Ferrovia Canne
Ferrovia Canne
Territorio

In treno fra i tesori dell'Ofanto e della Murgia

Il treno storico correrà sulla tratta Barletta-Spinazzola. Per festeggiare la Giornata Mondiale dell'Ambiente

Si scaldano i motori diesel del "Treno Storico dell'Archeologia e dell'Ambiente in Puglia Imperiale", caratteristico convoglio formato da carrozze d'epoca che domenica 6 giugno, per la IV edizione consecutiva, viaggerà eccezionalmente sulla tratta Barletta-Spinazzola: grazie ad una felice intesa fra l'Agenzia Puglia Imperiale Turismo e l'Associazione Treni Storici di Puglia Onlus di Taranto, in collaborazione con il Comitato Italiano Pro Canne della Battaglia quale soggetto promotore del Sistema Turistico Locale, il patrocinio dei Comuni interessati (Barletta, Canosa di Puglia, Minervino Murge, Spinazzola), della Regione Puglia e della Provincia di Barletta-Andria-Trani, oltre all'apporto della Direzione Regionale di Trenitalia Bari, si rimette in moto la vocazione del turismo archeologico sostenibile nel territorio, proponendo un itinerario dove il treno dell'archeologia viaggerà lungo un serpeggiante tratto di binario di una settantina di chilometri, costruito a fine '800 per collegare l'alta Murgia alle grandi linee di comunicazione dell'Adriatico, oggi rientrante per buona parte nel neonato Parco Regionale del Fiume Ofanto.

Grande novità per questo 2010, il "Treno storico" che quest'anno festeggia l'Anno mondiale della Biodiversità e la Giornata mondiale dell'Ambiente sarà un appuntamento che caratterizzerà la prossima Estate: infatti, sono previste repliche dell'evento domenica 11 luglio e domenica 12 settembre (date da confermare) dando così la possibilità di salire nuovamente a bordo per scoprire gli innumerevoli tesori d'arte e cultura di questo meraviglioso territorio.

Altra interessante novità, per fare scoprire questo itinerario ad altre zone della Puglia, sarà la partenza del convoglio, sempre domenica 6 giugno, da Taranto con i primi centocinquanta/duecento viaggiatori-turisti già a bordo, per fare poi scalo a Bari ed a Trani, città da dove s'imbarcheranno altri visitatori, per giungere nella stazione di Barletta e dare inizio alla successiva fase del viaggio. Occasione particolare per immergersi nel fascino di un autentico "museo viaggiante" dove, alle suggestioni del materiale ferroviario amorevolmente accudito dai volontari dell'Associazione Treni Storici Pugliesi, si accompagnerà il fascino delle immagini fotografiche d'epoca allestite a bordo del treno in una speciale mostra tematica.

Il viaggio sulla tratta ferroviaria Barletta – Spinazzola prevede la partenza dalla banchina della stazione di Barletta: in poco più di 10 minuti, immergendosi attraverso lussureggianti vigneti ed oliveti secolari seguendo inizialmente il corso del fiume Ofanto, il Treno Storico lascia il capoluogo e raggiunge la stazioncina di Canne della Battaglia, unica struttura ferroviaria di tutta Italia dove turisti e passeggeri scenderanno direttamente nell'area archeologica di un sito di fama mondiale, segnata indelebilmente dalle tracce del passaggio di Annibale il Cartaginese, che qui nell'agosto del 216 avanti Cristo, durante la Seconda Guerra Punica, distrusse le legioni romane con la sua avvolgente "manovra a tenaglia" tuttora insegnata nelle accademie militari. Dalla stazioncina (dove il Comitato opera con una propria Base operativa ed annesso Punto di assistenza turistica) si raggiungeranno a gruppi i vicini nuovi scavi alle Terme romane di San Mercurio, dov'è stata riportata alla luce di recente un vasto insediamento abitativo con la splendida domus di epoca romana imperiale (I sec. d.C.), la Cittadella e l'Antiquarium.

Si riprenderà quindi il treno, puntando direttamente alla volta di Spinazzola dove la Pro Loco "Torre e Pino" accoglierà i partecipanti guidandoli alla scoperta dei sapori di questo territorio. Infatti sarà possibile degustare un pranzo tipico (non compreso nella quota di partecipazione) nei ristoranti esclusivamente convenzionati. Nel viaggio di ritorno, tappa a Minervino Murge, con visita alla Grotta di San Michele e percorso natura in zona Lama Matitani. Rientro nel pomeriggio alla Stazione di Barletta ed a Trani, da dove il convoglio proseguirà alla volta di Taranto.

Maggiori dettagli sull'evento in programma la prossima domenica saranno presentati in conferenza stampa domani 1 giugno alle ore 11 presso la sede dell'Agenzia Puglia Imperiale Turismo sita a Trani in via Ognissanti, 5.
  • Provincia Barletta-Andria-Trani
  • Canne della battaglia
  • Trenitalia
  • Ambiente
  • Regione Puglia
  • Fiume Ofanto
Altri contenuti a tema
Covid in Puglia, oltre 8600 decessi dall'inizio dell'emergenza Covid in Puglia, oltre 8600 decessi dall'inizio dell'emergenza Prosegue l'aumento degli attualmente positivi e dei ricoverati
Covid in Puglia, boom di ricoverati nelle ultime ore Covid in Puglia, boom di ricoverati nelle ultime ore Attualmente positivi sempre in aumento
"Spezza il retino", evento per sensibilizzare i bambini al rispetto degli animali marini "Spezza il retino", evento per sensibilizzare i bambini al rispetto degli animali marini Si terrà sabato mattina presso il lido Tropicana White Beach
Covid in Puglia, sale la curva dei contagi Covid in Puglia, sale la curva dei contagi Attualmente positivi vicini nuovamente a superare quota 25 mila
Covid in Puglia, oltre il 20% di positività nelle ultime ore Covid in Puglia, oltre il 20% di positività nelle ultime ore Sale il numero degli attualmente contagiati ma resta inferiore a 25 mila
L'avviso pubblico della Regione Puglia a sostegno delle madri lavoratrici L'avviso pubblico della Regione Puglia a sostegno delle madri lavoratrici Le domande per i progetti scadranno il 5 settembre 2022
Covid in Puglia, lieve calo dei ricoverati Covid in Puglia, lieve calo dei ricoverati 2 i decessi registrati nelle ultime ore
Attualmente positivi al Covid in Puglia, leggero rialzo Attualmente positivi al Covid in Puglia, leggero rialzo Scende a 13 il numero dei pazienti in terapia intensiva
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.