Giornata della memoria
Giornata della memoria
Scuola e Lavoro

"Parole e musica per ricordare": a Barletta ospite Ugo Foà

Una giornata che l'Istituto "N. Garrone" di Barletta dedica interamente alla Memoria e al rispetto delle diversità

Elezioni Regionali 2020
Al fine di ricordare lo sterminio del popolo ebraico, le leggi razziali, la persecuzione, la deportazione, la prigionia e la morte di tutti coloro che erano "diversi" o che si opponevano al progetto di sterminio, La Repubblica italiana con L. n. 211/10 ha istituito il 27 Gennaio quale "Giorno della Memoria".

L'Istituto "Nicola Garrone" di Barletta, riconoscendo l'importanza fondamentale del ruolo della scuola nell'accompagnare i giovani verso percorsi opposti a quelli dell'indifferenza, della mancanza di un pensiero critico, ha organizzato una conferenza dal titolo "Parole e Musica per Ricordare" che si terrà domani 27 febbraio, presso la Sala Rossa del Castello Svevo di Barletta alle ore 10,30. Dopo i saluti rivolti dal Sindaco di Barletta Cosimo Cannito e dal Dirigente scolastico Antonio Francesco Diviccaro, le parole per non dimenticare saranno affidate al primo relatore ospite della giornata Ugo Foà, testimone delle leggi razziali in Italia, protagonista di una storia d'infanzia negata, vissuta nella paura, nell'incertezza, nella difficoltà, quella che lui definisce la sofferenza di un uomo affetto da "ansia semitica". Vi sarà l'intervento di Marina Foà per spiegare il ruolo fondamentale che hanno assunto i figli degli ultimi testimoni nella raccolta di documenti e testimonianze, che serviranno a mantenere viva la memoria e l'insegnamento della vicenda concentrazionaria.

E, infine, le storie di una musica che suonava leggera, a pochi passi dalle camere della morte, sarà raccontata e testimoniata dal prezioso contributo del musicista pugliese Francesco Lotoro, da circa trent'anni impegnato nell'opera di raccolta e trascrizione di musiche composte dagli internati nei campi, durante il periodo della seconda guerra mondiale. Il suo intervento chiarirà il concetto di musica, aiuterà a comprendere che nei campi di concentramento non si suonava per vivere, come succede agli uomini liberi ma, come dice il Maestro stesso, per sopravvivere o, ancora meglio, per vivere e basta. Ascoltare le testimonianze di chi è sopravvissuto rappresenta un momento di speranza e di incoraggiamento, un monito, per le nuove generazioni a non arrendersi mai di fronte alle prime difficoltà della vita. Pensare a coloro che, di fronte allo sterminio di amici, parenti e figli, hanno trovato la forza di reagire per rimanere vivi, aiuta a capire che l'umanità ha delle risorse inimmaginabili, è in grado di trovare dentro di sé la forza di andare avanti anche nelle situazioni più atroci. Una giornata che la scuola dedica interamente alla Memoria, al rispetto delle diversità e della dignità, per rilanciare e rafforzare le attività legate ai temi della Cittadinanza e Costituzione, perfettamente in linea con le indicazioni degli Esami di Stato oggetto di recenti innovazioni.
  • Memoria
  • Giornata della Memoria
Altri contenuti a tema
Giorno della Memoria, «Barletta è una città antifascista» Giorno della Memoria, «Barletta è una città antifascista» Medaglie alla memoria consegnate ai familiari di cinque militari barlettani deportati nei lager nazisti
Domani a Barletta le celebrazioni del “Giorno della Memoria” Domani a Barletta le celebrazioni del “Giorno della Memoria” L'incontro in programma alle 9:30 presso la Sala Rossa "V. Palumbieri" del castello
100 anni dell'Ancr, a Barletta si parla di intelligence 100 anni dell'Ancr, a Barletta si parla di intelligence Un incontro nella sala rossa del castello il prossimo 28 novembre
Agata Bazzi presenta il suo libro per la Giornata europea della cultura ebraica Agata Bazzi presenta il suo libro per la Giornata europea della cultura ebraica La storia parte dal diario del bisnonno Albert Aharens, ebreo tedesco che sceglie Palermo come propria città
I valori della Resistenza rivivono a Barletta per "Il Maggio dei libri” I valori della Resistenza rivivono a Barletta per "Il Maggio dei libri” Oggi la presentazione del libro “Novecinquesei. Diario della Resistenza di un soldato”
75° anniversario dell'eccidio delle Fosse Ardeatine, l'ANPI BAT presente a Roma 75° anniversario dell'eccidio delle Fosse Ardeatine, l'ANPI BAT presente a Roma Presidente Tarantino: «Avvertiamo il dovere di coltivare la memoria dei nostri conterranei e della loro battaglia in difesa della libertà»
In ricordo delle vittime delle Fosse Ardeatine In ricordo delle vittime delle Fosse Ardeatine La cerimonia intende ricordare i 19 pugliesi martiri della strage compiuta dai nazifascisti del 24 marzo del 1944
Nuova sede per l'ANPI a Barletta, domani la conferenza Nuova sede per l'ANPI a Barletta, domani la conferenza Saranno mostrati documenti inediti relativi ai cittadini barlettani che hanno combattuto a favore della libertà
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.