Cestino rifiuti
Cestino rifiuti
Politica

Più cestini per i rifiuti e deiezioni canine tra le strade di Barletta

La proposta del consigliere Grimaldi (Lega): «Impegno per una città più pulita»

Il Consigliere Ruggiero Grimaldi, Vice Presidente Vicario del Consiglio Comunale, e neo Presidente della Commissione Affari Finanziari si è fatto promotore di una iniziativa mirata all'implementazione dei cestini gettacarte e raccoglitori di deiezioni canine, al fine di garantire una città più pulita e di rispondere alle esigenze dei cittadini.

Ruggiero Grimaldi
"In questi mesi – ha chiarito il Segretario Provinciale della Lega BAT Ruggiero Grimaldi - ho raccolto da più parti, sollecitazioni relative all' esiguo numero di cestini gettacarte e raccoglitori di deiezioni in alcune zone della città, che costringono i cittadini ad una situazione di disagio.


Molto spesso dopo aver consumato cibo o bibite presso un'attività commerciale capita che i cestini messi a disposizione dalla stessa siano colmi e nei paraggi non ce ne siano di pubblici, oppure che siano anch'essi colmi. Una situazione che si verifica di frequente soprattutto nelle vie del centro storico.

In egual misura i possessori di cani lamentano l'impossibilità di buttare una volta raccolte, le feci del proprio animale in appositi raccoglitori, poichè questi scarseggiano o già colmi."

"In virtù di ciò, - continua - è stata mia premura depositare un'istanza, per chiedere all' Assessore all' Ambiente e Decoro Urbano, Anna Maria Riefolo, di attivarsi al più presto per risolvere l' importante problematica.

L'Assessore Riefolo, ha accolto sin da subito positivamente l' iniziativa, e si sta adoperando per far eseguire dagli uffici competenti una mappatura tesa ad individuare le aree scoperte e le zone che necessitano di un rafforzamento della dotazione, previa verifica finanziaria."

"Una città più pulita, è tra gli obiettivi principali di questa Amministrazione. - conclude Grimaldi – Tant'è che ancor di più saremo vigili nei confronti di quegli incivili che abbandonano il proprio sacchetto di rifiuti nei cestini, causando un danno all' intera cittadinanza, piuttosto che smaltirlo secondo le regole della raccolta differenziata.

Serve anche una battaglia di civiltà nei confronti di quei pochi che sporcano, solo così Barletta potrà andare incontro ad un vero progresso ambientale."
  • Emergenza rifiuti
  • cestino dei rifiuti
Altri contenuti a tema
Una poltrona in campagna, «l'eleganza tra i rifiuti» Una poltrona in campagna, «l'eleganza tra i rifiuti» Ancora terreni e campagne trasformate in discariche a cielo aperto
Rischio emergenza rifiuti in Puglia, Legambiente: "Inizia il 2023 nel peggiore dei modi" Rischio emergenza rifiuti in Puglia, Legambiente: "Inizia il 2023 nel peggiore dei modi" Serve attuare realmente il Piano Rifiuti con la riduzione della produzione del secco residuo e la realizzazione degli impianti di riciclo
«Basta rimpalli politici, ne va del bene dei nostri figli» «Basta rimpalli politici, ne va del bene dei nostri figli» Antonio Binetti interviene sulle ultime vicende legate alla pulizia del Vallone Tittadegna
5 Indumenti abbandonati in Via Leopardi a Barletta Indumenti abbandonati in Via Leopardi a Barletta La segnalazione di un cittadino sui social
2 Barletta chiama, Pinuccio "rispondi?": a Striscia il caso del Vallone Tittadegna Barletta chiama, Pinuccio "rispondi?": a Striscia il caso del Vallone Tittadegna L'inviato del programma satirico ha intervistato Antonio Binetti
Vallone Tittadegna, iniziate le operazioni di rimozione dei rifiuti Vallone Tittadegna, iniziate le operazioni di rimozione dei rifiuti Realizzata la rampa di accesso per i mezzi Bar.S.A. e una prima ricognizione sul materiale abbandonato
Sulla protesta di Antonio Binetti: «L’esempio di coraggio rivoluzionario» Sulla protesta di Antonio Binetti: «L’esempio di coraggio rivoluzionario» «Oggi i referenti del Comitato di zona 167 hanno voluto concretamente unirsi a questa battaglia di civiltà»
1 Rifiuti nel Vallone Tittadegna, il Comune: «Basta con lo “scaricabarile”» Rifiuti nel Vallone Tittadegna, il Comune: «Basta con lo “scaricabarile”» L'amministrazione annuncia che provvederà alla rimozione dei rifiuti in via d'urgenza
© 2001-2023 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.