Pacchi in partenza per Ucraina
Pacchi in partenza per Ucraina
Servizi sociali

Partito da Barletta un nuovo carico di beni di prima necessità per l'Ucraina

Riprende dunque la raccolta organizzata dall'Ambulatorio popolare di Barletta

Questa mattina è partito da Barletta l'ultimo carico di generi di prima necessità destinato alla popolazione ucraina, consentendoci di svuotare integralmente i nostri centri di stoccaggio. Questo, unitamente alla verifica della serietà della nuova rete logistica, ci consente di poter riattivare la raccolta presso la sede dell'Ambulatorio popolare di Barletta - OdV in Via Manfredi n. 7, dal lunedì al venerdì, dalle ore 17:00 alle 19:00.

Si richiedono solo i beni di seguito elencati, escludendo abbigliamento, scarpe e coperte:
- cibo a lunga conservazione:
- cibo per bambini a lunga conservazione
- pannolini
- assorbenti per donne
- tamponi e lacci emostatici
- polvere emostatica
- bende occlusive
- antinfiammatori
- antidolorifici
- aghi per decompressione toracica
- siringhe
- flebo
- pomate per ustioni
- teli porta feriti
- tubi nasotracheali

Servono anche scatole per gli imballaggi e automezzi con autisti disponibili a far parte delle carovane umanitarie che, periodicamente, trasporteranno gli aiuti da Barletta a Bari. Infatti i beni raccolti verranno progressivamente trasportati a Bari per lo stoccaggio che verrà curato dalla Europlus di Bari. Da Bari poi ripartiranno per giungere, dopo altre tappe intermedie, In Ucraina ed essere distribuiti alla popolazione.

È possibile contribuire alle spese donando all'IBAN IT24T0538741351000043109684 intestato a Ambulatorio popolare di Barletta - OdV con causale Ucraina - Sosteno alle spese di trasporto degli aiuti umanitari.

Per ogni ulteriore informazione é necessario contattare il nostro centralino dal lunedì al sabato, dalle ore 9:00 alle 21:00, ad uno qualsiasi dei seguenti numeri telefonici:
- 3387377937
- 3288459791
- 3498239695

«Fate presto, facciamo presto. Nessuno resti indietro» è l'appello del referente Cosimo Matteucci.
  • Guerra
  • Ambulatorio popolare
Altri contenuti a tema
Contro la violenza sulle donne, i nastri rossi annodati attorno agli alberi Contro la violenza sulle donne, i nastri rossi annodati attorno agli alberi L'evento si terrà in Piazza Plebiscito, il primo luglio 2022
Ciottoli raccolti durante la pulizia dello stagno Ciottoli raccolti durante la pulizia dello stagno L'appello del presidente dell'Ambulatorio popolare di Barletta, Cosimo D. Matteucci
Guerra in Ucraina: partito dalla Puglia il primo team sanitario di valutazione Guerra in Ucraina: partito dalla Puglia il primo team sanitario di valutazione Il loro compito è quello di stabilire le priorità d’imbarco di pazienti
A Barletta la manifestazione Pro-Ucraina, presso la Chiesa di Sant’Antonio A Barletta la manifestazione Pro-Ucraina, presso la Chiesa di Sant’Antonio Continua la raccolta di alimentari a Barletta, Molfetta, Terlizzi
Anpi Barletta e Bat: un tavolo di confronto sulla guerra Anpi Barletta e Bat: un tavolo di confronto sulla guerra «Perché è una guerra “complessa” quella attuale» dice il professor Villani e Pappalardo, vicepresidente dell’Anpi nazionale
In Puglia, borse di studio per studenti ucraini In Puglia, borse di studio per studenti ucraini «Si tratta di un intervento straordinario che prova a restituire ai tantissimi giovani una speranza di futuro»
«Hanno rubato il nostro alberello di mimose» «Hanno rubato il nostro alberello di mimose» La denuncia dell'Ambulatorio popolare di Barletta
Polina Sasko, la pianista ucraina che vinse al Teatro Curci, racconta la guerra Polina Sasko, la pianista ucraina che vinse al Teatro Curci, racconta la guerra Oggi gran parte del ricavato dei suoi concerti lo devolve in beneficienza al popolo ucraino
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.