No plastic, il murale di Borgiac
No plastic, il murale di Borgiac
La città

Street art contro la plastica, la nuova opera di Borgiac

Il murale dedicato al tema della plastica in mare è comparso sulla scalinata per il lungomare

Annata da incorniciare per la street art barlettana a firma del maestro Giacomo Borgiac. La sua nuova opera è stata da poco completata: è collocata sulla scalinata che dalle Mura del Carmine conduce al lungomare di Ponente. Il tema è quello dell'abbandono della plastica in mare, argomento di grande attualità e perfettamente centrato per la location, a pochi metri dalla costa di Barletta.

"Vogliamo l'immortalità, quindi inventiamo cose che resistano nel tempo, senza pensare alle conseguenze. Una di queste, la plastica - scrive Borgiac presentando il suo ultimo lavoro - Siccome ne abbiamo troppa, la gettiamo. La ricicliamo. Non tutta. Avanza. La Cina non ne vuole più, la terra non ne vuole più, l'aria non ne vuole più, i fiumi non ne vogliono più, il mare non ne vuole più. Noi ce la mangiamo".

Una condanna al circolo vizioso della sovrapproduzione di plastica e dell'incremento delle microplastiche nel mare, tema di stringentissima attualità sintetizzato artisticamente nella figura del grande pesce con gli occhi rossi immerso in un mare nero.
No plastic, il murale di BorgiacNo plastic, il murale di BorgiacNo plastic, il murale di BorgiacNo plastic, il murale di Borgiac
  • street art
Altri contenuti a tema
3 Street art, a Barletta un nuovo murale all'ombra del cavalcavia Street art, a Barletta un nuovo murale all'ombra del cavalcavia L’opera porta la firma di Antonella Palmitessa, docente presso la scuola media “R. Moro” di Barletta
3 L'arte sui muri di Barletta, Borgiac colpisce ancora L'arte sui muri di Barletta, Borgiac colpisce ancora Il maestro dedica un murale a San Pietro nel centro storico barlettano
“Like a drug”: Rizek rende omaggio al genio del jazz Miles Davis “Like a drug”: Rizek rende omaggio al genio del jazz Miles Davis Il nuovo stencil di Rizek in via d'Aragona
Una bottega d’arte senza tempo nel cuore di Barletta Una bottega d’arte senza tempo nel cuore di Barletta Gli scorci nascosti e i ritratti nati dal pennello di Luigi Lanotte
Il Babbo Natale nascosto di Piazza Federico II Il Babbo Natale nascosto di Piazza Federico II Un disegno anamorfico pensato dallo street artist Octopus
«Babbo Natale ha il suo parcheggio» «Babbo Natale ha il suo parcheggio» Una delle due opere di strada natalizie ideate da Octopus
"Make Art Not War": la parola ad Ettore Fieramosca "Make Art Not War": la parola ad Ettore Fieramosca Il nuovo stencil di Rizek
La mano pesante della censura barlettana abbatte il bordello della città La mano pesante della censura barlettana abbatte il bordello della città L'opera "H24" ha riprodotto le case chiuse anni '30 per "un piacere solo momentaneo"
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.