Cosimo Cannito. <span>Foto Ida Vinella</span>
Cosimo Cannito. Foto Ida Vinella
Cronaca

La lettera del sindaco Cannito all’Ambasciatore iraniano in Italia

«Chi è senza peccato al punto da poter uccidere un altro uomo?»

«Egregio Signor Ambasciatore,
Le scrivo la presente nella mia quafità di Sindaco del Comune di Barletta, per chiederLe di intervenire presso il Governo del Suo Paese, affinché sia sospesa la condanna a morte del Sig. Safiad Woor Molammadzadel, giudicato colpevole di azioni marginali ed animate dalla sola speranza di libertà (dare fuoco per protesta a dei container di rifiuti). Le sanzioni devono essere proporzionate al reato o al danno, non indiscriminate.

Tutti nasciamo fiberi, e la condanna alla morte è figlia di un potere che l'essere umano non deve avere. Chi è senza peccato al punto da poter uccidere un altro uomo?

Le impiccagioni già avvenute nel Suo Paese, e di cui si è avuta ampia notizia, raccontano di
comportamenti da parte delle autorità iraniane clie non sono coerenti con il rispetto della dignità e della fibertà delle persone.
Confido nel buon senso e nell'umanità della Sua persona, per perorare una riflessione di mitezza in vista della liberti di Sahand Woor Mohammad zadeh.
Con cordialità,
Cosimo Damiano Cannito»
  • Cosimo Cannito
Altri contenuti a tema
Nuovi furti di rame a Barletta, la denuncia del sindaco Cannito Nuovi furti di rame a Barletta, la denuncia del sindaco Cannito La nota del primo cittadino
Il sindaco Cannito incontra  i giovani dell'Istituto comprensivo "Mennea" di Barletta Il sindaco Cannito incontra i giovani dell'Istituto comprensivo "Mennea" di Barletta Al centro del dialogo i temi legati alla tutela dell'ambiente
1 Saracinesche abbassate per un'ora, la proposta del sindaco Cannito Saracinesche abbassate per un'ora, la proposta del sindaco Cannito Un modo per dimostrare solidarietà al settore agricolo
Chiariello: «Dati non pubblicati su sito Arpa Puglia, Cannito e D'Alba chiariscano» Chiariello: «Dati non pubblicati su sito Arpa Puglia, Cannito e D'Alba chiariscano» «Polveri sottili in una zona dove insediamento industriale e residenziale sono un’unica cosa»
Barletta 1922, scende in campo il sindaco Cannito: «Si eviti la retrocessione» Barletta 1922, scende in campo il sindaco Cannito: «Si eviti la retrocessione» Il messaggio del primo cittadino a Mario Dimiccoli
Rinnovo AIA cementeria, il Comune di Barletta si oppone Rinnovo AIA cementeria, il Comune di Barletta si oppone Parere contrario anche all'ampliamento della discarica in località San Procopio
14 Il plauso del sindaco al coiffeur barlettano Vincenzo Dipalma Il plauso del sindaco al coiffeur barlettano Vincenzo Dipalma Consegnato attestato per i 15 anni di attività
Gli auguri del sindaco Cannito alla prima nata del 2024 Gli auguri del sindaco Cannito alla prima nata del 2024 «Benevenuta nella nostra città»
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.