Cosimo Cannito. <span>Foto Cosimo Campanella</span>
Cosimo Cannito. Foto Cosimo Campanella
La città

Murale imbrattato, Cannito: «Un'offesa alla comunità cittadina»

Il primo cittadino: «È stato vandalizzato un bene comune, un segno della memoria collettiva della nostra città»

«La memoria, la storia, sono beni immateriali ma hanno bisogno di documenti, di segni, ne abbiamo bisogno noi, di testimonianze che al tempo stesso rappresentano simboli importanti degni di rispetto perché simulacri di quella stessa memoria che va perpetrata e tutelata». Interviene così il sindaco di Barletta, Cosimo Cannito, a qualche giorno dall'atto vandalico che ha nuovamente deturpato il murale dei giardini De Nittis dedicato ai fratelli Vitrani.

«Per questo - prosegue il primo cittadino - quanto accaduto per ben due volte a distanza di due mesi al murale dedicato ai fratelli Vitrani nei giardini De Nittis, è un'offesa alla comunità cittadina, perché è stato vandalizzato un bene comune, un segno della memoria collettiva della nostra città, decorata con le medaglie d'oro al merito civile e al valore militare.

E non ci sono, purtroppo, freni e rimedi e vaccini efficaci contro questi gesti, se non la conoscenza della nostra storia; non esistono telecamere che tengano, né recinzioni o qualsiasi cosa si possa immaginare. L'obiettivo deve essere più alto e ambizioso di qualsiasi deterrente.

L'obiettivo - conclude - deve essere riuscire a inculcare, soprattutto nei giovani, conoscenza e rispetto, per le idee e per i beni comuni. Non sappiamo chi e cosa abbia animato tale gesto, che è in ogni caso violento e offensivo e pertanto deprecabile».
  • Cosimo Cannito
Altri contenuti a tema
2 115 casi Covid-19 a Barletta, il sindaco: «Siamo in piena emergenza» 115 casi Covid-19 a Barletta, il sindaco: «Siamo in piena emergenza» Preoccupazione espressa da Cannito in un video diffuso su Facebook
2 Siglato a Barletta il protocollo “Mille occhi sulle città e sulle campagne” Siglato a Barletta il protocollo “Mille occhi sulle città e sulle campagne” Videosorveglianza e sinergia tra pubblico e privato, sale la preoccupazione per gli episodi criminali
6 Canale H e Premente, Cannito: «Avviata una grande opera per città, che si chiama futuro» Canale H e Premente, Cannito: «Avviata una grande opera per città, che si chiama futuro» «Interventi ai quali l’Amministrazione comunale e io in prima persona abbiamo lavorato sin da quando ci siamo insediati e lo abbiamo fatto senza tregua»
2 Lavori al "Puttilli", Cannito chiarisce: «Diffuse notizie false» Lavori al "Puttilli", Cannito chiarisce: «Diffuse notizie false» Il sindaco tranquillizza tifosi e cittadini sulla normale operatività del cantiere
Episodi di violenza a Barletta, l'intervento del sindaco in consiglio comunale Episodi di violenza a Barletta, l'intervento del sindaco in consiglio comunale «Da domani ci sarà un presidio della polizia locale nel centro storico»
3 Scuole di danza, Cannito si scusa con le docenti e responsabili Scuole di danza, Cannito si scusa con le docenti e responsabili «Non era mia intenzione demonizzare le scuole di danza»
1 «Gravi dichiarazioni del sindaco» sulle scuole di danza, anche l'Aidaf prende posizione «Gravi dichiarazioni del sindaco» sulle scuole di danza, anche l'Aidaf prende posizione L'associazione di categoria interviene: «Sono luoghi sicuri, con rigidi protocolli»
2 Coronavirus, a Barletta le scuole non saranno chiuse in caso di contagi Coronavirus, a Barletta le scuole non saranno chiuse in caso di contagi Negativi i tamponi effettuati su 16 docenti della scuola Girondi
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.