Borgiac per Claudio Lasala
Borgiac per Claudio Lasala
Istituzionale

Omicidio Lasala, interviene anche il sindaco di Andria: «Agire subito per dare tranquillità alle nostre Comunità»

Le parole di Giovanna Bruno: «È un dolore generato da un atto di ferocia inaudita»

"Ti siamo vicini Barletta": scrive così il Sindaco di Andria Giovanna Bruno nella sua riflessione dedicata alla tragica morte del giovane Claudio Lasala. "L'omicidio del giovane Claudio Lasala lacera l'animo delle nostre Comunità ed interroga le responsabilità di tutti noi. Alla sua famiglia, alla Città di Barletta, esprimo a nome della Comunità Andriese, e mio personale, la partecipazione a questo dolore straziante.

È un dolore generato da un atto di ferocia inaudita, che sconcerta perché diretto verso la giovane vita di un ragazzo per bene, impegnato a costruire il suo futuro al servizio dello Stato. È un atto di ferocia inaudita che sconcerta perché realizzato da due giovanissimi, coetanei della vittima, e già intrisi di prepotenza, di arroganza, di disprezzo per la vita stessa.

È tempo che le Istituzioni, ad ogni livello e per ogni responsabilità esercitata, promuovano azioni costanti di educazione alla legalità, di prevenzione di fenomeni violenti. Il tutto prima ancora di giungere alla repressione, che pure lo Stato e tutte le sue componenti devono garantire. Bisogna educare, bisogna sostenere lo sforzo di tutte realtà impegnate sul territorio.

I confini comunali devono essere permeabili non solo alle azioni criminali, ma anche alla contaminazione delle buone pratiche che possano dare sollievo alla convivenza civile. È di stanotte la notizia di un giovane andriese investito da un'auto, datasi alla fuga, nella piazza principale di Trani e soccorso da bravi cittadini di quella Comunità. È ora che si metta a fattor comune le risorse delle nostre città per impedire che fatti criminosi, di qualsivoglia natura, si ripetano.

Abbiamo il dovere di salvare i nostri giovani, tutti i nostri giovani, dai richiami della illegalità e della tracotanza. Condivido e sostengo l'appello rivolto dal Governatore Emiliano a tutte le istituzioni locali. Dobbiamo agire subito, affinché le lacrime che si versano in queste ore, diventino l'inchiostro con il quale le Istituzioni stesse sottoscrivono decisioni idonee a dare tranquillità alle nostre Comunità.

Oggi, Claudio Lasala è figlio anche nostro".
  • Sicurezza
Altri contenuti a tema
"Povertà, disagio sociale e violenza", il flash mob a Barletta "Povertà, disagio sociale e violenza", il flash mob a Barletta L'iniziativa si svolgerà il 27 gennaio in piazza Monte di Pietà
Sventato furto in un deposito di materiale edile di Barletta Sventato furto in un deposito di materiale edile di Barletta Intervento della Newpol sul posto in contrada Carlantonio
Il report delle attività di sicurezza svolte nella provincia Il report delle attività di sicurezza svolte nella provincia Il riepilogo totale delle attività svolte: importanza data anche alle attività di prevenzione e a quelle investigative
Pegaso Security: una realtà consolidata nel panorama nazionale della sicurezza Pegaso Security: una realtà consolidata nel panorama nazionale della sicurezza L’istituto di vigilanza fondato da Carlo De Nigris, si piazza al 2° posto nella classifica nazionale 2022 delle aziende cresciute di più, del Sole 24 Ore e Statista
Sicurezza nelle discoteche, sindaci al flash mob al Demodé di Modugno Sicurezza nelle discoteche, sindaci al flash mob al Demodé di Modugno I primi cittadini chiedono il "daspo per i violenti" dopo i fatti delle ultime settimane
17 No alle manifestazioni pubbliche in alcune aree della città: la direttiva del Comitato Provinciale No alle manifestazioni pubbliche in alcune aree della città: la direttiva del Comitato Provinciale La decisione presa per la durata dello stato di emergenza dovuto alla pandemia da Covid-19
Sicurezza nelle discoteche: sottoscritto il Protocollo d'Intesa Sicurezza nelle discoteche: sottoscritto il Protocollo d'Intesa Previste anche campagne di sensibilizzazione per i giovani
10 L'altro lato di Barletta, la tragedia che deve far riflettere la città L'altro lato di Barletta, la tragedia che deve far riflettere la città Dopo anni di lassismo e di allarmi inascoltati Barletta è chiamata ad un serio esame di coscienza
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.