Il mercato a Barletta salta per il secondo sabato
Il mercato a Barletta salta per il secondo sabato
La città

Il mercato a Barletta salta per il secondo sabato: «Costretti a non aprire»

L’apertura a settimane alterne e la ridefinizione dei posteggi non sono condivise dagli ambulanti

Solidarietà tra i commercianti del mercato del sabato di Barletta. Nonostante l'invito a "non sprecare un'altra giornata di lavoro" formulato ieri dal sindaco Cosimo Cannito e dal vicesindaco Marcello Lanotte, anche questa mattina gli ambulanti del mercato delle merci varie hanno deciso di non aprire, non condividendo il frazionamento settimanale che oggi avrebbe coinvolto i posteggi dispari.«L'amministrazione e il sindaco Cannito ci hanno costretto a non aprire», riferisce il commerciante Francesco Lavecchia. «Per rispetto verso gli altri operatori che non hanno aperto la scorsa settimana – aggiunge – oggi anche gli altri hanno deciso di non aprire di loro spontanea volontà».

L'apertura a settimane alterne e la ridefinizione dei posteggi, utile a garantire il rispetto delle misure anti-contagio, non è condivisa dagli ambulanti che chiedono di riaprire contestualmente e in condizioni normali.

«Non stiamo aprendo – spiega Francesco – perché il sindaco Cannito ha voluto sdoppiare il mercato settimanale, rendendolo quindicinale. Una cosa che noi non possiamo accettare minimamente. Allora chiedo al signor sindaco: perché lei non si dimezza lo stipendio?».

«Autocratica e dispotica», l'ha definita così Savino Montaruli, rappresentante di Casambulanti, la decisione dell'amministrazione comunale di Barletta, seppure sia la stessa ordinanza regionale sulla riapertura dei settori merceologici a rimettere ai Comuni la previsione di "idonee misure logistiche, organizzative e di presidio per garantire accessi scaglionati in relazione agli spazi disponibili per evitare il sovraffollamento dell'area mercatale ed assicurare il distanziamento sociale", nonché la possibilità di "ridefinire il layout dell'area mercatale, con individuazione del numero massimo di posteggi onde garantire l'efficace rispetto delle misure di sicurezza precauzionali".

L'attesa, adesso, è per il prossimo mercoledì 3 giugno, quando Comune e associazioni di categoria, si rincontreranno "per la verifica – in base alla situazione epidemiologica territoriale – delle condizioni di sicurezza e dell'eventuale risistemazione dell'area mercatale".

"Ora Cannito ci convochi – ha scritto in una nota Savino Montaruli – e da sabato 6 giugno dimenticheremo questo brutto incubo".

«Aspettiamo con ansia il prossimo 3 giugno – conclude Francesco Lavecchia – perché lo stesso sindaco ci ha promesso che questa scelta avrebbe riguardato solo questi due mercati. Speriamo di poter aprire perché non è giusto».
  • mercato
  • Coronavirus
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti sull'emergenza che ha cambiato il mondo

1334 contenuti
Altri contenuti a tema
1 I lavoratori dello spettacolo di Barletta: «Siamo chiusi e chiusi restiamo! È drammatico» I lavoratori dello spettacolo di Barletta: «Siamo chiusi e chiusi restiamo! È drammatico» La situazione dei lavoratori dello spettacolo a Barletta: parola a Michela Diviccaro, presidente dell'Associazione "Settore cultura e spettacolo Barletta"
Vaccino anti-Covid, il NIRS verificherà eventuali irregolarità nelle Asl pugliesi Vaccino anti-Covid, il NIRS verificherà eventuali irregolarità nelle Asl pugliesi Il Nucleo ispettivo regionale sanitario si aggiunge a quella di Nas e Procure
Covid-19, altri 995 contagi in Puglia su più di 11mila test Covid-19, altri 995 contagi in Puglia su più di 11mila test Nella provincia Bat si sono registrati 82 nuovi casi e 4 decessi
Pandemia e controlli a Barletta, «cittadini spesso indisponibili alla collaborazione» Pandemia e controlli a Barletta, «cittadini spesso indisponibili alla collaborazione» L'assessore alla Polizia locale Nicola Gammarrota rivolge un appello alla promozione di comportamenti virtuosi
Covid-19: oggi meno tamponi e pochi casi, ma 32 decessi in Puglia Covid-19: oggi meno tamponi e pochi casi, ma 32 decessi in Puglia Nella Bat si registrano 21 nuovi contagi e 4 decessi
Covid, Forza Italia contro la Regione: «Puglia in ritardo su test rapidi in farmacia» Covid, Forza Italia contro la Regione: «Puglia in ritardo su test rapidi in farmacia» La nota politica: «Ci domandiamo come sia possibile che le altre Regioni stiano operando in questa direzione da tempo»
Covid-19, nella provincia Bat 111 nuovi contagi Covid-19, nella provincia Bat 111 nuovi contagi Nelle ultime 24 ore sono stati processati 8.623 tamponi
1 Covid-19, nella Bat 74 nuovi casi positivi e nessun decesso Covid-19, nella Bat 74 nuovi casi positivi e nessun decesso Nelle ultime 24 ore sono stati processati più di 10mila tamponi
© 2001-2021 BarlettaViva � un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.