Protesta dei ristoratori di Barletta
Protesta dei ristoratori di Barletta
Politica

Zona arancione, Forza Italia: «Chi pagherà il conto, senza consumare, sono i barlettani»

«Rivendichiamo per Barletta serietà, certezza delle regole ed autorevolezza di chi la governa»

«Esprimiamo massima e sincera solidarietà a tutti gli operatori del settore ristorazione, caffetteria e commercio della città di Barletta. Non è tollerabile l'incertezza in cui questi lavoratori sono costretti ad operare, perché chi governa la Regione e il Comune di Barletta non offre ai cittadini tempestive certezze; anzi, ormai i loro ripensamenti e i balbettanti rimpalli di responsabilità rasentano il ridicolo». Intervengono così, in una nota della segreteria cittadina di Forza Italia, Giovanni Ceto e Marcello Lanotte, e i consiglieri comunali di Scelta Popolare e Lealtà e Progresso Pierpaolo Grimaldi e Salvatore Lionetti.

«A Barletta questi balletti vanno avanti da mesi e il Sindaco Cannito, insieme ai suoi assessori, prova in ogni occasione a scaricare le responsabilità su altre istituzioni o sui cittadini, fingendo di ignorare di avere il dovere di amministrare e non di predicare o giudicare chi gli paga lo stipendio. Stavolta è colpa di Emiliano, l'altro ieri degli incivili e domani? Ha sempre pronto un capro espiatorio, pur di non riconoscere i suoi errori. È bene che si sappia che noi non parteggiamo affinché una Zona venga dichiarata di un colore o di un altro, ma rivendichiamo per Barletta serietà, certezza delle regole ed autorevolezza di chi la governa.

In merito all'ordinanza regionale sciagurata di ieri, è bene che i cittadini sappiano che le ipotesi sono due e parimenti gravi. O Cannito ha chiesto la zona arancione, mentre altri Sindaci della BAT non erano d'accordo, e quindi Emiliano l'ha accontentato, salvo poi mostrarsi in disaccordo di fronte alle proteste sacrosante degli operatori commerciali, oppure Emiliano, che invece dice di aver condiviso proprio con i Sindaci la decisone, non l'ha minimamente tenuto in considerazione, tanto da non avvisarlo nemmeno! Una circostanza appare ormai certa, però: questa ordinanza è chiaramente figlia della richiesta del Sindaco di Barletta di dichiarare giorni fa Zona rossa Barletta e delle sue parole evocanti scenari apocalittici.

È ora che il Sindaco Cannito racconti la verità ai barlettani, senza vergognarsi, perché delle due l'una, ma ad ogni modo la toppa è peggio del buco e le sue raffazzonate ed improvvisate dichiarazioni appalesano la confusione in cui versa l'Amministrazione comunale di Barletta. Se poi Emiliano, Lodispoto e i consiglieri regionali del centrosinistra (coalizione che Cannito ha sostenuto alle ultime regionali, consumando un bel ribaltone e tradendo gli elettori) non l'hanno nemmeno avvisato, tragga lui le considerazioni finali sul suo peso politico. Peccato, però, che in un caso o nell'altro chi pagherà il conto, senza consumare, sono i barlettani!».
  • Forza Italia
  • Coronavirus
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti sull'emergenza che ha cambiato il mondo

1454 contenuti
Altri contenuti a tema
Covid, meno tamponi nel weekend. In Puglia 594 nuovi positivi Covid, meno tamponi nel weekend. In Puglia 594 nuovi positivi Nelle ultime 24 ore si sono registrati 25 decessi
In Puglia 1.155 nuovi casi di Covid in 24 ore In Puglia 1.155 nuovi casi di Covid in 24 ore Sono 74 quelli registrati nella provincia Bat
1 Barletta, no alla vendita delle bevande alcoliche dopo le 18 Barletta, no alla vendita delle bevande alcoliche dopo le 18 Ad essere interessati dalle nuove restrizioni anche i negozi di generi alimentari
Covid, anche nella Bat è stata avviata la campagna vaccinale per i Vigili del fuoco Covid, anche nella Bat è stata avviata la campagna vaccinale per i Vigili del fuoco Fp Cgil Bat: “Soccorritori che ogni giorno rischiano il contagio”. Il 2 marzo è cominciata la somministrazione
1 Nella provincia Bat altri 110 contagi da Covid-19 Nella provincia Bat altri 110 contagi da Covid-19 Sono stati 1.483 i nuovi casi registrati in Puglia
1 Covid, a Barletta nuove restrizioni per contenere la curva dei contagi Covid, a Barletta nuove restrizioni per contenere la curva dei contagi I provvedimenti in vigore da oggi fino al 6 aprile
L'ex vicesindaco di Barletta Marcello Lanotte nominato commissario provinciale di Forza Italia L'ex vicesindaco di Barletta Marcello Lanotte nominato commissario provinciale di Forza Italia Il commento: «Occorre lavorare ad un rafforzamento del partito»
1 Vaccini Covid, in Puglia accordo con i medici di medicina generale Vaccini Covid, in Puglia accordo con i medici di medicina generale Lopalco: «Fino alla fine del mese potremo completare la vaccinazione degli ultraottantenni»
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.