Barletta Curva
Barletta Curva
Calcio

Calcio, il Barletta tranquillizza le acque brindisine

Riportata la calma dopo il movimentato post partita

Pronta arriva la risposta piccata della società biancorossa in merito ai brutti episodi successi in campo e fuori subito dopo la fine del match Barletta – Brindisi. Tale risposta arriva dopo il pesante attacco rivolto ai nostri porta colori nella giornata di ieri da alcuni dirigenti del Brindisi.

Secondo quanto riportato dal dirigente biancazzurro Barretta, alcuni steward barlettani durante e dopo la partita hanno portato reiterate offese ai tifosi del Brindisi, causando una loro reazione. Il dirigente si auspicava che tali fatti non dovessero accadere mai più, ma ecco la versione della società barlettana, che ha assistito in prima linea ai fatti sopra narrati. Di seguito riportiamo il comunicato della Società Barletta Calcio che chiarisce di fatto la posizione dei biancorossi:

«I tifosi del Brindisi, al momento dell'ingresso nel settore loro destinato, hanno fatto esplodere numerosi petardi e fumogeni, creando un principio di incendio sulla pista e costringendo gli addetti alla sicurezza dello stadio ad un immediato quanto provvidenziale intervento».

«I dirigenti della squadra ospite hanno chiesto ed ottenuto di posizionarsi in una zona che non li ponesse a contatto con la propria tifoseria, proprio in virtù dei disordini da questa prodotti prima del fischio d'inizio».

«Alcuni minuti prima del fischio finale, probabilmente in virtù del penalizzante risultato maturato fino a tale momento sul campo, la tifoseria ospite ha sfondato la porta di emergenza accedendo al settore inagibile e tentando l'accesso sul terreno di gioco. Tale circostanza è stata scongiurata grazie all'intervento delle forze dell'ordine. Nel frattempo Presidente, Soci e Collaboratori della società locale si sono prodigati al fine di sedare gli animi fornendo fattiva collaborazione ai responsabili dell'ordine pubblico, nonostante fossero bersaglio di sassi ed oggetti provenienti dal settore ospiti. Il tutto è avvenuto in presenza della Procura Federale e dell'Ispettore di Lega i quali, al termine di dell'incontro, hanno riscontrato il danneggiamento dei servizi igienico-sanitari del settore ospiti».

«La Società Sportiva Barletta Calcio, al fine di sdrammatizzare e di non dare adito a polemiche e a strascichi che potessero distogliere le attenzioni dall'evento sportivo, in occasione dell'incontro di andata non ha denunciato il trattamento riservato dagli addetti alla sicurezza del "Fanuzzi", i quali hanno impedito al presidente Francesco Sfrecola l'accesso agli spogliatoi al termine dell'incontro».

«Per la stessa ragione la società biancorossa non ha sottolineato il comportamento antisportivo del club brindisino, reo di aver fatto scomparire i palloni nei minuti di recupero del confronto di andata. Fatto peraltro ampiamente testimoniato dalle riprese televisive e che non è stato riscontrato nell'incontro disputato ieri. Da considerarsi peraltro, ai fini della gestione dell'ordine pubblico, inopportuna l'esposizione dello striscione con su scritto "Conquistiamo Barletta" da parte dei calciatori brindisini, al termine dell'incontro disputato contro la Vibonese».

«La Società Sportiva Barletta Calcio, certa di aver agito nel segno della sportività e di essersi dimostrata per l'ennesima volta ospitale, auspica in una più lucida ed oggettiva valutazione degli eventi descritti nella presente nota».

Le parole della Società raffreddano gli ambienti che nel post partita si erano altamente accesi. Alla società va il plauso per essere intervenuta tempestivamente sul campo per mantenere la calma, ricordando ai facinorosi che la violenza ha poco a che fare con lo sport.
  • SS Barletta Calcio
  • Calcio
  • Stadio "C. Puttilli"
  • Vittoria
  • Sconfitta
  • Pareggio
Altri contenuti a tema
1 Barletta-Matera 2-0. Finalmente tre punti. Finalmente una squadra Barletta-Matera 2-0. Finalmente tre punti. Finalmente una squadra Biancorossi vittoriosi dopo tre mesi di turbolenta agonia
Barletta-Nardò, ancora una volta il match del destino Barletta-Nardò, ancora una volta il match del destino Biancorossi impegnati al “Puttilli” in un impegno tanto difficile quanto importante
Barletta in casa del Gallipoli con l’obbligo dei tre punti Barletta in casa del Gallipoli con l’obbligo dei tre punti Biancorossi a caccia di un successo che manca dal 12 novembre
Giuseppe Venanzio dal Barletta alla Fidelis Andria Giuseppe Venanzio dal Barletta alla Fidelis Andria Il classe 2005 barlettano lascia i biancorossi e si accasa ai federiciani
1 Claudio Cassano, il gioiello del calcio barlettano che gioca in serie B Claudio Cassano, il gioiello del calcio barlettano che gioca in serie B Intervista al numero 10 del Cittadella
La pista Mennea del "Puttilli" ha accolto la "8 Ore di Barletta" La pista Mennea del "Puttilli" ha accolto la "8 Ore di Barletta" Si rinnova l'iniziativa promossa dalla Barletta Sportiva, mentre procedono i preparativi per la mezza maratona a febbraio 2024
3 Sale la capienza dello stadio “Puttilli” Sale la capienza dello stadio “Puttilli” Da oggi disponibili 7499 posti
Gol, gioco, Gravina battuto e quinto posto: Barletta ora dicci chi sei Gol, gioco, Gravina battuto e quinto posto: Barletta ora dicci chi sei Gialloblu murgiani battuti e zona playoff agganciata, ma il bello (o il brutto) arriva ora con gli scontri diretti
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.