Bellomo Nicola
Bellomo Nicola
Calcio

Barletta-Lucchese, numeri e chiavi tattiche del match

Incroci e curiosità delle due avversarie

Girone nuovo, classifica nuova. Questa la speranza che accomuna Lucchese e Barletta, che si troveranno di fronte oggi sul terreno del "Cosimo Puttilli" alle 14:30, per una partita in cui i tre punti pesano più del solito. La partita odierna è valevole per la diciottesima giornata del torneo di Prima Divisione, girone B, e mette di fronte due squadre in crisi di gol e risultati. Da un lato il Barletta, ultimo in classifica a quota 15, reduce dalle pesanti sconfitte con Virtus Lanciano e Atletico Roma, dall'altro una Lucchese, a quota 18, che non ha segnato nelle ultime tre partite.

Rendimenti poco soddisfacenti per le due compagini sinora: ci si può attendere quindi una partita equilibrata, nella quale conquistare i tre punti permetterebbe alle due squadre di avvicinarsi alla salvezza e cercare di allontanarsi dal limbo dei playout. La Lucchese non presenta un buon andamento esterno, avendo totalizzato lontano dal "Porta Elisa" appena 6 punti sui 27 disponibili nelle 9 trasferte sinora affrontate. Il Barletta di Sciannimanico non vince in casa dal 3 ottobre, quando il Cosenza fu sconfitto tra le mura del "Puttilli" per 2 a 0 (doppietta di Bellomo). Quello contro il Cosenza è stato l'unico successo interno per il Barletta, che in casa ha all'attivo anche 5 pareggi e 3 sconfitte. I migliori realizzatori delle due squadre sono Alessandro Marotta, con 6 reti all'attivo, per la Lucchese e Nicola Bellomo a quota 4 per il Barletta. Ma Barletta-Lucchese non sarà solo numeri, sarà soprattutto una partita che si giocherà sul campo. Andiamo allora a vedere le "sfide nella sfida" del match che andrà in scena tra poche ore sul prato del "Cosimo Puttilli":

Lucioni-Marotta
Dopo due prestazioni al di sotto della sufficienza, il "Lucio" biancorosso vuole tornare ai suoi consueti livelli e ripristinare l'inviolabilità della porta difesa da Di Masi. Compito arduo quello che attende lo stopper di Terni, alle prese con il forte Alessandro Marotta, a segno già 6 volte in questo torneo.

Frezza-Pera
Indossate protezioni per gli occhi perché si attendono scintille da questo duello, che oppone due podisti prestati al calcio. Velocità, quantità e qualità accomuna i due, divisi da una notevole differenza di età: 35 anni per Frezza, 26 per Pera. Si sentiranno sul rettangolo verde?

Menicozzo-Chadi Cheik
Due mastini della mediana, i veri perni del gioco delle due formazioni. Maggiormente aggressivo e dinamico il capitano biancorosso, più portato al "gioco tattico" il playmaker siriano, da tre anni in Toscana. Di qui passerà gran parte delle fortune di Barletta e Lucchese.

Simoncelli- Pezzi
Due giovanissimi con discreta esperienza nel curriculum: entrambi classe '89, fanno della corsa e della rapidità le proprie armi principali. Il "Simon" vuole confermare la buona forma dimostrata contro Lanciano e Atletico Roma, Pezzi è stato uno dei pochi a salvarsi nella debacle di Siracusa. Saranno loro a far pendere l'ago della bilancia da una o dall'altra parte?

Bellomo- Mariotti
Sfida particolare per il baby-gioiello della formazione biancorossa, che in estate era approdato alla Lucchese per poi tornare tre giorni dopo a Bari, e di qui a Barletta. Vorrà farsi ulteriormente rimpiangere? Di fronte un buon terzino come Alessandro Mariotti, esempio di continuità ma non impeccabile nell'uno contro uno. Al nostro via scatena l'inferno, Nicola!

LE PROBABILI FORMAZIONI DI BARLETTA-LUCCHESE:

BARLETTA (4-3-3):
Di Masi; Galeoto, Ischia, Lucioni, Frezza; Guerri, Menicozzo, Rajcic; Simoncelli, Shiba (Margiotta), Bellomo. A disposizione: Tesoniero, Anselmi, Lorusso, Agnelli, Carbonaro (Perico), Caccavallo, Margiotta. Allenatore: Sciannimanico.

LUCCHESE (4-3-3): Pennesi; Mariotti, Baldanzeddu, Bertoli, Pezzi; Carloto, Chadi, Grassi (Piccinni); Pera , Marotta, Biggi (Marasco). A disp.: Pardini, Petri, Taddeucci, Piccinni, Marianelli, Pondaco, Marasco. Allenatore: Indiani
  • SS Barletta Calcio
  • Calcio
  • Campionato
  • Avversario sportivo
Altri contenuti a tema
Claudio Cassano veste ancora l'azzurro Claudio Cassano veste ancora l'azzurro Il talento barlettano classe 2003 convocato nella nazionale Under 20 del CT Bollini
1 Barletta-Matera 2-0. Finalmente tre punti. Finalmente una squadra Barletta-Matera 2-0. Finalmente tre punti. Finalmente una squadra Biancorossi vittoriosi dopo tre mesi di turbolenta agonia
Barletta in casa del Gallipoli con l’obbligo dei tre punti Barletta in casa del Gallipoli con l’obbligo dei tre punti Biancorossi a caccia di un successo che manca dal 12 novembre
Giuseppe Venanzio dal Barletta alla Fidelis Andria Giuseppe Venanzio dal Barletta alla Fidelis Andria Il classe 2005 barlettano lascia i biancorossi e si accasa ai federiciani
1 Claudio Cassano, il gioiello del calcio barlettano che gioca in serie B Claudio Cassano, il gioiello del calcio barlettano che gioca in serie B Intervista al numero 10 del Cittadella
Gol, gioco, Gravina battuto e quinto posto: Barletta ora dicci chi sei Gol, gioco, Gravina battuto e quinto posto: Barletta ora dicci chi sei Gialloblu murgiani battuti e zona playoff agganciata, ma il bello (o il brutto) arriva ora con gli scontri diretti
Barletta-Gelbison 0-0. Bel gioco, ma pochi gol: un film già visto Barletta-Gelbison 0-0. Bel gioco, ma pochi gol: un film già visto Biancorossi sempre più solidi e sicuri, ma ancora troppo sterili
Claudio Cassano, arriva il primo gol stagionale con il Cittadella Claudio Cassano, arriva il primo gol stagionale con il Cittadella Il talento barlettano esulta per la prima volta con la maglia granata
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.