Sciannimanico
Sciannimanico
Calcio

Calcio: Barletta – Monopoli, la parola ai protagonisti

Interviste a caldo negli spogliatoi

Eccezionale prestazione del Barletta contro un Monopoli comunque ostico che ha onorato la partita. La gioia sprizza da tutti i pori: tifosi, giocatori e società sono raggianti. Obiettivo raggiunto dunque, la parola ora ai protagonisti. Abbiamo raccolto le dichiarazioni di Chiricallo, allenatore del Monopoli nonché ex di turno, di Gambuzza roccioso difensore biancorosso, del presidente Sfrecola e dell'allenatore Sciannimanico, tutti protagonisti della splendida stagione del Barletta. Ad inizio stagione nessuno credeva in questo Barletta ma i risultati sono arrivati e i tifosi sono sempre rimasti vicini alla squadra. Ora tutti si godono il momento straordinario.

Ecco la dichiarazione di Chiricallo, ex allenatore del Barletta che ha lasciato un ottimo ricordo:

«La città tutta, la società e i tifosi mi hanno riservato un'accoglienza calorosa che mi ha commosso. Il Monopoli ha dato filo da torcere al Barletta, ma non era facile contro questa squadra. Ci mancavano 8 titolari. Noi abbiamo festeggiato domenica scorsa ma i ragazzi si sono ugualmente impegnati al massimo. Sono contento che il Barletta abbia raggiunto questo traguardo».

Felice il centrale difensivo Gambuzza, che l'anno scorso ha militato nelle file bianco verdi:

«Sono contento per il raggiungimento del nostro obiettivo. Il Monopoli ha raggiunto l'obiettivo salvezza e sono felice per questo. Ora ci godiamo i play – off».

Raggiante il presidente Sfrecola, che parla ancora una volta di questo Barletta dei miracoli, autore di una stagione da incorniciare.

«Mi sento ancora sfasato, non riesco a cogliere ancora a pieno l'importanza di quanto abbiamo fatto. È stata una stagione tribolata. Ringrazio tutti i ragazzi dello staff dalla segreteria, all'addetto stampa, agli autisti: loro sono l'anima della squadra e lavorano con una passione enorme. Ringrazio anche questo gruppo, davvero eccezionale, che si è messo a completa disposizione credendo nel progetto della società. In realtà ci ho creduto a fine partita, perché per tutta la gara ho tifato come tutta la città. Alla fine ce l'abbiamo fatta. Ora al play – off saremo la mina vagante. Non abbiamo paura di nessuno, e avremo dalla nostra parte l'entusiasmo del nostro pubblico e il buon gioco espresso finora. Noi ci crediamo e continueremo sempre a crederci».

Felice ma un po' più obiettivo mister Sciannimanico, vero artefice di questa splendida stagione. L'allenatore barese ha preso in mano la squadra sin dall'inizio, trasformandola in un cigno, bello e vincente.

«Da San Giovanni Rotondo siamo partiti per una stagione strana, che doveva vederci in lotta per la salvezza. Abbiamo fatto più di un miracolo. Solo da una città come San Giovanni Rotondo potevano partire tutti questi miracoli sportivi. Merito di un gruppo formato da giovani che nel corso della stagione sono migliorati sensibilmente. Un ringraziamento va a questo gruppo che ha dato il massimo per questa città. Ringrazio i tifosi, mai maturi come quest' anno. Ci hanno sempre incitato anche nei momenti difficili, facendoci sentire la loro vicinanza. Un grazie speciale va ai giocatori più anziani di questo gruppo. Penso a Di Masi, Sportillo, Muwana, Cavaliere, che potevano andare altrove, ma sono rimasti qui e hanno accettato il progetto. Saremo la sorpresa e la mina vagante di questi play – off».
10 foto2 maggio - Barletta Calcio Intervista
Barletta Calcio IntervisteBarletta Calcio IntervisteBarletta Calcio IntervisteBarletta Calcio IntervisteBarletta Calcio IntervisteBarletta Calcio IntervisteBarletta Calcio IntervisteBarletta Calcio IntervisteBarletta Calcio IntervisteBarletta Calcio Interviste
  • SS Barletta Calcio
  • Calcio
  • Vittoria
  • Sconfitta
  • Pareggio
Altri contenuti a tema
1 Barletta-Matera 2-0. Finalmente tre punti. Finalmente una squadra Barletta-Matera 2-0. Finalmente tre punti. Finalmente una squadra Biancorossi vittoriosi dopo tre mesi di turbolenta agonia
Barletta in casa del Gallipoli con l’obbligo dei tre punti Barletta in casa del Gallipoli con l’obbligo dei tre punti Biancorossi a caccia di un successo che manca dal 12 novembre
Giuseppe Venanzio dal Barletta alla Fidelis Andria Giuseppe Venanzio dal Barletta alla Fidelis Andria Il classe 2005 barlettano lascia i biancorossi e si accasa ai federiciani
1 Claudio Cassano, il gioiello del calcio barlettano che gioca in serie B Claudio Cassano, il gioiello del calcio barlettano che gioca in serie B Intervista al numero 10 del Cittadella
Gol, gioco, Gravina battuto e quinto posto: Barletta ora dicci chi sei Gol, gioco, Gravina battuto e quinto posto: Barletta ora dicci chi sei Gialloblu murgiani battuti e zona playoff agganciata, ma il bello (o il brutto) arriva ora con gli scontri diretti
Barletta-Gelbison 0-0. Bel gioco, ma pochi gol: un film già visto Barletta-Gelbison 0-0. Bel gioco, ma pochi gol: un film già visto Biancorossi sempre più solidi e sicuri, ma ancora troppo sterili
Claudio Cassano, arriva il primo gol stagionale con il Cittadella Claudio Cassano, arriva il primo gol stagionale con il Cittadella Il talento barlettano esulta per la prima volta con la maglia granata
Prima categoria: Etra e Audace Barletta nel girone A Prima categoria: Etra e Audace Barletta nel girone A Tanto Gargano e qualche nome piuttosto illustre per le squadre barlettane
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.