Avvocati
Avvocati
Cronaca

Omicidio Lattanzio, chiesto l'ergastolo per il presunto killer

La vittima fu trucidata a Barletta il 15 gennaio del 2019

Il pubblico ministero della Direzione Distrettuale Antimafia di Bari Giuseppe Maralfa ha chiesto che il trentenne Alessandro Antonio Cacciatore sia condannato all'ergastolo per l'assassinio di Ruggiero Lattanzio, 58enne, barlettano, noto come "Rino non lo so", trucidato a Barletta, in Via Dicuonzo, il 15 gennaio dello scorso anno.

La richiesta è giunta al culmine della requisitoria del giudizio abbreviato che si sta celebrando davanti al gup del tribunale di Bari Anna Chiara Mastrorilli. La difesa di Cacciatore (avvocato Vincenzo Desiderio), che mira alla concessione della attenuanti generiche e ad evitare la premeditazione, prenderà la parola all'udienza del 17 marzo.

Cacciatore avrebbe ammazzato Lattanzio per gli strascichi di un litigio avuto col figlio della vittima il giorno di Capodanno in un locale della città. Poche ore dopo il delitto, Cacciatore, ormai braccato da Polizia e Carabinieri, si costituì al commissariato di Barletta, consegnando, peraltro, la pistola da cui sparò 8 colpi al capo di Lattanzio, volto noto alle forze dell'ordine.
  • Tribunale
Altri contenuti a tema
Omicidio Michele Cilli, fissata al 18 novembre la prima udienza del processo Omicidio Michele Cilli, fissata al 18 novembre la prima udienza del processo Disposto dal gip di Trani il giudizio immediato “custodiale”
18 1583: l'anno in cui Trani tolse il Tribunale a Barletta 1583: l'anno in cui Trani tolse il Tribunale a Barletta Domenico Vischi riporta fonti storiche a beneficio della cittadinanza
Omicidio Lamacchia, gli imputati chiedono il rito abbreviato: c'è anche Dario Sarcina Omicidio Lamacchia, gli imputati chiedono il rito abbreviato: c'è anche Dario Sarcina L’investitore, arrestato anche per l’omicidio di Michele Cilli, dovrà tornare in aula il 27 giugno assieme ai due fratelli accusati di favoreggiamento
Amministrazione di sostegno, a Barletta sportello comunale per presentare le pratiche Amministrazione di sostegno, a Barletta sportello comunale per presentare le pratiche È il secondo in Italia dopo quello di Bologna
Collaborazione tra tribunale di Trani e Barletta: in città apre l'ufficio di prossimità Collaborazione tra tribunale di Trani e Barletta: in città apre l'ufficio di prossimità Lo sportello è già operativo, ecco i servizi offerti
1 L'emergenza Covid colpisce il Tribunale di Trani, interviene l'Ordine degli Avvocati L'emergenza Covid colpisce il Tribunale di Trani, interviene l'Ordine degli Avvocati «Tutti devono rispettare le norme dello Stato e il Protocollo d'intesa»
Sospetto caso Covid-19, udienze rinviate al Tribunale di Trani Sospetto caso Covid-19, udienze rinviate al Tribunale di Trani Palazzo Torres resta chiuso per sanificazione
Amministrazione di sostegno, le pratiche e i ricorsi si presenteranno in comune Amministrazione di sostegno, le pratiche e i ricorsi si presenteranno in comune Il protocollo di cooperazione fra Comune di Barletta e Tribunale di Trani avrà durata di tre anni ed è rinnovabile tacitamente
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.