Sindaco Cannito
Sindaco Cannito
Istituzionale

Il sindaco di Barletta: «Sacrifici importanti, restate a casa»

Cannito rimprovera i barlettani che si raggruppano: «Vi avviso, sarò spietato se continuerete a non rispettare la legge, chiederò l'arresto»

Con un videomessaggio il sindaco di Barletta Cosimo Cannito si è rivolto di nuovo ai barlettani con un appello a rispettare tutte le ultime disposizioni del recente DPCM, ribandendo anche quali sono le attività consentite e quelle invece vietate. Il primo cittadino ha anche rimproverato quei barlettani che sono stati visti in assembrati in vari luoghi della città, ammondendoli con toni duri: «Vi avviso, sarò spietato se continuerete a non rispettare la legge».

«Stiamo cercando di non tralasciare nulla - dichiara Cannito - e voi potete aiutarci, darci una grossa mano, ascoltando quello che vi chiediamo. Non create altri problemi, collaborate per il vostro bene. Vi terremo costantemente aggiornati su tutto quello che stiamo facendo e che viene condiviso nelle quotidiane videoconferenze con gli altri sindaci e con il Prefetto. Oggi pomeriggio [ieri, ndr] abbiamo incontrato anche il responsabile del commissariato di polizia per coordinare i controlli del territorio. Controlli che saranno durissimi, inizieremo a sospendere non solo le attività ma a denunciare pedoni e automobilisti che non saranno in grado di fornire spiegazioni plausibili al fatto di trovarsi in giro senza motivazioni valide. Ragioni che sono davvero poche, per lavoro, per fare la spesa o per assistere i genitori anziani».

Ecco una sintesi di cosa è consentito e cosa non lo è:
  • possono rimanere aperti gli esercizi commerciali che vendono generi alimentari e prodotti per l'igiene;
  • ipermercati, supermercati e discount alimentari dovranno vendere solo prodotti alimentari e per l'igiene;
  • i panifici possono restare aperti ma per la sola vendita di pane e generi alimentari di prima necessità. Pizze e prodotti di gastronomia solo per il servizio a domicilio.
  • ristoranti, pizzerie e gastronomie sono chiusi al pubblico ma possono effettuare consegne a domicilio;
  • tutti i bar sono chiusi anche quelli annessi alle stazioni di servizio e aree carburante che insistono nel territorio di Barletta;
  • le tabaccherie e le edicole sono aperte. Sono vietate tutte le attività ivi svolte quali servizio bar, scommesse, lotterie e altro;
  • gli H24 sono chiusi, restano aperti solo i distributori a muro all'esterno delle farmacie e dei supermercati;
  • aperte ovviamente farmacie e parafarmacie;
  • aperti i mercati rionali di via Buonarroti e Medaglie D'oro nel rispetto delle prescrizioni del DPCM che prescrive di fare rispettare la distanzia fra gli avventori e non creare assembramenti.
  • a Piazza Divittorio i banchi di vendita continueranno a essere dimezzati e ad alternarsi nelle giornate di lavoro;
  • il mercato settimanale è chiuso;
  • gli ambulanti itineranti non potranno esercitare la loro attività di vendita e neanche le postazioni singole domenicali per la vendita di frutta secca;
  • sono aperti gli autolavaggi e i negozi che vendono prodotti per animali;
  • il cimitero è chiuso e le corse del trasporto pubblico urbano al cimitero sono sospese;
  • come pure sono sospese le fermate per l'ospedale, fatta eccezione per quelle utili ai dipendenti del presidio sanitario;
  • i giardini del castello, villa Bonelli e della scuola Musti sono chiusi e tutte le aree gioco per bambini sono interdette;
  • è stato chiesto alle attività commerciali di chiudere alle 18. Ribadiamo questa richiesta a tutela di tutti.
«Restate a casa, è meglio per tutti» conclude il sindaco.
  • Cosimo Cannito
  • Coronavirus
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti sull'emergenza che ha cambiato il mondo

1121 contenuti
Altri contenuti a tema
1 «Plasma introvabile», l'appello per una mamma di Barletta ricoverata con il Covid «Plasma introvabile», l'appello per una mamma di Barletta ricoverata con il Covid Si richiede l'aiuto di quanti sono guariti dal virus contattando l'indirizzo mail medicinatrasfusionale@policlinico.ba.it
1 Covid-19, oggi quasi 10mila tamponi e 1511 positivi in Puglia Covid-19, oggi quasi 10mila tamponi e 1511 positivi in Puglia Nella provincia Bat sono stati registrati 195 nuovi casi e 2 decessi
Urge sangue da pazienti Covid già negativizzati per andriese 50enne Urge sangue da pazienti Covid già negativizzati per andriese 50enne Necessario rivolgersi al più presto presso di servizio trasfusionale della Asl Bt di Barletta allo 0883.577293
Covid, Mennea: «Si ristorino anche i negozi di abbigliamento bimbi» Covid, Mennea: «Si ristorino anche i negozi di abbigliamento bimbi» Il consigliere regionale ha inoltrato una richiesta all'onorevole Alessia Morani
4 Covid, Barletta chiude il Cimitero e ordina la tumulazione immediata delle salme Covid, Barletta chiude il Cimitero e ordina la tumulazione immediata delle salme L’accesso al cimitero sarà consentito solo ai familiari di 1° grado per accompagnare il feretro nel luogo di sepoltura
Covid-19, 52 decessi in Puglia oggi. Due nella Bat Covid-19, 52 decessi in Puglia oggi. Due nella Bat Nella sesta provincia pugliese sono stati registrati 199 nuovi positivi
1 Disagi al numero verde screening Covid-19, avviso della Asl BT Disagi al numero verde screening Covid-19, avviso della Asl BT L'invito è a comunicare esclusivamente via email all'indirizzo centro.screening@aslbat.it
Carabinieri di Barletta in azione per i controlli anti Covid Carabinieri di Barletta in azione per i controlli anti Covid Sanzionate, in una settimana, 160 persone nel territorio della Bat
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.