Litoranea di Barletta, la quarantena e il Jova Beach Party
Litoranea di Barletta, la quarantena e il Jova Beach Party
La città

Litoranea di Barletta, vuoto e nostalgia: tornerà l’estate?

Otto mesi fa il colorato turbinio del Jova Beach Party, oggi la chiusura totale

7 aprile 2020. Le giornate si allungano, fanno capolino le prime tiepide prove di primavera, mentre intorno c'è il silenzio della quarantena. Sono i giorni più severi del Coronavirus, tra la conta delle vittime, l'analisi dei numeri e le disposizioni che svuotano gli spazi aperti e ci chiedono di rimanere in casa, per tutelare la salute di tutti. In questi giorni lo scenario della litoranea di Barletta è spettrale: barriere ne bloccano l'accesso in entrambe le direzioni. Quella costa, scenario degli allenamenti di Pietro Mennea, a cui la litoranea stessa è stata intitolata, è vuota, sebbene alcuni testardi continuino a violare le norme.

Coronavirus, il servizio del TG1 in collegamento da Barletta

Ieri mattina, nel servizio delle 13.30, la litoranea è stata la cornice di un collegamento del TG1 sul primo canale del servizio pubblico, in un servizio dedicato proprio alle migliaia di multe elevate a chi esce di casa senza motivo, arrecando danni non subito visibili, ma pericolosi alla comunità.A pensarci su, otto mesi fa la realtà era tutta un'altra cosa.

Il ricordo del Jova Beach Party di Barletta

20 luglio 2019. Un turbinio di entusiasmo fagocita l'intera spieggia di Barletta. È l'evento dell'anno, forse tra i più grandi mai visti a Barletta. La carovana del Jova Beach Party fa esplodere il lungomare di Ponente con lunghe file ai tornelli, canzoni a squarciagola, bandiere colorate, sudore, abbracci, frenesia, caos, allegria… Un caleoidoscopio frastornante, con la litoranea barlettana che brulica di persone. 40mila presenze sulle spiaggia, tutte avvinghiate nel pagano rito collettivo della musica.
Un anno dopo, come sarà l'estate di Barletta? Immaginiamo uno scenario fantascientifico: accessi controllati alla spiaggia, in costume e mascherina, a distanza di un metro. Niente urla o schiamazzi, sarà forse un'estate in quarantena?

Torneranno le emozioni forti, torneremo ad abbracciarci, torneranno i concerti e gli eventi, ma solo se sapremo rispettare con pazienza questo vuoto. Nel frattempo lasciamoci consolare, in solitudine, da questa nostalgia.
  • Lungomare di Ponente
  • Jovanotti
  • Coronavirus
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti sull'emergenza che ha cambiato il mondo

875 contenuti
Altri contenuti a tema
1 Covid-19, chiuso il plesso in via Botticelli del Liceo Classico di Barletta Covid-19, chiuso il plesso in via Botticelli del Liceo Classico di Barletta Le lezioni riprenderanno lunedì 28 settembre dopo l'attività di sanificazione
2 Covid-19 a Barletta: «Gravissimo che il sindaco inviti a non frequentare le nostre scuole di danza» Covid-19 a Barletta: «Gravissimo che il sindaco inviti a non frequentare le nostre scuole di danza» «Non siamo luoghi di assembramento»
Oggi 17 nuovi casi di Covid-19 nella Bat Oggi 17 nuovi casi di Covid-19 nella Bat In Puglia si registrano 90 contagi nelle ultime 24 ore
1 Le scuole di Barletta restano aperte, Cannito: «I genitori devono fare la loro parte» Le scuole di Barletta restano aperte, Cannito: «I genitori devono fare la loro parte» L’appello del primo cittadino è alla collaborazione di tutti per affrontare e superare l’emergenza con la quale siamo chiamati a convivere
Covid-19, anche a Barletta i Point-of-care: processano 36 test all'ora Covid-19, anche a Barletta i Point-of-care: processano 36 test all'ora Possono essere eseguiti 6 test alla volta e il risultato arriva dopo pochi minuti
Covid-19, 100 barlettani in isolamento. Più di 51 positivi in città Covid-19, 100 barlettani in isolamento. Più di 51 positivi in città Massimo riserbo sul numero esatto di cittadini attualmente positivi
2 Coronavirus, a Barletta le scuole non saranno chiuse in caso di contagi Coronavirus, a Barletta le scuole non saranno chiuse in caso di contagi Negativi i tamponi effettuati su 16 docenti della scuola Girondi
1 Ritardi nella fornitura dei banchi scolastici, Cannito: «Ho sollecitato il Ministero» Ritardi nella fornitura dei banchi scolastici, Cannito: «Ho sollecitato il Ministero» «La fornitura dei banchi non è di competenza comunale bensì a totale carico del Ministero della Pubblica Istruzione»
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.