Servizi sociali

Reddito di cittadinanza: finalmente le firme per «un patto di dignità»

Lanotte: «A Barletta, un’opportunità per i disoccupati»

«Ringrazio le aziende, le associazioni e le cooperative sociali per esser intervenute a vantaggio di quanti barlettani hanno bisogno di sostegno economico. Nella regione Puglia dopo Bari, la città di Barletta possiede il più alto numero di progetti sociali e ciò deve inorgoglirci, specie nella consapevolezza che fare squadra ed essere una comunità coesa porta dei risultati. Quello che si firma oggi è un patto di dignità perciò era necessario essere presenti. L'auspicio è che alla fine di questo percorso alcuni cittadini possano trovare un inserimento stabile nel mercato del lavoro. Questa misura è per quanti dopo la cassa integrazione o lo stato di disoccupazione sono stati abbandonati. Il comune con queste misure sta offrendo non un posto di lavoro ma le opportunità affinché ci possa essere del lavoro»: queste le parole introduttive pronunciate nella serata di ieri, presso la sala consiliare dall'assessore alle politiche sociali Marcello Lanotte.

Tale misura - suggellata dalle firme alla presenza di alcuni assessori, dei vari enti, imprese e associazioni coinvolti - non si esaurirà con i 260 000 beneficiari attuali ma andrà avanti come voluto dallo stesso governo nazionale. Essa è stata definita come possibilità di uscire dal mercato del lavoro nero per esercitare, nel pieno della propria consapevolezza, l'attività che si vuole svolgere. Grande merito va dato poi alla città della Disfida, che da due anni e mezza circa ha cercato di conciliare i due valori fondamentali di legalità e socialità oltre che quello della regione del Tavoliere, «prima regione italiana che ha deciso di attivare delle politiche di sostegno al reddito» secondo quanto ribadito dall'assessore regionale Filippo Caracciolo. L'inps, secondo quanto esposto durante gli interventi in risposta alle polemiche precedenti, ha vagliato più di 30 000 domande.

«Barletta è un passo avanti e mi auguro che tale opportunità - ha ribadito Caracciolo - sia colta da altri comuni al fine di restituire dignità, fiducia e possibilità di guardare al domani con un sorriso più sereno»


  • Filippo Caracciolo
  • Sala consiliare
  • Marcello Lanotte
  • Pasquale Cascella
Altri contenuti a tema
2 Movida barlettana, presto un tavolo tra Amministrazione ed esercenti Movida barlettana, presto un tavolo tra Amministrazione ed esercenti La nota stampa di Marcello Lanotte, in qualità di assessore alle Attività produttive
2 "Sport X tutti", saranno finanziate quattro strutture sportive di Barletta "Sport X tutti", saranno finanziate quattro strutture sportive di Barletta Interviene il consigliere regionale barlettano Filippo Caracciolo
1 Elezioni Regionali, Filippo Caracciolo: «Ringrazio gli amministratori di Barletta per il sostegno» Elezioni Regionali, Filippo Caracciolo: «Ringrazio gli amministratori di Barletta per il sostegno» «Sarò onorato di mettere nuovamente a disposizione l'esperienza già maturata come rappresentante eletto del territorio»
1 Amministrazione a breve scadenza? Caracciolo è il suo “collante politico” Amministrazione a breve scadenza? Caracciolo è il suo “collante politico” L’endorsement di parte dell’amministrazione comunale per Emiliano e Caracciolo ha scoperto per la prima volta le carte in tavola
La BAT risponde con Emiliano, Caracciolo: «Ha vinto la democrazia» La BAT risponde con Emiliano, Caracciolo: «Ha vinto la democrazia» «Comincia ora una lunga battaglia da condurre con forza ed entusiasmo nel segno della continuità»
1 Agricoltura, per la Puglia è un momento difficile Agricoltura, per la Puglia è un momento difficile La nota del consigliere Caracciolo: "Dobbiamo salvaguardarla"
Appalti truccati, indagato l'ex assessore regionale Caracciolo di Barletta Appalti truccati, indagato l'ex assessore regionale Caracciolo di Barletta Nell'inchiesta anche il dirigente comunale di Barletta Donato Lamacchia
1 Oltre 6 milioni di euro per il recupero delle case popolari di Barletta Oltre 6 milioni di euro per il recupero delle case popolari di Barletta Saranno interessati dagli interventi gli immobili di via Achille Bruni e via Canosa
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.