Barletta-Casarano. <span>Foto Cosimo Campanella</span>
Barletta-Casarano. Foto Cosimo Campanella
Calcio

La strana domenica senza il Barletta

Gli altri risultati della 28esima giornata di Serie D e l’obiettivo play off dei biancorossi

Che strana domenica quella appena trascorsa senza trepidare per le sorti del nostro amato Barletta calcio, mentre i risultati provenienti dagli altri campi del girone H di Serie D vanno a delineare delineando il quadro di un campionato ormai giunto allo sprint finale. Un campionato ormai prossimo alle ultime curve prima del rettilineo finale e che vede la Cavese mantenere il primato dopo l'ennesima vittoria (2-1) nei minuti finali, ottenuta questa volta contro un pericolante ma combattivo Lavello, prossimo avversario del Barletta domenica 2 aprile al "Lorusso" di Venosa.

Continua a tenere il passo degli "aquilotti" il Nardò di mister Ragno, che ha superato di misura quel Gravina che alla ripresa ospiterà sul proprio terreno proprio la capolista Cavese.

Fatica invece più del dovuto il Casarano ad espugnare, con rete di Strambelli, il "Domenico Conte" di Pozzuoli contro gli ormai quasi retrocessi granata locali, mentre cade sul proprio terreno la Team Altamura contro un'Afragolese che compie un deciso passo verso la salvezza diretta, raggiungendo in classifica il Gladiator, bloccato sul 1-1 in casa dal Bitonto, e superando in classifica la Nocerina, battuta per 1-2 sul campo del Matera.

Per quel che riguarda la zona playout, da registrare il successo in rimonta di capitale importanza per 3-1 del Molfetta sul Francavilla.

Da segnalare infine il successo del Fasano per 1-0 sull'ormai tranquillissimo Martina.

Con questi risultati il Barletta si trova ormai staccato di nove punti dalla Cavese prima in classifica, di cinque dal Nardò e di tre dal Brindisi, ed è quarto a pari merito con il Casarano con sei gare ancora da disputare, nelle quali i biancorossi, eccezion fatta per il Nardò secondo in classifica, dopo un Lavello con l'acqua alla gola andranno ad incontrare formazioni praticamente senza obiettivi (o quasi) come Team Altamura, Puteolana, Matera e Fasano.

Un calendario decisamente alla portata ragionando in ottica play off, soprattutto alla luce del fatto che il girone H di serie D ha ancora in programma scontri diretti come Nardò-Casarano, Casarano-Cavese, Nardò-Brindisi e Brindisi-Cavese, oltre naturalmente a Barletta-Nardò del prossimo 30 aprile, ultima gara della squadra di Farina al Puttilli prima dei play off che, salvo crolli psicologici e motivazionali, i biancorossi, con sei punti di vantaggio sulla Team Altamura non dovrebbero avere difficoltà a centrare.
  • Asd Barletta 1922
Altri contenuti a tema
Barletta 1922: che Eccellenza sarà? Barletta 1922: che Eccellenza sarà? Tra mutismo “portobelliano”, dubbi sul futuro e tifosi che mollano, ecco le avversarie della prossima stagione
1 Barletta 1922, la retrocessione silenziosa Barletta 1922, la retrocessione silenziosa Ad una settimana dalla discesa in eccellenza, undici interrogativi per Mario Dimiccoli
8 Cessione Barletta 1922, "no" di Mario Dimiccoli a Francesco Agnello Cessione Barletta 1922, "no" di Mario Dimiccoli a Francesco Agnello L'advisor della trattativa Federico Marsella: «Diniego non motivato»
Futuro Barletta Calcio: cercasi celerità, serietà e trasparenza Futuro Barletta Calcio: cercasi celerità, serietà e trasparenza La caduta in Eccellenza pone fine all’era dei proclami inutili. Chi vuole rifondare il Barletta dovrà farlo guardando in faccia i tifosi e non solo
5 Cessione Barletta 1922, Francesco Agnello: «Sono interessato al club, vediamo nei prossimi giorni» Cessione Barletta 1922, Francesco Agnello: «Sono interessato al club, vediamo nei prossimi giorni» Parla l'imprenditore campano
Barletta 1922, trattativa avanzata con l’imprenditore campano Francesco Agnello Barletta 1922, trattativa avanzata con l’imprenditore campano Francesco Agnello Rileverebbe il 100% delle quote
1 Verso Angri-Barletta, Ciullo: «Ultima spiaggia, serve orgoglio» Verso Angri-Barletta, Ciullo: «Ultima spiaggia, serve orgoglio» Le parole del tecnico alla vigilia della sfida in Campania
1 Barletta 1922 retrocesso in Eccellenza, il tempo delle responsabilità Barletta 1922 retrocesso in Eccellenza, il tempo delle responsabilità Mario Dimiccoli e non solo, tutti i “protagonisti” del disastro sportivo più grande degli ultimi 25 anni
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.