"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta
Eventi

"Sindaci ai fornelli", il sindaco di Barletta Cannito cuoco per un giorno

Vincono la kermesse i primi cittadini di Parma e Francavilla Fontana

Il sindaco di Parma Federico Pizzarotti e il primo cittadino di Francavilla Fontana Antonello Denuzzo sono i vincitori della settima edizione di "Sindaci, ai fornelli!", la gara di cucina ideata e diretta dal giornalista e gastronomo Sandro Romano e organizzata dal Comune di Capurso e da Rp Consulting, agenzia di marketing, comunicazione ed eventi, con il patrocinio della Città Metropolitana di Bari e dell'Anci e con il sostegno della Camera di Commercio di Bari, sotto l'egida del network Mordi la Puglia e dell'Accademia Italiana Gastronomia e Gastrosofia. L'evento, causa maltempo, si è tenuto nel Palalivatino e non più sul sagrato del Santuario della Madonna del Pozzo.

A Capurso la squadra arancione, composta da Pizzarotti e Denuzzo, seguiti dagli chef Vinod Sookar (Al Fornello da Ricci, Ceglie Messapica) e Giuseppe Frizzale (Casale San Nicola, Bisceglie) ha vinto con il piatto denominato "Miseria e nobilità": capunti con polpettine di salsiccia, peperoni, pesto di pomodoro piccante, feta e chips di patata dolce. Il primo preparato dai sindaci di Parma e Francavilla ha conquistato la giuria, composta da personalità di alto profilo del mondo imprenditoriale e gastronomico pugliese, e sbaragliato la concorrenza delle altre squadre, che pure hanno preparato ottimi piatti.
40 foto"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta
"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta"Sindaci ai fornelli", partecipa anche il sindaco di Barletta
La squadra gialla composta dai sindaci Davide Carlucci di Acquaviva delle Fonti e Giuseppe Valenzano di Rutigliano, seguiti dai cuochi tutor Vincenzo Montaruli (Mezza Pagnotta, Ruvo di Puglia) e Luca Cappelluti (Caravanserraglio, Terlizzi), ha preparato un tonnetto scottato. La squadra rossa, composta dai sindaci Giuseppe Nitti di Casamassima e Stefano Minerva di Gallipoli, con i cuochi Cosimo Russo (Cosimo Russo Ristorante, Leverano) e Alessandro Pizzuto (Stammibene, Bari), ha invece elaborato un filetto di maialino gemellato. La squadra blu dei sindaci Giuseppe Colonna di Mola di Bari e Pierpaolo D'Arienzo di Monte Sant'Angelo, con i cuochi Nicola Longo (Le Rune, Bari) e Domingo Schingaro (I Due Camini, Borgo Egnazia), ha preparato uno sgombro crudo e cotto in agrodolce. La squadra viola composta da Antonio Decaro, sindaco di Bari, e Giovanni Bontempi, primo cittadino di Nocera Umbra, insieme ai cuochi Teresa Buongiorno (Già Sotto l'Arco, Carovigno) e Giuseppe Boccasini (Memorie di Felix Lo Basso, Trani), ha cucinato una ricetta a base di pesce spada. La squadra verde, con i sindaci Alfredo Longo di Maruggio e Cosimo Cannito di Barletta, seguiti dai cuochi Patrizia Girardi (Amastuola Resort Crispiano) e Antonella Ricci (Al Fornello da Ricci, Ceglie Messapica) ha infine preparato un piatto a base di strascinate, con carne tritata e calamari. Fuori concorso la squadra bianca, composta dal sindaco di Capurso, Francesco Crudele, e dal sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio, che hanno cucinato uno spaghetto alla "Sangiuannìidde".

«Il nostro obiettivo è quello di promuovere i prodotti della nostra terra e l'enogastronomia di qualità, di cui la Puglia è grande protagonista nel panorama nazionale» sottolinea il direttore dell'evento, Sandro Romano. «I sindaci sono i più fieri rappresentanti del territorio e chi meglio di loro, dunque, può lanciare questo messaggio». «Ringrazio i colleghi sindaci per aver accettato il nostro invito», aggiunge il sindaco di Capurso, Francesco Crudele. «Un sentito ringraziamento va a Federico Pizzarotti e Giovanni Bontempi, i due colleghi arrivati da fuori regione e che si sono messi simpaticamente in gioco dietro i fornelli. Questa è una manifestazione ludica, ma che come sottolineato da Sandro Romano ha alla base un messaggio forte di promozione del nostro territorio attraverso l'enogastronomia. Il turismo non può prescindere dalla cucina, che è un segno distintivo della nostra Puglia».
  • Cosimo Cannito
  • Cucina
Altri contenuti a tema
1 Uomini accampati sul litorale di Barletta, sindaco: «Non sono nullatenenti né abbandonati» Uomini accampati sul litorale di Barletta, sindaco: «Non sono nullatenenti né abbandonati» «Tutti e tre sono percettori della misura del Reddito di cittadinanza e uno di loro anche dell’assegno di invalidità»
A Barletta in cucina per parlare di intercultura A Barletta in cucina per parlare di intercultura L’argomento è stato affrontato dal ristoratore Badr, durante il laboratorio Cult, sezione di ZIP, progetto risultato vincitore del Bando CreativeLinvingLab
TEDx Barletta, un assaggio delle “Sfide” per la nuova edizione TEDx Barletta, un assaggio delle “Sfide” per la nuova edizione «I giovani organizzatori porteranno il nome di Barletta in giro per il mondo e io sento il dovere di ringraziarli»
Barletta ritira la candidatura a "Capitale italiana della cultura 2021" Barletta ritira la candidatura a "Capitale italiana della cultura 2021" Lo annuncia il sindaco: se ne parlerà oggi in consiglio comunale
Scomparsa del dottor Ruggiero Dimiccoli, il cordoglio del sindaco Cannito Scomparsa del dottor Ruggiero Dimiccoli, il cordoglio del sindaco Cannito Domani, 18 gennaio, alle ore 11:00 si svolgeranno i funerali presso la Basilica del Santo sepolcro
1 Capitale italiana della cultura 2021, l'incontro tra Cannito e Bottaro Capitale italiana della cultura 2021, l'incontro tra Cannito e Bottaro Cannito ha riferito di volersi confrontare con la maggioranza e con l’opposizione
1 Barletta e Trani rivali per la capitale italiana della cultura Barletta e Trani rivali per la capitale italiana della cultura Il sindaco Cannito dichiara che non deve chiedere il permesso a nessuno, né a Lodispoto né a Bottaro
Azienda in fiamme, sindaco di Barletta: «Tenete le finestre chiuse» Azienda in fiamme, sindaco di Barletta: «Tenete le finestre chiuse» In via prudenziale è il consiglio rivolto ai residenti della zona, quella industriale, ma anche ai margini della stessa
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.