Pierluigi Lopalco
Pierluigi Lopalco
Eventi

"Il futuro in ballo", Lopalco a Barletta spiega come ripartirà l'intrattenimento

«Non credo che a settembre assisteremo ad una brusca impennata, ma dobbiamo stare attenti a possibili catene di contagio»

«In questo momento siamo in una situazione epidemiologica favorevole. Questo ci permette di tornare, con un minimo di accortezze e di prudenza, ad una vita quasi normale». È un invito alla collaborazione collettiva, ma soprattutto alla prudenza nei comportamenti quello formulato da Pierluigi Lopalco, il coordinatore scientifico della task force della Regione Puglia per l'emergenza Covid-19 in visita, nella serata di ieri, a Barletta per un incontro sulle norme a cui adeguarsi per la ripresa delle attività di intrattenimento organizzata dall'associazione Promoters e DJs con la partecipazione del consigliere regionale Filippo Caracciolo.«C'è in ballo il futuro di tante attività in questo momento – ha detto Antonio Loconte, presidente dell'Associazione Promoters e DJs – perché la crisi economica che ha colpito il nostro settore è probabilmente la più importante». Un utilissimo momento di confronto, lo ha definito il consigliere Caracciolo: «Molto dipenderà dai nostri comportamenti: più garantiamo responsabilità e meno rischi causiamo a noi stessi e agli altri».

«In questo momento – ha evidenziato il prof. Lopalco – serve la collaborazione di tutti. Non dobbiamo dare gambe al virus perché il virus cammina con le nostre gambe». È stato indispensabile, ha aggiunto Pierluigi Lopalco, il confronto con le associazioni di categoria per poter garantire la riapertura in sicurezza delle attività più esposte al rischio: «Pensiamo di aver trovato un buon bilanciamento tra le necessità dell'economia e quelle legate alla salute».

Un incontro nel quale è stata fatta chiarezza sul ruolo degli asintomatici. «Se in una popolazione non ci sono casi accertati ha osservato il coordinatore della task force regionale è improbabile che ci siano soggetti asintomatici che facciano circolare il virus».

Poco probabile, ha concluso Lopalco guardando all'imminente futuro, un'impennata dei contagi a settembre: «Non credo che a settembre assisteremo ad una brusca impennata, ma dobbiamo stare attenti a possibili catene di contagio».
  • Coronavirus
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti sull'emergenza che ha cambiato il mondo

1870 contenuti
Altri contenuti a tema
236 casi Covid in più in Puglia 236 casi Covid in più in Puglia Non si registrano decessi, nella Bat sono 23 i nuovi positivi
A Barletta il 69% della popolazione ha ricevuto la prima dose A Barletta il 69% della popolazione ha ricevuto la prima dose Il 52% della popolazione della Bat ha completato la vaccinazione
Aggiornamento sui decessi per Covid Aggiornamento sui decessi per Covid Si aggiunge un altro decesso
Nuovo incremento dei casi Covid in Puglia, sono 213 i nuovi positivi Nuovo incremento dei casi Covid in Puglia, sono 213 i nuovi positivi Dei test positivi totali, 31 sono nella provincia Bat
Vaccini, continua la campagna vaccinale anche nel mese di agosto Vaccini, continua la campagna vaccinale anche nel mese di agosto Gli orari e i giorni dell'hub di Barletta
Covid, i casi positivi nella BAT sono 7 Covid, i casi positivi nella BAT sono 7 In totale sono stati registrati in Puglia 66 casi
Vaccini, nella provincia Bat percentuali di adesioni «confortanti» Vaccini, nella provincia Bat percentuali di adesioni «confortanti» I dati aggiornati della campagna vaccinale
Covid, nella provincia Bat 27 nuovi casi e un decesso Covid, nella provincia Bat 27 nuovi casi e un decesso È l’unica vittima registrata in Puglia oggi
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.