Panini
Panini
Cronaca

Ti piace la pizza? Usavano farina adulterata

Nella Bat sequestrate 115 tonnellate con etichette falsificate. Finivano in panifici, pastifici e pizzerie

Grandi quantitativi di farine e semole di dubbia provenienza sarebbero stati smerciati con etichette contraffatte a panifici e pizzerie in Puglia e nella Bat.

Oltre 115 tonnellate di prodotti cerealicoli, per un valore di circa 50mila euro, sono stati sequestrati dai carabinieri del NAS di Bari, in uno stabilimento di Corato. I militari hanno accertato, nel corso di un'ispezione, che ingenti quantitativi di farina e semole di dubbia provenienza, venivano confezionati in involucri con etichette falsificate, e poi smerciati a panifici, pastifici, industrie alimentari, pizzerie e grande distribuzione. Il titolare dell'azienda è stato denunciato.

Sull'argomento è intervenuto Pietro Salcuni, presidente della Coldiretti Puglia: «Un grande plauso ai carabinieri dei Nas di Bari, guidati dal Capitano Antonio Citarella, per l'ennesimo sequestro di prodotti alimentari di dubbia origine e qualità spacciati per pugliesi e utilizzati per confezionare pane e pasta, rivenduti come 'made in Puglia'. I NAS sono certamente i nostri principali alleati nella lotta alle sofisticazioni alimentari che tanto danno arrecano ai produttori agricoli e ai consumatori pugliesi. Non ci resta che incoraggiarli lungo questo percorso e chiedere a tutte le forze dell'ordine un inasprimento dei controlli per garantire la corretta e veriteria etichettatura dell'origine dei prodotti agroalimentari».

  • Sequestro
  • Carabinieri
  • Contraffazione
  • Frode alimentare
Altri contenuti a tema
Ordinavano panini e caffè ma era droga, maxi operazione nel nord barese Ordinavano panini e caffè ma era droga, maxi operazione nel nord barese Gli stupefacenti provenivano dalla Spagna e venivano smerciate sul territorio della Bat
Operazione "Oltremare", 47 arresti nel nord barese Operazione "Oltremare", 47 arresti nel nord barese Detenzione e spaccio di sostanza stupefacente in concorso a Trani, Bisceglie, Ruvo, Corato e Barletta
Colpito da taser, muore a Bolzano il 42enne di Barletta Carlo Lattanzio Colpito da taser, muore a Bolzano il 42enne di Barletta Carlo Lattanzio Disposta l'autopsia per chiarire le cause dell'accaduto
I Carabinieri rafforzano i pattugliamenti nelle zone costiere della Bat I Carabinieri rafforzano i pattugliamenti nelle zone costiere della Bat Controlli anche sulla circolazione stradale per uso del cellulare alla guida e mancanza di cinture
I Carabinieri incontrano le referenti dei centri anti violenza del territorio I Carabinieri incontrano le referenti dei centri anti violenza del territorio Ieri mattina incontro tra le referenti dei CAV e il Comandante Provinciale dei Carabinieri BAT e il Maresciallo Vernice
Auto rubate nella Bat e portate a Cerignola: arrestati tre andriesi Auto rubate nella Bat e portate a Cerignola: arrestati tre andriesi Il sistema finalizzato a ricettazione e riciclaggio scoperto dai Carabinieri
Biglietti, allarmi e sicurezza: «Attenzione a non cadere nella trappola dell’emulazione» Biglietti, allarmi e sicurezza: «Attenzione a non cadere nella trappola dell’emulazione» Dopo gli episodi accaduti in pochi giorni a Trani, Barletta, Bari e Andria, ne parliamo con il comandante dei Carabinieri Massimiliano Galasso
L'arma dei Carabinieri al fianco della Asl Bt L'arma dei Carabinieri al fianco della Asl Bt Incontro tra il comandante e la direzione generale dell'azienda sanitaria
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.