Carriera
Carriera
Speciale

Le migliori piattaforme di trading online 2020

Attività da svolgere comodamente da casa, ma scegliendo attentamente le piattaforme giuste

L'anno che sta per terminare non verrà ricordato come uno dei più semplici, soprattutto da un punto di vista borsistico.

Sono ben pochi i settori che non sono stati coinvolti in negativo dalla crisi economica causata dalla pandemia, ma qualche mosca bianca c'è.

Il trading online ha visto un netto incremento di traffico, con le principali piattaforme che favoriti da un buon numero di nuovi utenti, soprattutto italiani.

I motivi di questo trend non sono certo difficili da comprendere: la pandemia ha costretto milioni di persone nel mondo nelle proprie abitazioni, e il trading online è un'attività che può essere svolta comodamente dal proprio pc.

Certo non è tutt'oro quel che luccica, e non tutte le piattaforme sono di alto livello. La scelta del broker è molto importante e andranno capiti alcuni criteri di valutazione per operare nel modo migliore.

Possiamo anche cercare "piattaforme di trading professionali consigli" così da farci una piccola cultura di base prima di tuffarci in questo mondo.

Detto ciò, vediamo come scegliere un buon broker e quali sono le migliori piattaforme del 2020.

Come scegliere le migliori piattaforme per il trading online

Prima di elencare alcune delle migliori piattaforme del 2020, vediamo alcuni utili consigli per valutare autonomamente i broker prima di operare la nostra scelta.

Prima di tutto dovremo capire quali sono i broker sicuri ed affidabili, poiché le truffe certo non mancano.

Comunque sia non è difficile evitarle, grazie ai molti enti di vigilanza finanziaria, sia perché queste i broker fraudolenti seguono un iter abbastanza simile tra lor e dunque facilmente individuabile.

In genere questi broker si macchiano di pubblicità molto aggressiva, facendo talvolta ricorso anche al "cold calling", e sovente cercano di attirare gli utenti attraverso promesse impossibili da mantenere ed offerte fin troppo ottimistiche.

Ad ogni modo, per avere certezza sulla bontà e l'affidabilità del broker che si decide di utilizzare basterà controllare le licenze che la piattaforma può vantare.
I già citati enti di vigilanza finanziaria, come la nostrana CONSOB, la cipriota CySEC o l'inglese FCA, dopo puntuali controlli, rilasciano delle licenze ai broker che si sono dimostrati assolutamente sicuri ed affidabili.

Se un broker non possiede almeno una di queste licenze, sarà da evitare. Potrebbe anche non trattarsi necessariamente di una truffa, ma se la piattaforma in questione non è riuscita a convincere questi enti dei motivi ci dovranno pur essere ed è sempre meglio non rischiare.

Vediamo, adesso, alcuni dei migliori broker del 2020, analizzandone alcune caratteristiche peculiari.

I migliori broker del 2020: eToro e ForexTB

Prima di analizzare due delle piattaforme che più si sono distinte in questo 2020, facciamo alcune premesse.

Tra i broker dell'Ivy League è difficile dire quale sia il migliore, poiché ognuno offre una diversa esperienza di trading online, che può adattarsi o meno agli utenti.

Per questo, ogni broker andrà prima provato, magari attraverso il conto demo, e poi eventualmente scelto. Per fare un esempio, un broker che può essere perfetto per un trader professionista potrebbe viceversa dare dei problemi ad un novizio.

Di conseguenza ogni valutazione deve essere strettamente personale e ognuno deve capire in maniera autonoma quale piattaforma può essergli più congeniale.

Detto ciò, possiamo partire, pertanto facciamo la nostra conoscenza con i broker eToro e ForexTb.

eToro è un broker molto famoso, probabilmente per via del suo principale strumento: il Copy Trading.

Attraverso questo strumento potremo letteralmente copiare le operazioni svolte da un altro trader scelto tra i Popular Investor della piattaforma.

Oltre a ciò, eToro vanta una delle piattaforme più semplici da usare dell'interò settore, sicuramente ottima per i novizi che non avranno problemi a familiarizzare con il trading online.

Altro broker molto interessante è ForexTB, anch'esso molto apprezzato tra trader alle prime armi. Tra i punti di forza maggiori ci sono i segnali di trading che la piattaforma rilascia a tutti i suoi utenti in maniera del tutto gratuita.

Concludiamo spendendo qualche parola circa il deposito minimo dei due broker, che per entrambi sarà di 250 euro. Si tratta di una cifra tutto sommato accessibile, anche se non tra le più basse in circolazione.

Tuttavia, la qualità dei broker giustifica pienamente questo importo. Ricordiamo che il deposito minimo non è una tassa, ma si tratta del nostro capitale di partenza, dunque denaro totalmente utilizzabile dai trader.

  • Economia
Altri contenuti a tema
Comprare azioni in Borsa oggi: conviene farlo nel 2020? Comprare azioni in Borsa oggi: conviene farlo nel 2020? Valutare vantaggi e svantaggi
Gli esperti di Tradingcenter.it: investire in Amazon conviene Gli esperti di Tradingcenter.it: investire in Amazon conviene I possibili scenari per il titolo Amazon in Borsa
La donazione La donazione A cura dell'avvocato Giuseppe Prascina
Fiscalità dei neo-residenti in Italia Fiscalità dei neo-residenti in Italia A cura dell'avvocato Giuseppe Prascina
Le Holding di famiglia Le Holding di famiglia A cura dell'avvocato Giuseppe Prascina
Passi avanti per il Contratto Istituzionale di Sviluppo BAT Passi avanti per il Contratto Istituzionale di Sviluppo BAT Esprime soddisfazione il PES Bat per l'impegno profuso dal Prefetto Valiante e dal Presidente della Provincia Lodispoto
Il testamento Il testamento A cura dell'avvocato Giuseppe Prascina
La tassazione dell'atto di donazione in trust La tassazione dell'atto di donazione in trust A cura dell'avvocato Giuseppe Prascina
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.