Pesca in difficoltà
Pesca in difficoltà
Scuola e Lavoro

Pesca, aumento giornate di fermo: preoccupazione della Flai Cgil Bat

Nel decreto pubblicato dal Mipaaf sono previste giornate aggiuntive al fermo pesca a strascico nel 2021

Aumentano nel 2021 le giornate di fermo per la pesca a strascico, passando da 30 giorni ad ulteriori stop da 15 a 30 giorni per barche inferiori ai 24 metri e fino a 40 giorni per quelle di lunghezza superiore. Lo prevede l'ultimo decreto del Mipaaf pubblicato nei giorni scorsi. "Un ulteriore colpo al settore già in crisi, a causa della pandemia ma non solo. Servono subito correttivi", sostiene la Flai Cgil Bat "altrimenti le ricadute occupazionali potrebbero essere drammatiche".

"Una tegola che cade su un settore in enorme difficoltà con una decisione che necessariamente deve essere rivista perché praticamente non percorribile per la sopravvivenza del settore e degli stessi lavoratori. Nelle marinerie della provincia Bat, come in tutte il resto delle marinerie d'Italia, l'emergenza sanitaria del Covid-19 ha avuto gravi ricadute economiche e occupazionali nel settore della pesca che ha messo già a dura prova la tenuta del settore. L'attività di pesca si era già ridotta notevolmente avendo, almeno nella prima fase, una riduzione quasi totale determinando di conseguenza il crollo dell'intero settore della pesca. Un comparto che viveva già precedentemente una crisi e che per varie ragioni non riesce più ad essere attrattivo per le nuove generazioni", spiega il segretario generale della Flai Bat, Gaetano Riglietti.

"Le imprese di pesca hanno bisogno di certezze per il futuro di questo settore, ma nello stesso tempo ai lavoratori vanno garantite anche prospettive future affinché il settore non sia abbandonato da tutti e dimenticato. Già lo stop and go derivante dalle misure di contenimento del contagio dei ristoranti o con le aperture solo a pranzo di questa categoria di pubblici esercizi ha inciso molto sul settore della pesca ma di questo aspetto che a cascata ha investito le marinerie poco o nulla si dice", aggiunge Dora Lacerenza, segreteria della Flai Cgil Bat.

"Noi della Flai saremo vicini ai lavoratori del settore garantendo il nostro impegno ad assumere tutte le iniziative necessarie per garantire la sopravvivenza del settore", concludono dalla segreteria delle Flai Cgil Bat.
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • Cgil
Altri contenuti a tema
Sanità service e internalizzazioni, la Fp Cgil Bat manifesta davanti alla sede della Asl Sanità service e internalizzazioni, la Fp Cgil Bat manifesta davanti alla sede della Asl Appuntamento ad Andria il 17 maggio. Ileana Remini: “Gli impegni non possono essere disattesi, servono risposte certe subito”
Pescherecci ormeggiati nel porto di Barletta: «Non conviene uscire in mare» Pescherecci ormeggiati nel porto di Barletta: «Non conviene uscire in mare» Il caro carburante ferma la pesca, interviene Flai Cgil Bat
Anche la Cgil Bat in piazza a Barletta contro la guerra in Ucraina Anche la Cgil Bat in piazza a Barletta contro la guerra in Ucraina La sigla sindacale si associa all'iniziativa delle associazioni
Pace in Ucraina, mobilitazione regionale: oggi a Barletta in Piazza Prefettura Pace in Ucraina, mobilitazione regionale: oggi a Barletta in Piazza Prefettura Gesmundo (CGIL Puglia): «Serve un impegno serio delle istituzioni per far cessare questo conflitto»
Oss e precari della sanità, domani la Fp Cgil Bat in sit in davanti al Consiglio regionale Oss e precari della sanità, domani la Fp Cgil Bat in sit in davanti al Consiglio regionale Il 22 febbraio, a partire dalle ore 10, in via Gentile a Bari manifestazione delle lavoratici e lavoratori del settore per la stabilizzazione
Michele Valente è il nuovo segretario generale della Cgil Bat Michele Valente è il nuovo segretario generale della Cgil Bat Eletto ieri pomeriggio dall'Assemblea Generale con il 98% dei voti
Pnrr e fondi strutturali, Fp e Cgil Bat: «Per rispondere in modo adeguato, servono le risorse umane» Pnrr e fondi strutturali, Fp e Cgil Bat: «Per rispondere in modo adeguato, servono le risorse umane» Remini e D’Alberto tornano sul rischio che alcune amministrazioni non siano in grado di partecipare ai bandi privando le comunità di servizi essenziali
Tutte le attività del Partenariato Economico e Sociale  della Provincia Tutte le attività del Partenariato Economico e Sociale della Provincia Nota di sintesi delle attività svolte da luglio 2019 a gennaio 2022
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.