Don Salvatore Mellone è morto
Don Salvatore Mellone è morto
Religioni

Una serata per don Salvatore Mellone

«Aderire ai dolori immensi del Cristo spalanca varchi di luce»

Elezioni Regionali 2020
Oggi, giovedì 27 giugno 2019, a Barletta, nella Parrocchia SS. Crocifisso, in occasione dell'anniversario della sua morte, avvenuta il 29 giugno 2015, si terrà la serata "… per fare la tua volontà (Eb10,7) in ricordo di Don Salvatore Mellone, prete per 74 giorni, secondo il seguente programma:
  • · ore 19.00, S. Messa presieduta da Mons. Giuseppe Favale, Vescovo di Conversano - Monopoli
  • · ore 20.00, Serata di riflessioni e letture con Beatrice Fazi, attrice e conduttrice televisiva
    • - Saluti: Mons. Giuseppe Favale
    • - Testimonianze: Colleghi giornalisti e scrittori
    • - Conclusioni: Mons. Giuseppe Paolillo, parroco SS. Crocifisso
    • - Conduce: Nicola Ferrante, giornalista TV2000
Don Salvatore, nato a Barletta nel 1997, in età adulta matura la vocazione al sacerdozio, per cui nel 2011 comincia il cammino di formazione presso il Pontificio Seminario di Molfetta, rivelandosi subito uomo di preghiera, di profonda spiritualità e di grande spesso culturale. Nel giugno 2014 scopre di essersi ammalato di un tumore all'esofago. Quando le condizioni di salute si aggravano tanto da far pensare al peggio, Don Salvatore esprime al suo Parroco prima, Don Ruggiero Caporusso, e quindi all'Arcivescovo Pichierri il desiderio di essere ordinato presbitero prima della naturale conclusione del suo iter formativo.

A seguito di un oculato discernimento operato da Mons. Giovan Battista Picchierri, dai responsabili del Pontificio Seminario di Molfetta, sentito il parere della Santa Sede, l'ipotesi di ordinazione presbiterale divenne realtà il 16 aprile 2015: "Le motivazioni di Salvatore - si legge in una nota congiunta dell'Arcidiocesi di Trani-Barletta-Bisceglie e del Pontificio Seminario Regionale di Molfetta - non si possono ridurre semplicemente ad un desiderio personale di diventare presbitero, ma sono sostenute e avvalorate da un attento discernimento sulla chiamata, che ha sentito confermata in sé, anche nei momenti della malattia (….). Le motivazioni che hanno portato mons. Pichierri ad ordinarlo, sono state: il coronamento di un cammino serio e coerente, anche nella malattia, e l'edificazione del popolo di Dio e dei sacerdoti e seminaristi, che può venire da questa particolare testimonianza vocazionale".

La vita da sacerdote di Don Salvatore è durata 74 giorni, intensi, vissuti nel letto della malattia a casa sua, che hanno registrato l'attenzione e l'interessamento di centinaia e centinaia di persone, vicine e lontane, che, nella sua vicenda, hanno intravisto la presenza di qualcosa di speciale, quasi un richiamo al Divino, all'Oltre, all'Altro , in lui che aveva detto: "oggi, da presbitero, prendo la consapevolezza che l'aderire ai dolori immensi del Cristo, così come fanno tanti altri miei fratelli, spalanca varchi di luce sul mistero del soffrire".
Don Salvatore muore il 29 giugno 2015.
  • Chiesa cattolica
Altri contenuti a tema
Feste patronali in Puglia, i Vescovi: «Non sarà possibile organizzare processioni» Feste patronali in Puglia, i Vescovi: «Non sarà possibile organizzare processioni» La Conferenza episcopale pugliese conferma l'impossibilità di organizzare momenti di preghiera che rischiano di creare assembramenti
2 L'ultimo saluto della comunità cristiana di Barletta a padre Michele Critani L'ultimo saluto della comunità cristiana di Barletta a padre Michele Critani Andriese, dehoniano, era molto legato a Barletta: a marzo si era ammalato di Coronavirus
La Storia dei nostri giorni, con le parole di Papa Francesco La Storia dei nostri giorni, con le parole di Papa Francesco Benedizione "urbi et orbi" nel pieno dell'emergenza Coronavirus: «Dio non ci lascia in balia della tempesta»
Barletta, la neve e le epidemie: una storia che si ripete... e dà speranza Barletta, la neve e le epidemie: una storia che si ripete... e dà speranza Il nevischio di questa mattina ha accompagnato l'ennesimo risveglio in quarantena
In Vaticano l'apertura dei plichi sul miracolo di mons. Dimiccoli In Vaticano l'apertura dei plichi sul miracolo di mons. Dimiccoli Il prossimo passaggio sarà l’emanazione del decreto per la validità giuridica
Dalle 66 parrocchie di tutta la diocesi a Trani per la giornata dei ministranti Un appuntamento annuale che coinvolge anche giovani e adulti di Barletta
Scompare la mamma di don Pino e padre Saverio Paolillo Scompare la mamma di don Pino e padre Saverio Paolillo Domani alle 17 i funerali alla parrocchia del Santissimo Crocifisso
Barletta celebra la solennità di Santa Lucia Barletta celebra la solennità di Santa Lucia Don Vito Carpentiere: «Preghiera per le donne, specie per coloro che sperimentano violenze di ogni genere»
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.