Giovanni Cristallo
Giovanni Cristallo
La città

Giovanni Cristallo: «Il segreto nell'arte bianca della pizza sono le materie prime»

Il barlettano secondo classificato al campionato mondiale

Vanta tre campionati regionali, due italiani e due mondiali ed è pronto a sbaragliare al prossimo mondiale a gennaio con una pizza dessert. Aveva deciso di non gareggiare più ma la passione l'ha vinto, regalandogli un'ulteriore soddisfazione portando in alto l'eccellenza italiana e la "barlettanità" nel mondo. Non adeguatamente riconosciuto il suo merito e forse degno di maggiore riguardo da parte dei suo concittadini, dietro i suoi risultati vi sono giorni intensi di preparazione, studio e sperimentazione. Se gli chiedono la sua pizza preferita, ci pensa e risponde che adora quella al sushi, il suo segreto (forse) la passione per un mestiere che richiede una preparazione adeguata - perché ci tiene a precisarlo, pizzaioli non ci si improvvisa - la curiosità, la cifra per il suo successo. Abbiamo incontrato Giovani Cristallo per voi, per farci raccontare della sua ultima esperienza ai mondiali in cui ha calcato il secondo posto sul podio .

Hai recentemente vinto il campionato mondiale della pizza classificandoti al secondo posto nella competizione di Alatri. Cosa ti porti a casa da questa esperienza?
Su 150 partecipanti provenienti da tutte le parti del mondo, dal Brasile all'Egitto, alla Cina è stata una straordinaria esperienza che mi ha permesso di conoscere e incontrare amici con cui condividere l'amore per questo mestiere. Mi porto senza dubbio un bagaglio di esperienze avendo avuto la possibilità di confrontarmi e sperimentare tecniche sempre nuove. Sono felice due volte, il primo posto l'ha vinto un mio allievo con un impasto al nero di troia con il quale avevo vinto nel 2012. Mio fratello, si è classificato al settimo posto ed io non posso che esserne felice e orgoglioso di condividere questo risultato con persone che sono a me care.

Da dove trai l'ispirazione per la creazione di una nuova pizza?
L'ispirazione deriva semplicemente da ciò che mi circonda. Quando sono in un negozio o in supermercato la vista di un alimento accostato ad un altro mi fa venire subito qualche idea e grazie all'esperienza maturata negli anni posso dire di saper già immaginare il gusto che avrà l'accostamento stesso. Certo, la prova del nove è la essa in pratica ma molto lo devo alle materie prime.

Proponi pizze di ogni genere, da quelle dolci a quelle salate, tutte realizzate a regola d'arte ma star del tuo menù è la pizza "Autunno". Di cosa si tratta?
La pizza che si è classificata al secondo posto ai mondiali è nata un giorno quasi per caso. I funghi cardoncelli erano collocati vicino alle castagne. È così che è nata la pizza che ho chiamato "Autunno", da un impasto di senatore cappello integrale con l'aggiunta di aloe vera. Su base bianca, condita con mozzarella fior di latte funghi cardoncelli, castagne, bacon e grana a scaglie.

Qualche segreto per i lettori di BarlettaViva per un impasto e una cottura perfetta?
Non esiste un impasto segreto, nell'arte bianca è più opportuno scegliere con cura le materie prime - perciò sconsiglia vivamente farine di tipo 0 o 00, non certo adatte a questo tipo di impasto, prediligendo farine di tipo 1 – giuste dosi e minuzia nei vari procedimenti. Consiglio una lievitazione di almeno 24 ore anche con il lievito di birra anche se il lievito madre non è solo una moda alimentare ma la consapevolezza di una materia prima più salutare per la nostra alimentazione.

Insomma, non resta che fare un ulteriore in bocca al lupo al nostro concittadino e assaggiare le sue pizze.
Giovanni Cristallo si racconta a BarlettaViva
  • Intervista
  • Pizza
Altri contenuti a tema
Esther, la nuova wave della Trap viene da Barletta Esther, la nuova wave della Trap viene da Barletta Vent'anni, tanta voglia di comunicare e il successo che attraversa le varie piattaforme digitali
4 Ex Palazzo Poste, intervista esclusiva all'avvocato Maurizio Savasta Ex Palazzo Poste, intervista esclusiva all'avvocato Maurizio Savasta «Nessuno scandalo in un progetto concertato sull’intera piazza che unisca la ristrutturazione del fabbricato alla valorizzazione ed alla memoria»
"Opera senza Autore", intervista al giovane autore Luciano De Pascalis "Opera senza Autore", intervista al giovane autore Luciano De Pascalis Lo studente di origine andriese, ma salentino di adozione, si racconta
Cosa significa essere donna oggi? L'opinione di Luisa Rizzitelli Cosa significa essere donna oggi? L'opinione di Luisa Rizzitelli Intervista alla giornalista barlettana impegnata attivamente per i diritti umani e civili
«Il vero coraggio è avere paura e non lasciarsi mai cullare nelle proprie certezze» «Il vero coraggio è avere paura e non lasciarsi mai cullare nelle proprie certezze» Cinzia Conteduca, "fearless" e coraggiosa ricercatrice di Barletta, è stata tra le protagoniste del TEDx BarlettaWomen
Barbie in Town: “influencer" d’eccezione in giro per la Puglia Barbie in Town: “influencer" d’eccezione in giro per la Puglia Intervista agli ideatori del progetto che ha coinvolto anche Barletta
L'impresa ai tempi della pandemia: intervista esclusiva con Pasquale Casillo L'impresa ai tempi della pandemia: intervista esclusiva con Pasquale Casillo L'imprenditore coratino sarà tra i relatori degli Stati Generali dell'Export in programma sabato 10 ottobre
Cannillo e Pomarico oggi ospiti in diretta sul network Viva Cannillo e Pomarico oggi ospiti in diretta sul network Viva Approfondimento sulla ripartenza dopo il Coronavirus: orizzonti, progetti, speranze
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.