Il sindaco Cosimo Cannito
Il sindaco Cosimo Cannito
La città

Verde a Barletta, il sindaco replica: «Il cambiamento richiede tempo»

La risposta del primo cittadino alla nota di Franco Caputo

In seguito alla nota scritta da Franco Caputo, giunge una replica da parte del sindaco Cosimo Cannito. «La verità è sempre più semplice e tranquillizzante delle congetture e delle teorie, soprattutto quando queste ultime sollevano il sospetto che derivino da un pregiudizio politico. Un breve excursus potrà essere utile per fare chiarezza su quanto scrive un ex amministratore comunale sul portale Barlettaviva.it, nel suo intervento dal titolo "Il verde in città, questione di punti di vista". Appunto! Ma i fatti non sono una questione di punti di vista.
L'intervento dell'ex amministratore parte dalla barriera di alberi piantati circa un anno fa nei pressi dell'uscita Patalini della statale 16 bis e, prendendo spunto da un evento tanto naturale quanto ingovernabile, il fatto cioè che 30 di quei 100 alberi si siano seccati, imbastisce una filippica a tutto tondo nei confronti del Comune e dell'Amministrazione comunale di Barletta, delle politiche ambientali e sociali, insinuando una presunta predilezione del centro nei confronti delle periferie e altro ancora. Quell'intervento di piantumazione, voluto dall'Amministrazione comunale precedente con il coinvolgimento della cementeria Buzzi Unicem, fu realizzato in un momento poco adatto alla piantumazione. Ma tant'è. Era stato deciso e si era in campagna elettorale per le amministrative. Ma dopo un anno, nonostante le cure e i solleciti alla cementeria al rispetto della convenzione che prevedeva che i cipressi acquistatati dalla ditta Liddo di Andria fossero sostituiti in caso di non attecchimento, la sorte di parte di quegli alberi non è stata felice ma di sicuro non per colpa dell'amministrazione comunale. Circa un terzo di quei cipressi sempre verdi, che si sviluppano in altezza oltre che in volume, realizzando delle vere e proprie barriere, sono morti e li si è dovuti rimuovere. L'ideale sarebbe attendere l'autunno per rimpiazzarli ma in ogni caso lo si farà nel momento adatto per non incorrere nello stesso inconveniente di un anno fa e, allo stesso tempo, per andare incontro alle esigenze dei residenti della zona e dei cittadini di Barletta.

Ogni giorno mi preoccupo di girare per la città per verificare in prima persona quello che accade, quello che non va e che si può migliorare. Non ci sono "Modalità" particolari né "uffici di riferimento" come scritto sempre nell'articolo pubblicato su Barlettaviva, non ci sono canali privilegiati. Lo dico sempre e i cittadini lo sanno, ascolto tutti quelli che hanno bisogno di parlare con me, che siano singoli cittadini, rappresentanti di associazioni, realtà sportive, culturali.

Certo affidarsi alla buona volontà di un privato per pianificare il verde in città non mi sembra molto corretto e questo lo sappiamo bene. Fra un mese sarà passato un anno da che siamo al governo. I cambiamenti richiedono tempo!».
  • Cosimo Cannito
Altri contenuti a tema
1 Il sindaco Cannito soddisfatto dopo il Jova Beach Party Il sindaco Cannito soddisfatto dopo il Jova Beach Party I lunghi ringraziamenti del primo cittadino dopo il grande evento
1 Per Jovanotti un dono speciale dal sindaco di Barletta Per Jovanotti un dono speciale dal sindaco di Barletta L'artista Biagio Castellano ha realizzato un ritratto dell'artista: al collo c'è un pendente con la "sabbia di Barletta"
1 Cosa fare dopo il Jova Beach Party? I consigli del sindaco Cannito Cosa fare dopo il Jova Beach Party? I consigli del sindaco Cannito Installazioni creative sulla spiaggia di Barletta omaggiano Jovanotti
Jova Beach Party, il sindaco Cannito: «Per Barletta è una sfida» Jova Beach Party, il sindaco Cannito: «Per Barletta è una sfida» Il primo cittadino illustra la macchina organizzativa in atto per l'evento di sabato
1 Cannito: «Ancora nessuna notizia della graduatoria per 13 addetti a tempo determinato» Cannito: «Ancora nessuna notizia della graduatoria per 13 addetti a tempo determinato» «Servono chiarezza e tempi certi, non capiamo quanto stia accadendo»
1 Gli auguri del sindaco per la festa patronale: «L’importante è esserci!» Gli auguri del sindaco per la festa patronale: «L’importante è esserci!» «Questa festa fa parte dei ricordi di vita di tutti i barlettani»
1 Spazzamento meccanizzato, il sindaco Cannito scrive ai cittadini Spazzamento meccanizzato, il sindaco Cannito scrive ai cittadini Una lunga lettera in risposta alle polemiche degli ultimi giorni
1 82° Reggimento fanteria Torino, «voi siete con Barletta, Barletta è con voi» 82° Reggimento fanteria Torino, «voi siete con Barletta, Barletta è con voi» Il discorso del sindaco Cannito durante il conferimento della cittadinanza onoraria
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.