Teatro senza barriere
Teatro senza barriere
La città

Una favola sulla disabilità, il cortometraggio dei ragazzi del Teatro senza barriere

«La disabilità diventa abilità per tutti i nostri ragazzi che vivono la magia del teatro nel colore della vita»

L'arte e il teatro come strumento di inclusione. Lo sanno bene i ragazzi e le ragazze del Teatro senza barriere che, nonostante la pandemia, non rinunciano alle loro passioni e ai loro sogni. Merito anche di Marco Defazio, mentore e amico per tutti quei ragazzi diversamente abili di Barletta che trovano sul palcoscenico la migliore espressione di se stessi.

Nella giornata internazionale delle persone con disabilità è proprio Marco a spiegare il senso delle attività che ormai da anni porta avanti: «Disabilità diventa abilità per tutti i nostri ragazzi che vivono la magia del teatro nel colore della vita».

Sono proprio i colori il filo conduttore di uno dei tanti laboratori che il Teatro senza barriere, in collaborazione con la sezione barlettana dell'Aias, sta portando avanti in questi giorni. I ragazzi, infatti, stanno lavorando ad un cortometraggio sulla disabilità «unendo alle loro emozioni – spiega Marco – i colori che la vita dona ai nostri ragazzi speciali perché la vita è un dono meraviglioso». Il lavoro, frutto dell'impegno di tutti e dell'attenzione dell'Aias a ragazzi che più degli altri hanno sofferto le privazioni dell'emergenza sanitaria, sarà reso pubblico nei primi mesi del 2021.

Non sarà la distanza ad impedire loro di continuare a sognare e condividere un sorriso. Per gli abbracci, invece, ci sarà tempo: «Arriveranno al più presto – confida Marco – quando tutto sarà finito».
  • Teatro
  • Disabilità
Altri contenuti a tema
Nuova stagione teatrale a Barletta, la SLC Cgil Bat: «Mancanza di confronto» Nuova stagione teatrale a Barletta, la SLC Cgil Bat: «Mancanza di confronto» Il coordinatore provinciale si rivolge al commissario prefettizio e al settore Cultura e spettacolo
“Il teatro e il linguaggio metaforico, una prospettiva pedagogica” “Il teatro e il linguaggio metaforico, una prospettiva pedagogica” Recensione dello spettacolo "Mio fratello rincorre i dinosauri" a cura di Giuseppe Lagrasta
Premiata l'attrice Elena Cotugno della compagnia barlettana "Teatro dei Borgia" Premiata l'attrice Elena Cotugno della compagnia barlettana "Teatro dei Borgia" A lei il ppremio “Le Maschere del Teatro Italiano” per la categoria Migliore Attore/Attrice Emergente
1 Barriere architettoniche, a Barletta il piano per eliminarle Barriere architettoniche, a Barletta il piano per eliminarle Sarà presto reso pubblico per sottoporlo alle osservazioni dei cittadini
Teatro Fantàsia, si riapre il sipario a Barletta dopo lo stop allo spettacolo dal vivo Teatro Fantàsia, si riapre il sipario a Barletta dopo lo stop allo spettacolo dal vivo Da oggi una tre giorni in occasione dell'apertura della nuova sede
Accesso al mare per le persone disabili, soddisfazione del sindaco Cannito Accesso al mare per le persone disabili, soddisfazione del sindaco Cannito Il progetto prevede un finanziamento di 20.000 euro per l'inclusione e l'accesso libero al mare
Perché il mare possa rendere liberi, deve esser libero d’accogliere chiunque Perché il mare possa rendere liberi, deve esser libero d’accogliere chiunque Il libero accesso per i diversamente abili in un mare che sia inclusivo oltre che accessibile
“Il silenzio delle arti fa rumore”, occupato il Teatro Curci di Barletta “Il silenzio delle arti fa rumore”, occupato il Teatro Curci di Barletta La protesta dei lavoratori riuniti nell'associazione Settore cultura e spettacolo
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.