Traffico in via XX settembre
Traffico in via XX settembre
La città

Via XX settembre a Barletta, «un cunicolo di smog invivibile»

Il capogruppo M5S Maria Angela Carone raccoglie le lamentele dei residenti

«Raccolgo e rendo pubblico il pesante disagio che stanno vivendo residenti e commercianti di via XX Settembre. La strada, infatti, si presenta a qualsiasi ora del giorno come un cunicolo di smog invivibile, con grave pericolo per la salute pubblica». È quanto denuncia in una nota Maria Angela Carone, capogruppo M5S Barletta.

«A quanto pare la situazione dell'intenso traffico veicolare che la interessa si è notevolmente aggravata a seguito della chiusura di via Milano per i lavori di realizzazione del sottopasso e dei vari cambi dei sensi di marcia che hanno interessato il quartiere Settefrati.

Dai sopralluoghi effettuati in diverse ore del giorno e dal confronto con chi vive quotidianamente il disagio, si evince che una strada di sezione piuttosto ridotta, con marciapiedi pressochè inesistenti, raccoglie il flusso veicolare che proviene da molteplici aree della città: Piazza Roma - via Milano e via Boggiano – via San Francesco d'Assisi, dove convergono, in mancanza di alternative, i veicoli provenienti dal nuovo sottopasso Pertini (attraverso via Bonanno) e quelli provenienti da via Regina Margherita – Via Roma. Questa notevole mole di veicoli, che procedono a passo d'uomo, viene poi convogliata attraverso via XX Settembre in ben tre direzioni: 1. sovrappasso via Imbriani – via Canosa; 2. via Diaz - Stazione, e 3. via Imbriani – centro.

Siamo tutti consapevoli che la soluzione migliore sarebbe a monte quella di ridurre l'uso di veicoli privati almeno per i brevi tratti; tuttavia bisogna dare una risposta che nel brevissimo termine possa alleviare questo disagio. Dall'analisi dei flussi e dal confronto con i cittadini sono emerse diverse possibili soluzioni: l'inversione del senso di marcia di via Milazzo, che alleggerirebbe via XX Settembre dal flusso proveniente da via Milano-piazza Roma; l'inversione del senso di marcia di via Musti e via Colonnello Grasso che permetterebbe di raggiungere più agevolmente la stazione senza gravare su via San Francesco d'Assisi, fino all'inversione del senso di marcia di via Milano, che darebbe un po' di sollievo anche alle attività commerciali della parte più vicina alla ferrovia, attualmente caratterizzata da assoluta mancanza di passaggio pedonale e veicolare, come rappresentato anche dal Comitato spontaneo per via Milano e zona San Nicola.

Queste sono le riflessioni raccolte sul posto. Non pretendono di essere soluzioni, ma semplici suggerimenti ai tecnici comunali che con metodo scientifico si occupano della mobilità e sono chiamati a dare soluzioni nell'ottica di una mobilità quanto più possibile sostenibile».
  • Traffico
  • Movimento 5 stelle
Altri contenuti a tema
2 Un Natale "mediocre", la nota del Movimento 5 Stelle Barletta Un Natale "mediocre", la nota del Movimento 5 Stelle Barletta Coriolano: "L'amministrazione ha preferito vivere nella mediocrità generale"
La Bat è la provincia pugliese in cui si utilizza meno l’auto La Bat è la provincia pugliese in cui si utilizza meno l’auto Si guida molto durante la notte: ecco il resoconto dei dati regionali
1 M5S Barletta sulla nomina del nuovo amministratore unico Bar.S.A. M5S Barletta sulla nomina del nuovo amministratore unico Bar.S.A. «Decisione presa in totale solitudine dal sindaco»
2 Tratta ferroviaria Bari-Roma con fermata a Barletta, la proposta di Ruggiero Quarto Tratta ferroviaria Bari-Roma con fermata a Barletta, la proposta di Ruggiero Quarto Il senatore del M5S: «Agevolare la mobilità dei barlettani e colmare una lacuna del servizio»
1 M5S Barletta, crediti di dubbia esigibilità: riscossione o prescrizione?​ M5S Barletta, crediti di dubbia esigibilità: riscossione o prescrizione?​ La nota del consigliere comunale Giuseppe Basile
Collegamento ferroviario Bari-Roma, la nota del senatore di Barletta Quarto Collegamento ferroviario Bari-Roma, la nota del senatore di Barletta Quarto «Favorevole con l'incremento di spostamenti in treno, si intervenga adeguatamente»
1 Coriolano rifiuta l'incarico "pro tempore" di presidente del consiglio, le sue motivazioni Coriolano rifiuta l'incarico "pro tempore" di presidente del consiglio, le sue motivazioni «Il sindaco Cannito mi ha accusato di fare ostruzionismo e di non avere rispetto delle istituzioni. Il sindaco ha una memoria corta»
Approvata in Puglia la legge contro bullismo e cyberbullismo Approvata in Puglia la legge contro bullismo e cyberbullismo Soddisfatta Di Bari del M5S: "Daremo vita ad iniziative per sensibilizzare i più giovani"
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.