raga room
raga room
Eventi

Spacca tutto così ti passa, a Barletta è arrivata la stanza della rabbia

«Un modo goliardico per cancellare l'accumulo di stress giornaliero in maniera innocua»

Il lavoro, lo studio e le faccende di casa risucchiano tutti in un vortice che accelera all'impazzata senza possibilità di rallentare. L'ansia cresce per via del progetto da consegnare al grande capo, di quell'esame all'università che si avvicina sempre più e poi ci sono i figli che lasciano sempre la casa sottosopra: "tanto ci pensa mamma". Tutti hanno bisogno di sfogare la propria rabbia e alleggerire il peso delle giornate più stressanti. A questo scopo ha aperto lo scorso weekend a Barletta "La Rage Room - La Susta". Si tratta di una stanza della rabbia all'interno della quale è possibile distruggere gli oggetti presenti, attraverso le armi in dotazione: piede di porco, martello o mazza da baseball.

«In un mondo che corre veloce, è sempre più stressante stare dietro al proprio lavoro e i propri impegni – spiega Antonio Quarto, tra i gestori. Spesso non si riesce ad avere un po' di tempo per sé stessi e la frustrazione che deriva dal tram tram quotidiano diventa insostenibile. Abbiamo deciso di aprire la Rage Room per offrire un momento di sfogo fisico e mentale in maniera goliardica e sana».

L'idea nasce dall'altra parte del mondo, in Giappone. Note sono infatti le doti di autocontrollo e l'abnegazione al lavoro dei giapponesi. Da qui si è sviluppata la necessità di individuare una valvola di sfogo che non fa male a nessuno. «Ci preme precisare che la Rage Room non è istigazione alla violenza come qualcuno sostiene – conclude Nicola Debenedetto - ma al contrario è il mezzo per cancellare l'accumulo di stress giornaliero in maniera innocua». Vasi, tv, frigoriferi, sedie, mobili e piatti sono solo alcuni degli oggetti che attendono di essere distrutti. Per maggiori informazioni su orari e costi: 392 182 9692
  • eventi
Altri contenuti a tema
“Visit Puglia Imperiale”, come diffondere le eccellenze del territorio “Visit Puglia Imperiale”, come diffondere le eccellenze del territorio A Barletta l'incontro per accrescere la capacità innovativa e la competitività delle imprese
"Viaggio nella memoria": il progetto culturale al castello di Barletta "Viaggio nella memoria": il progetto culturale al castello di Barletta Il dramma dell'Olocausto e delle Foibe dal 23 gennaio al 18 febbraio al Castello Svevo
TEDx Barletta Salon, il tema Acqua al centro del secondo appuntamento TEDx Barletta Salon, il tema Acqua al centro del secondo appuntamento Prima del grande evento TEDx Barletta di quest'anno, si terrà lunedì 20 gennaio il secondo appuntamento TEDxBarletta Salon
Fiumi di alcool e violenza post serate, a Barletta è emergenza sociale Fiumi di alcool e violenza post serate, a Barletta è emergenza sociale «Genitori, pubblica amministrazione, forze armate, mondo della scuola, Chiesa, uniamoci. Facciamolo per noi ragazzi!»
1 Inaugurata a Barletta la sede per l’Italia meridionale dell’Isime Inaugurata a Barletta la sede per l’Italia meridionale dell’Isime Il professor Barbero: «Barletta è stata una scoperta, una città piena di energia e di fermento e con una splendida biblioteca»
Festival Tournée, prosegue la Pilot Action a Barletta Festival Tournée, prosegue la Pilot Action a Barletta Oggi l’incontro con Alicka Yllyet che si terrà nell’Emeroteca della Biblioteca “Sabino Loffredo”
Grande successo per il TEDx Barletta Salon, al centro il tema "Aria" Grande successo per il TEDx Barletta Salon, al centro il tema "Aria" Gli organizzatori hanno voluto riunire la community per tre appuntamenti a cadenza mensile
Rassegna “Jazz & dintorni”, Danilo Rea feat. Oona Rea in concerto Rassegna “Jazz & dintorni”, Danilo Rea feat. Oona Rea in concerto Appuntamento il 29 novembre a Trani
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.