Fidelis Andria-Barletta. <span>Foto Cosimo Campanella</span>
Fidelis Andria-Barletta. Foto Cosimo Campanella
Calcio

Fidelis Andria-Barletta 4-3: tra indubbi progressi e grossi rimpianti - FOTO

Biancorossi alle prese con le contraddizioni post derby, mentre avanti corrono

Più che a soddisfare la nostra disperata voglia di sapere una volta per tutte quale parte in commedia possa recitare questo Barletta nel girone H di Serie D edizione 2023/24, il pirotecnico derby della BAT ha fatto emergere tra la gran massa di tifosi biancorossi due correnti di pensiero:
  • quella che vuole la Serie C e basta, fregandosene altamente di percorsi, narrazioni e filosofie varie e che pone inevitabilmente l'accento sulle troppe distrazioni difensive viste al "Degli Ulivi";
  • e quella, forse più realista, che pur nel rammarico di una sconfitta forse immeritata, vede il bicchiere mezzo pieno rappresentato da una gara condotta dall'undici di Ciro Ginestra decisamente all'attacco, sciorinando forse il miglior calcio messo in mostra in questa stagione dalla compagine biancorossa.
Non vorremmo essere banali, come spesso ci capita, ma mai come questa volta vale l'antico detto latino "in media stat virtus", nel senso che, a proposito della prestazione del Barletta in quel di Andria, se da un lato, con il felice inserimento del "Tato" Diaz, appaiono decisamente incoraggianti i progressi in fase offensiva, dall'altro ecco spuntare la classica sindrome da coperta corta che a un atteggiamento decisamente più propositivo in avanti fa inevitabilmente corrispondere l'effetto indesiderato (anche grave) di mettere sovente in difficoltà il reparto arretrato. Era successo con il Gravina ed è purtroppo ricapitato con l'Andria. Il tutto condito con errori individuali che fino a due domeniche fa non si vedevano.

Ciò dimostra una volta ancora quanto sia complicato per qualsiasi allenatore di calcio trovare la quadra nel mettere undici giocatori in campo e quanto siano inutili, stucchevoli, fastidiose e talvolta dannose le guerre di religione tra "giochisti" e "risultatisti", tornate purtroppo di moda in questi ultimi disgraziatissimi tempi assieme agli stupidissimi "out" che si accompagnano al nome di questo o quell'allenatore al primo risultato un po' così di questa o quella squadra.
32 fotoFidelis Andria-Barletta 4-3: le fotografie del derby
Fidelis Andria-Barletta 4-3: le fotografie del derbyFidelis Andria-Barletta 4-3: le fotografie del derbyFidelis Andria-Barletta 4-3: le fotografie del derbyFidelis Andria-Barletta 4-3: le fotografie del derbyFidelis Andria-Barletta 4-3: le fotografie del derbyFidelis Andria-Barletta 4-3: le fotografie del derbyFidelis Andria-Barletta 4-3: le fotografie del derbyFidelis Andria-Barletta 4-3: le fotografie del derbyFidelis Andria-Barletta 4-3: le fotografie del derbyFidelis Andria-Barletta 4-3: le fotografie del derbyFidelis Andria-Barletta 4-3: le fotografie del derbyFidelis Andria-Barletta 4-3: le fotografie del derbyFidelis Andria-Barletta 4-3: le fotografie del derbyFidelis Andria-Barletta 4-3: le fotografie del derbyFidelis Andria-Barletta 4-3: le fotografie del derbyFidelis Andria-Barletta 4-3: le fotografie del derbyFidelis Andria-Barletta 4-3: le fotografie del derbyFidelis Andria-Barletta 4-3: le fotografie del derbyFidelis Andria-Barletta 4-3: le fotografie del derbyFidelis Andria-Barletta 4-3: le fotografie del derbyFidelis Andria-Barletta 4-3: le fotografie del derbyFidelis Andria-Barletta 4-3: le fotografie del derbyFidelis Andria-Barletta 4-3: le fotografie del derbyFidelis Andria-Barletta 4-3: le fotografie del derbyFidelis Andria-Barletta 4-3: le fotografie del derbyFidelis Andria-Barletta 4-3: le fotografie del derbyFidelis Andria-Barletta 4-3: le fotografie del derbyFidelis Andria-Barletta 4-3: le fotografie del derbyFidelis Andria-Barletta 4-3: le fotografie del derbyFidelis Andria-Barletta 4-3: le fotografie del derbyFidelis Andria-Barletta 4-3: le fotografie del derbyFidelis Andria-Barletta 4-3: le fotografie del derby
È chiaro che perdere dà fastidio, a maggior ragione dopo una sconfitta tanto evitabile quanto forse immeritata. Ma la speranza di chi oggi segue il Barletta è che dalla sconfitta del "Degli Ulivi" la squadra tragga spunto sia per correggere gli evidenti errori difensivi messi in mostra nelle ultime due gare, sia soprattutto per migliorare il gioco d'attacco già nettamente migliorato nelle ultime esibizioni.

La sconfitta con la Fidelis non comporta tuttavia un eccessivo downgrade delle ambizioni stagionali di un Barletta che resta comunque in scia alla zona playoff nell'attesa della riapertura del mercato.

Per quanto riguarda invece le posizioni di vertice c'è da registrare l'allungo della Team Altamura (prossima avversaria del Barletta al "Puttilli") che supera di misura il "Fasano" e mantiene tre lunghezze di vantaggio sul solitario Casarano, unica compagine a mantenere invariate le distanze dai murgiani dopo il 2-0 in scioltezza rifilato al Santa Maria Cilento.

Inciampa invece il Nardò, costretto al pari interno (1-1) da un buon Manfredonia. Neretini agganciati dalla Gelbison che ha superato per 1-0 il Bitonto.

A quota venti con Fidelis Andria e Fasano c'è anche il Martina, che al "Tursi" ha superato per 2-1 l'Angri, mentre si allontana momentaneamente dalla zona playoff il Matera, battuto in rimonta (1-2) a Rotonda.

Per quanto riguarda infine la zona bassa della classifica c'è da registrare il netto successo per 3-0 di una Palmese in gran risalita ai danni del Gallipoli, ed un'altra sconfitta per 2-3 del Gravina, superato questa volta in casa dalla Paganese.
  • Asd Barletta 1922
Altri contenuti a tema
SSD Barletta 1922 o Barletta Calcio Sport? Questo è un problema… SSD Barletta 1922 o Barletta Calcio Sport? Questo è un problema… Romano (e Dimiccoli) incassano il no di Daleno. Dibenedetto prova a riesumare un glorioso passato. In m
Barletta 1922, tra ombre e divisioni Barletta 1922, tra ombre e divisioni La svolta societaria è arrivata (forse), ma le macerie da raccogliere sono tantissime
4 Michele Dibenedetto: «Riparto con il progetto Audace, fatto il possibile per prendere il Barletta» Michele Dibenedetto: «Riparto con il progetto Audace, fatto il possibile per prendere il Barletta» L'imprenditore barlettano in conferenza stampa
1 Barletta 1922, inizia l'era Romano: «Giudicatemi per ciò che farò» Barletta 1922, inizia l'era Romano: «Giudicatemi per ciò che farò» Prima conferenza stampa del nuovo presidente biancorosso
Cessione Barletta 1922, fatta con Marco Arturo Romano Cessione Barletta 1922, fatta con Marco Arturo Romano Alle 10 domani conferenza stampa
1 Torna a parlare Mario Dimiccoli: «Commessi errori in buona fede» Torna a parlare Mario Dimiccoli: «Commessi errori in buona fede» Annunciata domanda di ripescaggio, nessun accenno alla trattativa con Romano
Cessione Barletta 1922, Romano ad un passo dal club Cessione Barletta 1922, Romano ad un passo dal club L'imprenditore laziale sta per arrivare in città
Cessione Barletta 1922, l’ultimatum di Dibenedetto: «Non andremo oltre il 7 giugno» Cessione Barletta 1922, l’ultimatum di Dibenedetto: «Non andremo oltre il 7 giugno» La nota firmata dall’avvocato Michele Cianci
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.