Molluschi
Molluschi
Territorio

Salvaguardia molluschi, istituito un consorzio rappresentativo

Da un accordo tra le Capitanerie di Barletta e Margherita di Savoia. Grazie alla segnalazione e al colloquio tenuto con i pescatori

L'avvicinamento passo dopo passo al fondamentale accordo tra le marinerie di Barletta e Margherita di Savoia dietro la segnalazione da parte di alcuni pescatori della sesta provincia pugliese sulla questione pesca dei molluschi, si è concluo con la risoluzione finale, la nascita di un Consorzio rappresentativo che ha permesso di fare chiarezza in merito alla delicata quanto intoccabile questione della gestione della pesca dei Molluschi Bivalvi che, così come individuato dal pacchetto igiene, devono provenire da zone di produzione e di stabulazione sanitariamente classificate e immessi in commercio previo confezionamento presso uno stabilimento riconosciuto a livello Comunitario.

Il raggiungimento dell'intesa è stato possibile in seguito all'elvazione dell'Ufficio Circondariale Marittimo di Barletta in Capitaneria di Porto con conseguente modifica dei limiti territoriali dei Circondari marittimi. Nella fattispecie, nell'ambito di questa nuova Capitaneria di Porto rientrano le marinerie di Barletta e Margherita di Savoia, precedentemente ricomprese in due diversi compartimenti marittimi.

In mancanza di un Consorzio rappresentativo di tutte le imbarcazioni, fino ad oggi è stata osservata un'ordinanza che di fatto vanificava tutti i sacrifici di autolimitazione operati dai vongolari per la conservazione del potenziale riproduttivo; permetteva la pesca su tutto il territorio con il massimo delle possibilità di cattura consentite dalla legge evidenziando un forte contro senso se si parla di conservazione del fattore riproduttivo della specie e si offre la possibilità al contempo di sterminarla, perché di sterminio si tratta.

Partendo da questo presupposto iniziale e fondante, le attività del consorzio costituitosi saranno finalizzate alla programmazione di attività (ad esempio lo sprone alla pesca di minori quantitativi e l' aumento del periodo di fermo), atte ad evitare un eccessivo sfruttamento della risorsa vongole, pur garantendo il reddito dei pescatori. Tali attività prevedono inoltre il coordinamento scientifico del Laboratorio di Biotecnologie Marine della Provincia di Bari.
  • Salvaguardia ambientale
  • Mare
  • Capitaneria
Altri contenuti a tema
Scoprire il Salento col suo incanto di villaggi sul mare Scoprire il Salento col suo incanto di villaggi sul mare Questo luogo offre una vacanza all'insegna del relax e del divertimento per tutti
Tavolo per l’ambiente con Timac, enti e comitati Tavolo per l’ambiente con Timac, enti e comitati Invitati all'incontro i rappresentanti del comune di Barletta, della Provincia e della Confindustria
Piano Comunale delle Coste, al via gli incontri pubblici Piano Comunale delle Coste, al via gli incontri pubblici Lunedì 13 e martedì 14 maggio alle ore 16 presso il Future Center in viale Marconi
Mare, qualità eccellente per le spiagge della Bat Mare, qualità eccellente per le spiagge della Bat Il risultato dei rilievi dell'Arpa Puglia
Grande festa alla Lega Navale per la "Giornata del mare" Grande festa alla Lega Navale per la "Giornata del mare" Tante le iniziative e le associazioni coinvolte
Arriva la Giornata regionale della Costa. Emiliano: «Verso la gestione integrata» Arriva la Giornata regionale della Costa. Emiliano: «Verso la gestione integrata» L’iniziativa sarà il 12 aprile. Quest’anno, in via sperimentale, celebrazioni anticipate al 10
1 Il Nucleo Guardia Ambientale promuove "I veri amici si vedono nel momento del bisogno" Il Nucleo Guardia Ambientale promuove "I veri amici si vedono nel momento del bisogno" Seconda giornata di Sensibilizzazione contro le deiezioni canine e rispetto dell'ambiente
Concessione balneari, ancora troppe incertezze: «Così la Bolkestein è divenuta realtà» Concessione balneari, ancora troppe incertezze: «Così la Bolkestein è divenuta realtà» Un approfondimento a firma dell'avvocato Francesco Tomasicchio
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.