Pegaso
Pegaso
Speciale

Il Gruppo Pegaso Security acquisisce la “Vigilanza Notturna” di Trani e “La Vigile Security Service” di Trepuzzi

Si espande il progetto sul territorio grazie a queste due importanti acquisizioni

Importanti acquisizioni da parte del Gruppo Pegaso Security, la società di rilievo nazionale attiva nel campo della sicurezza privata, che si conferma tra le aziende leader europee in rapida crescita.

Il progetto avviato sin dal 2000 dall'Amministratore delegato Carlo De Nigris sta sempre più delineandosi in tutta la sua portata, connotandosi per serietà, affidabilità e concretezza.

Ed è ancora una volta la Puglia, tra le regioni italiane in cui è presente il Gruppo Pegaso Security a vedere consolidarsi la presenza attraverso due importanti acquisizioni.

Dai primi di aprile si è ormai completamente definito l'acquisto de "La Vigile Security Service S.r.l." di Trepuzzi, in provincia di Lecce. Lo storico istituto di vigilanza del Salento opera nel settore della sicurezza privata da quasi mezzo secolo. Negli anni "La Vigile" è diventata punto di riferimento per la sicurezza del territorio e oltre 2000 clienti ne riconoscono l'avanguardia, l'affidabilità e la competenza. Realtà moderna, affidabile e concorrenziale, rappresenta un valore aggiunto capace di offrire ai propri clienti il meglio della tecnologia presente sul mercato della sicurezza, anche con servizi di ultima generazione e puntando su applicazioni e prodotti tecnologicamente avanzati come ad esempio "Hermes", il nebbiogeno e il telesoccorso. Tra le dotazioni organiche e logistiche de "La Vigile" ed acquisite dal Gruppo Pegaso Security, vanno annoverati i 18 dipendenti interni, 17 operatori a chiamata in outsourcing, 33 collaboratori esterni, 7 veicoli interni equipaggiati, 4 veicoli a prenotazione in outsourcing, una cassaforte/caveau, tre Centrali Operative (di cui una di back-up) attive h24 per 365 giorni all'anno, quattro server di proprietà (di cui uno per la gestione degli impianti di sicurezza), una sede operativa fissa, due sedi operative mobili / temporanee, una rete propria peer-to-peer di media estensione (in crescita).

E le novità per il Gruppo Pegaso Security non finiscono qui. Nella Bat, con la sede legale a Bisceglie ed operativa a Molfetta, l'istituto diretto da Carlo De Nigris ha formalmente definito lo scorso 3 maggio l'acquisizione della "Vigilanza notturna" di Trani, azienda fondata nel 1970. La notizia è stata resa pubblica in maniera visiva, quando hanno iniziato a circolare nel territorio tranese i nuovi mezzi del subentrato operatore con le relative vetrofanie e, soprattutto, sono state sostituite le storiche insegne (pur lasciandone la memoria storica del logo in dimensioni più ridotte) con quelle dell'istituto che l'ha salvata. Infatti, la cooperativa tranese chiude a causa di crescenti problemi economici cui non era più in grado di fare fronte, soprattutto dopo avere perso alcuni servizi istituzionali di vigilanza armata fra Amet, Comune e Tribunale. E non è bastata neanche la fidelizzazione della clientela privata, addirittura cresciuta negli ultimi anni, per colmare il divario.

E così la Pegaso Security, l'istituto di rilievo nazionale, memore delle sue origini, si è fatta carico delle pendenze economiche della "Vigilanza notturna" di Trani, nell'atto con cui ne ha siglato l'assorbimento.

La Pegaso Security ha così pienamente osservato la clausola sociale, mantenendo i livelli occupazionali e dunque assumendo le 23 unità lavorative della Vigilanza notturna tranese, cui probabilmente ne aggiungerà altre per implementare il servizio in città.

Fra i progetti futuri, quello di mantenere la sede legale della Bat a Bisceglie e di stabilire la sede operativa a Trani in un nuovo capannone.
  • Sicurezza
Altri contenuti a tema
Guardie giurate senza contratto, sit in davanti alla Prefettura di Barletta Guardie giurate senza contratto, sit in davanti alla Prefettura di Barletta La problematica coinvolge i lavoratori della vigilanza privata e gli addetti alla sicurezza
Forze dell'ordine, a breve anche a Barletta l'uso della pistola taser Forze dell'ordine, a breve anche a Barletta l'uso della pistola taser Presso la Questura di Andria si sta concludendo il corso d'istruzione dell'arma ad impulsi elettrici
Guardie particolari Giurate, «contratto collettivo scaduto e stipendi inaccettabili» Guardie particolari Giurate, «contratto collettivo scaduto e stipendi inaccettabili» Interviene il consigliere regionale Caracciolo
Giornata Mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro: l’evento presso la Sala Rossa del Castello Giornata Mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro: l’evento presso la Sala Rossa del Castello Si svolgerà la cerimonia di premiazione dei vincitori della 4^ edizione del concorso “La tua idea di sicurezza”
L'appello dei commercianti di Barletta: «Pericoli e poca sicurezza incombono sul nostro lavoro» L'appello dei commercianti di Barletta: «Pericoli e poca sicurezza incombono sul nostro lavoro» L'associazione "Le Strade dello Shopping" interviene dopo la morte di Giuseppe Tupputi
1 «Questo è un territorio in pericolo, in fortissimo pericolo» «Questo è un territorio in pericolo, in fortissimo pericolo» Montaruli (Unibat): «La sicurezza di cittadini ed imprese non è solo un problema di “pubblica sicurezza”»
Minacciato di morte, Michele Rizzi ricorda l'episodio di 11 anni fa Minacciato di morte, Michele Rizzi ricorda l'episodio di 11 anni fa «Mi volevano assegnare una scorta ma rifiutai»
Sicurezza, giorni oscuri per Barletta: «Serve educazione alle regole» Sicurezza, giorni oscuri per Barletta: «Serve educazione alle regole» Interviene l'ANPS - AssoPolizia di Barletta: «Il momento di particolare degrado richiede un forte intervento dello Stato»
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.