Covid-19
Covid-19
Servizi sociali

Vaccino anti-Covid: «Somministrarlo anche a odontoiatri e liberi professionisti»

La proposta di Dino Delvecchio, presidente dell'ordine dei medici della Bat

«Finalmente la macchina della vaccinazione é partita e ci offre una meravigliosa speranza per il prossimo futuro. Un plauso è doveroso nei confronti di tutti coloro che, ognuno in relazione alle proprie competenze e responsabilità, hanno permesso il raggiungimento di questo risultato». Così il dottor Benedetto Delvecchio presidente dell''Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Barletta Andria Trani in una lettera al Presidente della Regione Michele Emiliano, all'Assessore Regionale alla Sanità Pier Luigi Lopalco e al Direttore Generale della ASL BT Alessandro Delle Donne.

«Lo affermo - prosegue Delvecchio - interpretando i sentimenti di tutti i colleghi medici appartenenti a questo Ordine e in generale a tutti gli operatori sanitari. Io stesso con alto senso del dovere ho effettuato il vaccino e proprio in virtù di questa novità assoluta è fondamentale che questo momento della vaccinazione sia gestito senza alcuna sbavatura.

In previsione della disponibilità del vaccino in coerente prosecuzione di quanto operato sino ad oggi e in un'ottica di collaborazione e concertazione in questo momento vorrei far presente che sarebbe opportuno che tra le primissime persone da vaccinare e quindi da inserire tra i criteri di priorità ci siano i colleghi odontoiatri tenuto conto della loro esposizione al rischio di poter contrarre il virus in virtù della loro professione. È fondamentale che questo avvenga al pari di noi medici che abbiamo già ottenuto la vaccinazione. Altresì mi sembra importante suggerire che la cosa avvenga per i liberi professionisti in quanto anche loro, nell'espletamento della loro professione, vengono a contatto con una ampia parte della popolazione pertanto minimizzare i rischi di contagio anche per questa circostanza credo che sia assolutamente importante».

Chiedo inoltre - conclude il presidente dell'Ordine dei medici della Bat - che massima attenzione venga rivolta al personale sanitario e amministrativo che opera con i medici negli studi di Medicina Generale e che costituiscono il primo contatto con i cittadini. Questa mia proposta è da intendersi come contributo al fine di affinare sempre più la strategia di contrasto alla diffusione del coronavirus».
  • Dino Delvecchio
  • Coronavirus
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti sull'emergenza che ha cambiato il mondo

1865 contenuti
Altri contenuti a tema
Covid, 25 casi nella BAT e nessun decesso Covid, 25 casi nella BAT e nessun decesso I casi positivi di oggi sono 232 in Puglia
Covid, a Barletta il 68% dei cittadini ha ricevuto la prima dose di vaccino Covid, a Barletta il 68% dei cittadini ha ricevuto la prima dose di vaccino Nella provincia Bat il 50% ha completato il ciclo vaccinale
Covid, oggi 248 nuovi casi in Puglia e 35 nella Bat Covid, oggi 248 nuovi casi in Puglia e 35 nella Bat Si rialza la curva del contagio, ma non si registrano decessi
In Puglia i vaccini anti-Covid arriveranno presto in farmacia In Puglia i vaccini anti-Covid arriveranno presto in farmacia Adesso si lavorerà sulle modalità di somministrazione
Nuova ondata pandemica? Risponde l'assessore Lopalco Nuova ondata pandemica? Risponde l'assessore Lopalco «La variante delta si sta sviluppando tra adolescenti e giovani adulti. Vacciniamoci»
Casi Covid in aumento nella Bat, sono 42 i nuovi positivi Casi Covid in aumento nella Bat, sono 42 i nuovi positivi Nelle ultime 24 ore sono stati 151 i nuovi casi in Puglia
Continuano le vaccinazioni nell'Asl Bt anche tra i 12 e i 19 anni Continuano le vaccinazioni nell'Asl Bt anche tra i 12 e i 19 anni Il 95% dei soggetti tra gli 80 e gli 89 anni ha ricevuto la prima dose
Nuovi casi Covid in Puglia, oggi sono 163 su più di 12mila tamponi Nuovi casi Covid in Puglia, oggi sono 163 su più di 12mila tamponi Di questi, 16 nella Bat. Si registra un decesso nel foggiano
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.