Scuola elementare
Scuola elementare
Scuola e Lavoro

Studiare nella Bat, l'ira dell'assessore Camero

Il declino della scuola, da Monza a Barletta

Nella nota fatta diffondere in questi ultimi giorni, l'Assessore provinciale alla Pubblica Istruzione Pompeo Camero parla di «livelli istituzionali il cui atteggiamento e le cui scelte sono in conflitto col principio di imparzialità della Pubblica Amministrazione ,calpestando il rispetto per l'Autonomia Locale e per la comunità della nuova realtà provinciale di Barletta Andria Trani».

Parole che nascono dalla constatazione di quanto si è scoperto nella Provincia di Monza e Brianza ( provincia di recente istituzione al pari di quella di Barletta – Andria – Trani e di Fermo).

Di fatti alla provincia lombarda è stato concesso quello che alla nuova provincia pugliese è stato negato ovvero la nascita dell'Ufficio Scolastico Territoriale provinciale.
Quello dell'Ufficio scolastico Territoriale e stata una richiesta più volte fatta dalla nuova provincia, ma la risposta da parte degli organi governativi è sempre stata negativa, per via di mancanza di fondi e per carenze strutturali e di organico, anche se guardando quello che è accaduto sembra capire che i problemi in realtà nascono quando a chiedere qualcosa sono le città del sud.

La nascita dell'Ufficio scolastico Territoriale di fatti consentirebbe di avere proprie graduatorie dei docenti, proprie nomine e propri esami di Stato. Insomma, una vera e propria manna per i tanti docenti precari della Bat costretti a pellegrinare in tutta Italia alla ricerca di cattedre libere.

E così l'assessore Camero ha scritto a tutti i vertici della scuola in Italia, dal Direttore generale fino all'usciere del Ministero, con il coltello tra i denti.

Giusto per dare un idea dell'importanza della cosa, basta considerare che dal prossimo 3 Maggio, il neo istituito Provveditorato di Monza gestirà direttamente organici, graduatorie, nomine e pratiche relative agli esami di Stato. Le scuole di Monza e Brianza saranno inoltre dotate di un proprio codice identificativo.
Nel centro servizi amministrativi per Monza e Brianza, sarà regolarmente insediato il dirigente.

La cosa fa ancor di più rabbia se si pensa che la Provincia di Barletta, Andria e Trani ha una popolazione scolastica simile a quella brianzola.
L'Assessore Cameo inoltre ha invitato al Direttore Generale dell'Ufficio Scolastico Regionale della Puglia, dott.ssa Lucrezia Stellacci l'invito a rivagliare tutte le istanze presentate dall' Assessorato provinciale sin dal suo insediamento avvenuto nel luglio 2009, riconsiderando quindi i contenuti della nota di risposta del 27 gennaio 2010, a tutela del principio, costituzionalmente garantito, di imparzialità della pubblica amministrazione.

Una questione di vitale importanza visto anche che in ballo c'è il futuro di tanti giovani che puntano ad entrare nella scuola come sbocco professionale e di vita
  • Provincia Barletta-Andria-Trani
  • Scuola
Altri contenuti a tema
Provincia Bat: querelle tra Cannito e Lodispoto, interviene Grazia Di Bari Provincia Bat: querelle tra Cannito e Lodispoto, interviene Grazia Di Bari La consigliera pentastellata critica quello che sta accadendo in consiglio provinciale
2 Assemblea dei sindaci, scatta la diatriba tra Margherita di Savoia e Barletta Assemblea dei sindaci, scatta la diatriba tra Margherita di Savoia e Barletta Il sindaco margheritano Lodispoto replica a Cannito con una smentita
5 Provincia Barletta-Andria-Trani, i sindaci: «Elezioni il prima possibile» Provincia Barletta-Andria-Trani, i sindaci: «Elezioni il prima possibile» Martedì i sindaci della sesta provincia torneranno a riunirsi per definire l'iter avviato
Giocare coi numeri, l'idea del professor Francesco Maria Dellisanti Giocare coi numeri, l'idea del professor Francesco Maria Dellisanti «Uno strumento nuovo per coinvolgere gli studenti»
1 Cade l'amministrazione Giorgino, come cambia la Provincia Cade l'amministrazione Giorgino, come cambia la Provincia Rosa Cascella e Gigi Antonucci nell'assemblea provinciale
Esclusi dal concorso per dirigenti, Codacons Puglia lancia un ricorso Esclusi dal concorso per dirigenti, Codacons Puglia lancia un ricorso È possibile aderire entro il 10 maggio
Un’esplosione di colori per la nuova vetrina del negozio “Prisma” di Barletta Un’esplosione di colori per la nuova vetrina del negozio “Prisma” di Barletta Realizzata dalla 5A dell’istituto I.I.S.S Nicola Garrone nell’ambito del percorso alternanza scuola lavoro
Aperte le iscrizioni all’Università popolare di Barletta, le lezioni sono gratuite Aperte le iscrizioni all’Università popolare di Barletta, le lezioni sono gratuite Alcune lezioni si terranno in pubblico, in modo da portare cultura e conoscenza sopratutto nelle zone più difficili
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.