Incontro Comune di Barletta
Incontro Comune di Barletta
La città

Rigenerazione urbana sostenibile, ammessi a finanziamento i progetti candidati

Tra i progetti: la ristrutturazione del campo sportivo “Lello Simeone”

Interventi sulle scuole, sugli impianti sportivi, di mitigazione del rischio idrogeologico, di rinverdimento di alcune aree urbane; interventi sulle antiche mura della città a ridosso del mare, sul centro storico. Tutto ciò sarà possibile grazie a un finanziamento di 5.000.000 di euro, assegnato al comune di Barletta nell'ambito del Por Puglia che attinge al Fondo europeo per lo Sviluppo regionale, i fondi Fesr 2014 – 2020, che fanno riferimento alle azioni per lo Sviluppo urbano sostenibile e alla Rigenerazione urbana sostenibile (Sisus).

A illustrare i progetti, oggi pomeriggio in una conferenza stampa a palazzo di città, è stato il sindaco, Cosimo Cannito, con lui gli assessori ai lavori pubblici, Gennaro Calabrese, alle Manutenzioni Lucia Ricatti, all'Edilizia Rosa Tupputi. Il dettaglio dei progetti è stato illustrato dal presidente della V Commissione consiliare permanente Programmazione e Pianificazione del territorio, l'architetto Vincenzo Laforgia. L'Amministrazione comunale, con delibera di giunta del 31 gennaio scorso, ha candidato per perseguire gli obiettivi della Sisus, nelle rispettive aree tematiche (Energia sostenibile e qualità della vita; adattamento al cambiamento climatico, prevenzione e gestione dei rischi; tutela dell'ambiente e valorizzazione delle risorse culturali e ambientali; inclusione sociale e lotta alle povertà), la progettazione definitiva e la realizzazione di quelli che ritiene priorità e obiettivi strategici per lo sviluppo sostenibile della città e che puntano ai criteri definiti dal bando, su tutti l'inclusione sociale e la rigenerazione in chiave ecologica e sostenibile, ma anche la necessità dei territori urbani esposti a rischio idrogeologico ed erosione costiera di contrastare tale pericolo; la necessità di tutela ambientale e valorizzazione delle risorse culturali e ambientali.

Nello specifico, i progetti candidati e ammessi a finanziamento, riguardano il risanamento e la ristrutturazione del campo sportivo "Lello Simeone" per 1.830.000 di euro, il recupero del Paladisfida per 1.000.000 euro, entrambi nell'ambito dell'obiettivo di inclusione sociale, lotta alla povertà e diffusione della legalità. In riferimento a tali progetti Laforgia ha sottolineato come, "in questo caso lo sport va inteso prioritariamente come mezzo e non come fine ultimo". Ancora ci sono l'efficientamento energetico delle scuole Fraggianni, Fieramosca, Renato Moro, Dimiccoli, per 127.500 euro per ciascuna scuola (totale 510.000 euro); l'eliminazione delle barriere architettoniche nel sottopasso di via Milano, per 500.000 euro; l'eliminazione delle barriere architettoniche dei tre corsi storici della città (Cavour, Garibaldi e Vittorio Emanuele) per 160.000 euro; 640.000 euro per il recupero delle Mura aragonesi di via Mura del Carmine al fine del miglioramento della viabilità pedonale e riqualificazione dell'area e ricucitura della città storica con la linea di costa attraverso il recupero della cortina muraria, per recuperare l'unitarietà paesaggistica del fronte mare esistente; 230.000 euro per interventi volti a mitigare il rischio idrogeologico in viale Marconi, via Madonna della Croce, via Barberini e via Facanzano; altri 30.000 euro per interventi sul verde pubblico nella zona dell'ex distilleria, con la realizzazione di un'area verde della superficie di oltre 430 metri quadri e la piantumazione di arbusti e alberi; l'implementazione dell'impianto di irrigazione del parco del Castello attraverso il recupero delle acque piovane del collettore "D" con la realizzazione di vasche di accumulo e delle relative reti di adduzione e immissione in specifico sistema di distribuzione dell'acqua di accumulo per l'irrigazione del parco per 100.000 euro.

"L'esito è stato positivo e consentirà di investire 5.000.000 di euro per dare un volto nuovo alla città, davvero per rigenerarla", ha detto il sindaco Cosimo Cannito. "Questo successo è il risultato dell'impegno di tutti, a partire dalla passata Amministrazione – ha aggiunto il primo cittadino – della politica e della macchina amministrativa, dei tecnici e degli assessori che ringrazio per l'impegno, perché tutti abbiamo lavorato al raggiungimento dell'obiettivo. Per Barletta sarà una boccata d'ossigeno, perché abbiamo voluto candidare progetti tagliati su misura dei bisogni della città e dei cittadini. Ora non ci resta che attendere l'ok da parte della Regione Puglia per indire le gare per la progettazione esecutiva e per la successiva realizzazione delle opere".
  • Stadio "L. Simeone"
  • Cosimo Cannito
Altri contenuti a tema
Puzza in città, individuata la probabile causa. I controlli non si fermano Puzza in città, individuata la probabile causa. I controlli non si fermano «Mi sarei aspettato maggior interesse per la vicenda»: la polemica del sindaco nei confronti dell’Assessorato regionale all’Ambiente
Cattivi odori in città, il Sindaco Cannito: «Troveremo il responsabile di un atto criminale» Cattivi odori in città, il Sindaco Cannito: «Troveremo il responsabile di un atto criminale» Chiesto l’intervento della Procura della Repubblica di Trani e convocato un consiglio comunale straordinario e monotematico
Furto alla mensa Caritas Barletta, una nota del sindaco Cannito Furto alla mensa Caritas Barletta, una nota del sindaco Cannito «Un gesto che fa rabbia e addolora allo stesso tempo»
Cittadella della musica concentrazionaria, il sindaco saluta la troupe della CBS Cittadella della musica concentrazionaria, il sindaco saluta la troupe della CBS Il reportage andrà in onda il prossimo autunno in USA
Arresti per traffico internazionale di droga, una nota del sindaco di Barletta Arresti per traffico internazionale di droga, una nota del sindaco di Barletta Cannito: «Questa è una guerra da combattere insieme»
Nuova sede provinciale di Arpa Puglia a Barletta, sarà operativa da gennaio 2020 Nuova sede provinciale di Arpa Puglia a Barletta, sarà operativa da gennaio 2020 La sede si occuperà di monitoraggi ambientali ed effettuerà misurazioni di parametri su emissioni odorigene
Il sindaco Cannito incontra il poeta barlettano Michele Dibenedetto Il sindaco Cannito incontra il poeta barlettano Michele Dibenedetto Il Sindaco: «Testimoniano la capacità creativa della nostra gente che diventa il vero volano della cultura cittadina»
1 Il sindaco Cannito soddisfatto dopo il Jova Beach Party Il sindaco Cannito soddisfatto dopo il Jova Beach Party I lunghi ringraziamenti del primo cittadino dopo il grande evento
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.