrocio dei pali della porta difesa da Tucci.
Nel secondo tempo il Barletta riesce sin da subito a tirare fuori quella personalità e quelle trame di gioco che si erano un po inceppate sul non facile terreno di gioco de "Valerio", e al 49' si rende subito pericoloso con Morra che di testa manda sul fondo un bel cross di Sante Russo. Tre minuti più tardi Pignataro, tutto solo davanti a un già rassegnato Della Luna, fallisce una colossale occasione calciando a lato.

Un minuto più tardi il Barletta trova il gol del meritato vantaggio. Intervento in area di rigore piuttosto ingenuo e scoordinato di Falanga su Milella, che il direttore di gara non può fare altro che punire, assegnando al Barletta la massima punizione che viene implacabilmente trasformata da Vito Morra.

Al 59' vi è forse la svolta della partita. Un calcio piazzato ben indirizzato nell'area barlettana dallo specialista del Melfi Luka Sindic, viene deviato sotto misura da Capezzuto, ma un grandissimo Rocco Tucci strozza letteralmente in gola l'urlo del "Valerio", deviando in angolo quello che sembrava a tutti gli effetti un gol già fatto. Sugli sviluppi del corner si accende un parapiglia nell'area del Barletta che ha come risultato la seconda ammonizione, e la conseguente espulsione, del difesore e capitano del Melfi Possidente.

La partita termina in pratica qui, perchè a questo punto alla vittoria del Barletta manca soltanto quella certificazione che puntualmente arriva al 68', quando un superlativo Vito Morra ruba palla a Capezzuto e lancia in profondità per lo smarcato Pignataro che questa volta non sbaglia e fa secco per la seconda volta Della Luna.

Ultima emozione al 96', quando lo strepitoso Tucci dice ancora una volta no al Melfi, deviando in angolo un gran colpo di testa del nuovo entrato Maiorino. Da qui in poi c'è solo spazio per i festeggiamenti, per un Barletta che raggiunge meritatamente i quarti di Coppa Italia Dilettanti, dove andrà ad affrontare la temibile compagine calabrese del Locri.

Ma prima della difficile e affascinante trasferta calabrese, sarà tempo domenica prossima della possibile resa dei conti finale contro il Corato per provare a centrare il secondo importantissimo obbiettivo stagionale: il raggiungimento della finale regionale di Eccellenza contro il Martina.
  • Asd Barletta 1922
Altri contenuti a tema
3 Barletta 1922: tra silenzi e cauto ottimismo è partita la campagna abbonamenti Barletta 1922: tra silenzi e cauto ottimismo è partita la campagna abbonamenti Tra ritorno al Puttilli e prezzi abbordabili i biancorossi si candidano ad un’annata da protagonisti
1 Le richieste del Barletta alla politica e ai candidati sindaci per iniziare la prossima stagione calcistica Le richieste del Barletta alla politica e ai candidati sindaci per iniziare la prossima stagione calcistica «Attendiamo fiduciosi una ufficiale e pubblica risposta entro il prossimo 5 giugno da parte delle autorità politico/amministrative»
Odissea “Puttilli”: l’ASD Barletta 1922 chiama la politica ad un’assunzione di responsabilità Odissea “Puttilli”: l’ASD Barletta 1922 chiama la politica ad un’assunzione di responsabilità Tra squalifiche del campo e questione stadio, inizia in salita l’avventura in Serie D del Barletta
Asta benefica per celebrare il Centenario del Barletta Calcio Asta benefica per celebrare il Centenario del Barletta Calcio Subbuteo Club Barletta dà l'appuntamento a giovedì 19 maggio
Lettera d'amore per il Barletta calcio Lettera d'amore per il Barletta calcio «Il bianco e il rosso sono sempre stati i colori che ho conservato nel cuore»
13 Grazie ragazzi. Grazie Barletta Grazie ragazzi. Grazie Barletta La storia di una società, di un mister, di una curva e di un gruppo di giocatori più forti di tutto e di tutti
Grande stagione per il Barletta: vince anche la Coppa Italia Grande stagione per il Barletta: vince anche la Coppa Italia Vittoria e festeggiamenti a Rieti per la Finale Coppa Italia Eccellenza
Una squadra di Subbuteo dedicata al Barletta 1986/87 in serie B Una squadra di Subbuteo dedicata al Barletta 1986/87 in serie B Al via un'asta benefica per realizzare il progetto in occasione del centenario biancorosso
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.