Mani
Mani
La città

Profughi afghani, Barletta pronta all'accoglienza: si cercano alloggi

Il Comune chiede ai cittadini alloggi disponibili. Sarà tutto a carico dell'ente

La rapida avanzata talebana e la violenta repressione contro i collaboratori dell'Occidente e la popolazione afghana, ha indotto migliaia di persone a mettersi in fuga dal loro Paese di origine per salvaguardare la propria incolumità personale.

L'Italia ha attivato un ponte aereo al fine di garantire l'ingresso alle categorie di soggetti vulnerabili ed, in particolare, ai rifugiati politici ed alle loro famiglie, bersaglio principale delle ritorsioni dei talebani. La tragedia afghana chiama le Istituzioni ad essere parte attiva in questa emergenza e responsabili della gestione dell'accoglienza sui territori con un impegno umanitario esplicito e concreto ed un piano di ospitalità degli esuli e dei perseguitati.

Il Comune di Barletta ha espresso la disponibilità ad accogliere i cittadini afghani che necessitano di ospitalità abitativa in quanto, nell'immediato, è urgente evitare una tragedia umanitaria di proporzioni enormi mettendo in salvo da ritorsioni e persecuzioni tutti coloro che, per varie ragioni, sono esposti ai pericoli più gravi sotto il regime dei talebani. Questa Amministrazione rivolge, pertanto, ai cittadini barlettani un accorato appello per reperire alloggi disponibili ed idonei ad ospitare temporaneamente cittadini afghani.

Si evidenzia che saranno a carico del Comune di Barletta gli oneri economici relativi al canone di affitto per gli alloggi che saranno messi a disposizione dai privati cittadini. Si confida nella sensibilità e nella solidarietà dei cittadini barlettani consapevoli che la drammaticità degli eventi che si stanno verificando in Afghanistan chiama tutta la comunità ad un impegno concreto per salvare vite umane dall'integralismo e dalle libertà negate.

Per maggiori informazioni e per ogni comunicazione relativa alla disponibilità di alloggi da locare si prega di contattare i seguenti uffici:

Settore Servizi Sociali
Assistente Sociale dott.ssa Valeria Lanotte
Telefono: 0883/516752
E mail: valeria.lanotte@comune.barletta.bt.it
  • Servizi Sociali
  • solidarietà
  • accoglienza
Altri contenuti a tema
Le donazioni dell'Arciconfraternita del Santo Legno della Croce di Barletta Le donazioni dell'Arciconfraternita del Santo Legno della Croce di Barletta Le iniziative in vista dell'Immacolata e del Santo Natale
Welfare - Servizio Sociale Online: il portale che semplifica gli accessi ai "servizi persona" Welfare - Servizio Sociale Online: il portale che semplifica gli accessi ai "servizi persona" Un progetto innovativo e di grande impatto dal punto di vista tecnico - organizzativo
Asp Regina Margherita di Barletta, "serve un cambiamento" Asp Regina Margherita di Barletta, "serve un cambiamento" La Camera del lavoro e la Cgil Bat incontrano il dott. Lionetti e si chiede al commissario prefettizio Alecci di intervenire
"Un Trenocelle può aiutare", l’iniziativa benefica di Starpops, nuova creatura firmata Sgarra "Un Trenocelle può aiutare", l’iniziativa benefica di Starpops, nuova creatura firmata Sgarra Un gelato con un valore aggiunto: quello della solidarietà a favore di Save the Children
"Buono e solidale”, ragazzi speciali a lavoro con Despar-Centro Sud per la promozione dell’uva da tavola "Buono e solidale”, ragazzi speciali a lavoro con Despar-Centro Sud per la promozione dell’uva da tavola Un gruppo di ragazzi con neuro-diversità protagonista del secondo appuntamento del progetto di inclusione lavorativa
Bullismo e micro delinquenza, «perseguiamo la strada dell'educazione e della prevenzione» Bullismo e micro delinquenza, «perseguiamo la strada dell'educazione e della prevenzione» La dirigente ai Servizi Sociali Navach: «Il Comune sta già intervenendo con la nuova programmazione sociale»
Sulla passerella a Venezia per le donne afghane, il brand è made in Barletta Sulla passerella a Venezia per le donne afghane, il brand è made in Barletta Moda e solidarietà, il progetto è della 21enne barlettana Federica Pastore
99 Senza tetto e dipendenti dall'alcool: a Barletta un dramma da risolvere Senza tetto e dipendenti dall'alcool: a Barletta un dramma da risolvere I volontari della Caritas si prendono cura di loro mentre si attende un protocollo operativo
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.