Risparmio
Risparmio
Speciale

Prestiti garantiti: è boom di ricerche online per la cessione del quinto

Un approfondimento sul tema

Negli ultimi due anni le ricerche online di prestiti con cessione del quinto sono letteralmente schizzate alle stelle, facendo segnare dei veri e propri record in questo ambito. La cessione del quinto è una tipologia di prestito personale garantito che piace molto agli italiani, come dimostrato anche dai numeri del settore, soprattutto per le buone condizioni con cui permette di accedere al credito. Si tratta però di un prestito personale gradito anche dalle banche e dagli istituti di credito perché associato alla certezza della restituzione e quindi accettato di frequente.
I prestiti con cessione del quinto sono un finanziamento che viene concesso con facilità a tutti i dipendenti pubblici o statali e a buona parte dei lavoratori del settore privato. Le sue notevoli garanzie provengono infatti dal metodo di restituzione delle rate mensili, in quanto non prevede un pagamento da parte del debitore ma un addebito diretto sullo stipendio. Per questo motivo è considerato un prestito maggiormente sicuro, in quanto la rata di restituzione viene trattenuto direttamente dallo stipendio mensile del debitore e ceduta direttamente all'istituto di credito che ha concesso il prestito.
Questo prestito personale sempre più ricercato online deve il suo nome ad uno dei fattori che ne regolano i termini, ovvero il fatto che la rata di restituzione non può mai essere maggiore ad un quinto dello stipendio. Di conseguenza, come è facile intuire, anche l'importo che è possibile ottenere con il finanziamento dipende dall'ammontare dello stipendio del lavoratore, al netto di straordinari e premi di produzione, oltre che dalla durata del prestito.

Quello che c'è da sapere sulla cessione del quinto


Per capire il funzionamento della cessione del quinto, è possibile visitare portali specializzati come, ad esempio, cessionedelquintofacile.com dove trovare approfondimenti dettagliati e consigli utili per richiedere questa tipologia di finanziamento. Utilizzare uno strumento di questo genere per ricercare un prestito con cessione del quinto è molto utile, ad esempio perché permette facilmente di conoscere:
  • I requisiti di accesso al prestito.
  • Le caratteristiche del finanziamento.
  • I tassi TAN e TAEG applicati.
  • La durata del finanziamento.
  • Importo massimo ottenibile.
  • Eventuali garanzie richieste.
  • Spese accessorie.
Questi aspetti infatti possono variare anche molto tra un istituto di credito ed un altro, in quanto dipendono anche dalle particolarità del richiedente e dalle offerte commerciali eventualmente messe in atto dalle finanziarie. Vi sono però poi dei "canoni" fissi che sono sempre applicabili al prestito con cessione del quinto. Uno di questi riguarda la sicurezza occupazionale del richiedente, ovvero il fatto che più è considerato sicuro il posto di lavoro di una persona, migliori sono solitamente le condizioni di finanziamento.
Per questa ragione le migliori cessioni del quinto in assoluto sono di solito quelle elargite nei confronti di dipendenti pubblici e lavoratori del settore privato operanti in grandi aziende, considerate particolarmente solide. Prestabilita è poi anche la durata delle rate di restituzione che ha sempre un minimo di due anni ed un massimo di dieci. Per quanto riguarda le garanzie, le cessioni del quinto sono a firma singola e ciò significa che non necessitano di garanti per essere elargite.

Cessione del quinto: quali fattori considerare


Il grande boom di ricerche relative alla cessione del quinto e le numerose richieste hanno portato alla necessità di saper valutare le varie alternative. Per prima cosa, al fine di operare una buona scelta, è molto importante richiedere almeno tre o più preventivi, in modo da poterli confrontare, e non limitarsi mai alle sole simulazioni, in quanto potrebbero non includere tutti i costi. Nella valutazione è poi molto importante ricordare che il TAEG è fondamentale.
Se infatti il TAN permette di conoscere il tasso d'interesse annuo applicato al finanziamento, il TAEG include anche tutte le spese accessorie, come ad esempio quelle di apertura e chiusura della pratica, e di conseguenza permette di conoscere il reale costo del finanziamento. In alcuni casi una cessione del quinto di breve durata può essere concessa anche a dei lavoratori con contratto a tempo determinato. La cessione in questo caso deve però avere una scadenza sempre antecedente a quella della conclusione del contratto.
Questa regola è inderogabile e vale anche nel caso in cui il lavoratore disponga di una certezza di rinnovo. Di conseguenza, ad esempio, se un lavoratore con contratto a tempo determinato a lungo termine disponesse di 4 anni di contratto, potrebbe richiedere una cessione della durata di tre anni. In conclusione la cessione del quinto è un prestito molto amato dagli italiani e particolarmente richiesto per i suoi tantissimi punti di forza che garantisce sia al debitore che al creditore.
  • Soldi
Altri contenuti a tema
Come avere una carta di credito Come avere una carta di credito Un approfondimento speciale sul tema
Come gestire al meglio i propri investimenti Come gestire al meglio i propri investimenti Un approfondimento sul tema
Parte la Lotteria degli Scontrini, ecco come funziona Parte la Lotteria degli Scontrini, ecco come funziona Come partecipare e tutti i premi in palio, si arriva fino ai 5 milioni di euro dell'estrazione annuale
La ricchezza degli over 65 La ricchezza degli over 65 A cura dell'avvocato Giuseppe Prascina
Conti correnti, prestiti e mutui: adesso si cercano online Conti correnti, prestiti e mutui: adesso si cercano online Come scegliere il conto corrente migliore
Strumenti di pagamento: quali sono le differenze tra carta di debito e carta di credito? Strumenti di pagamento: quali sono le differenze tra carta di debito e carta di credito? Cos’è la carta di debito e come funziona
1 Reddito di emergenza, come presentare le domande Reddito di emergenza, come presentare le domande Parte la misura di sostegno per supportare le famiglie in condizioni di difficoltà economiche dopo il Covid-19
Poste Italiane: ecco perché convince l’azionariato Poste Italiane: ecco perché convince l’azionariato Necessario studiare i mercati ed agire di conseguenza
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.