Fiaccolata per Claudio
Fiaccolata per Claudio
Cara Barletta ti scrivo

Una mamma barlettana dopo la morte di Claudio: «Menefreghismo dietro la tragedia»

«Alla famiglia di Claudio chiedo di combattere e di essere forte nell'esigere giustizia»

«Sono una mamma che ha un grande dolore e solo chi ha perso un figlio può capire. Il mio senso di vuoto, di amarezza e impotenza che ogni giorno mi attraversa, cercando di indossare sempre una nuova maschera per nascondere i segni del dolore che stanno lacerando il viso e soprattutto il cuore Sicuramente circostanze diverse, ma con un unico denominatore: la morte che solo pronunciarla come parola mette paura.

Ma non sono qua a giudicare, o a puntare il dito verso nessuno, non conosco né i ragazzi in stato di fermo, come non conoscevo Claudio, ma con molta umiltà e semplicità, vi apro la metà del mio cuore e vi esorto a non essere giudici e a riflettere e a capire che dietro questo gesto c'è un grande menefreghismo. Possiamo assistere a qualsiasi episodio e rimanere completamente impassibili (tanto che c'è ne importa non è successo a noi), ma non dobbiamo prendere sempre a modello i ragazzi perché il tutto parte da noi adulti che siamo cattivi, presuntuosi e arroganti con una consapevolezza così grande da sapere tutto e poi la domenica andiamo come bravi cristiani a messa per sentirci con la coscienza a posto, ma il Signore non ci insegna questo...

Abbiamo trasmesso noi adulti ai nostri figli con la fatidica frase "fatti i fatti tuoi" il senso di menefreghismo che si respira, provocando l'ennesima tragedia. Forse tante tragedie si potevano evitare, siamo noi che dobbiamo cercare di aiutare e capire chi si trova in difficoltà, sicuramente non facendo gli eroi, ma chiedendo aiuto forse qualcuno ci sentirà.

Alla famiglia di Claudio chiedo di combattere, perché fra qualche giorno i riflettori si spegneranno su questa tragedia e di essere forte nell'esigere giustizia. La strada sarà lunga, buia e piena di ostacoli, ma non perdete mai la forza di chiedere che giustizia sia fatta.

Non giudicate i genitori dei due ragazzi, perché i nostri figli una volta che chiudono la porta, non sai mai fino in fondo cosa combinano in giro, dobbiamo solo pregare che la riaprono ogni giorno quella porta e che diano ascolto ai nostri insegnamenti. Una mamma dal cuore a metà».

Lucia Manna
  • Omicidio
Altri contenuti a tema
Rinviata al 28 marzo la giornata in memoria di Claudio Lasala Rinviata al 28 marzo la giornata in memoria di Claudio Lasala L'evento organizzato dal Comune di Barletta si terrà al Teatro "Curci"
Un evento per Claudio Lasala: il 17 gennaio al Curci Un evento per Claudio Lasala: il 17 gennaio al Curci L'Amministrazione si pone l'obiettivo di sensibilizzare i giovani
8 "Cerco Claudio", la zia del 24enne: «La famiglia diffonderà un messaggio alla città» "Cerco Claudio", la zia del 24enne: «La famiglia diffonderà un messaggio alla città» Le parole di Annamaria Lasala in vista della manifestazione del 18 dicembre
Cerco Claudio: l'evento zero per ripartire da Claudio Lasala Cerco Claudio: l'evento zero per ripartire da Claudio Lasala Il movimento propone di denunciare il degrado e ricercare i comportamenti sani
Trenta giorni fa Barletta perdeva Claudio Lasala Trenta giorni fa Barletta perdeva Claudio Lasala Cosa resta di quella notte un mese dopo
Un maxischermo per seguire i funerali di Claudio Lasala Un maxischermo per seguire i funerali di Claudio Lasala La famiglia ha richiesto l'assenza delle telecamere dalla cerimonia
Un minuto di silenzio in campo per ricordare Claudio Lasala Un minuto di silenzio in campo per ricordare Claudio Lasala Questo pomeriggio durante la partita tra Etra Barletta e Borgovilla calcio
9 Omicidio Lasala, il gip: «Una scusa per dare sfogo all'impulso criminale» Omicidio Lasala, il gip: «Una scusa per dare sfogo all'impulso criminale» Convalidato il fermo: i due ragazzi restano in carcere
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.