Chiesa di Sant'Antonio zona transennata
Chiesa di Sant'Antonio zona transennata
La città

Il contenitore culturale non è per tutti

Barriere architettoniche alla Sala della chiesa di S. Antonio

Puntualmente si ripresenta una questione che emblematicamente rappresenta la scarsa attenzione per i disabili. Questa volta l'accento riguarda il non rispetto, non solo etico - morale e civile, ma soprattutto delle norme di legge, è da porre sull'ex Chiesa di S. Antonio, di proprietà della Diocesi. Bene culturale d'importante valore storico, in pieno centro cittadino, è stato adibito a "Sala della Comunità".

Ora "sala multimediale – come si legge sul decreto arcivescovile – e contenitore culturale", in effetti, svolge egregiamente la propria funzione con piccoli spettacoli teatrali e musicali, rassegne cinematografiche, conferenze, mostre e varie importanti attività ricreative, anche di caratura politica e istituzionale, ricadenti sul territorio locale. Molte, dunque, sono le occasioni rivolte al pubblico più disparato dei fruitori di quest'utile e importante luogo; ma una criticità va sottolineata riguardo la presenza di barriere architettoniche, pur non essendo una novità in quanto perpetrata per molti anni, praticamente dalla sua riapertura grazie alla relativa riqualificazione. L'accesso viene impedito non solo ai cittadini disabili, ma anche a persone anziane o a mamme con i passeggini, almeno che l'associazione o il gruppo che di volta in volta organizza il singolo evento non si premuri di far installare una rampa, smontabile in metallo, per poter accogliere chiunque durante le proprie manifestazioni. Provvedere o meno a tale adempienza è sicuramente lasciato alla sensibilità e alla premura degli organizzatori.

Ma la soluzione non è soddisfacente, in quanto si ritiene responsabili soltanto questi, tralasciando che le norme di legge prevedono che un luogo aperto al pubblico necessita di ingressi e servizi per tutti i potenziali utenti. Se così non è, non si potrebbe neanche parlare di contenitore culturale aperto a tutti. Dovrebbe essere la proprietà (che essendo la Chiesa rende il problema ancor più paradossale) a garantire l'accessibilità alla Sala anche ai disabili in carrozzina, trovando una soluzione definitiva volta a superare una volta per tutte l'incresciosa situazione, conflittuale con le norme di legge e assurda nel 2015.
Alcool e giovani, il convegno
  • Diocesi
  • Chiesa San Antonio
  • Barriere architettoniche
Altri contenuti a tema
“La Notte dei Santuari 2024", c'è anche la parrocchia dell'Immacolata di Barletta “La Notte dei Santuari 2024", c'è anche la parrocchia dell'Immacolata di Barletta Quattro i luoghi di culto diocesani selezionati: il programma delle iniziative
Sport per la pace, partita di calcio tra clero diocesano e dell’Oasi Nazareth di Corato Sport per la pace, partita di calcio tra clero diocesano e dell’Oasi Nazareth di Corato Domani l'iniziativa al campo della Parrocchia San Nicola di Barletta
1 Oggi si terrà la via Crucis di Luogotenenza a Barletta Oggi si terrà la via Crucis di Luogotenenza a Barletta L'iniziativa diocesana è presieduta dal vescovo Mons. Leonardo D'Ascenzio
Con il presepe di Sant'Antonio parte la raccolta fondi per salvare la chiesa Con il presepe di Sant'Antonio parte la raccolta fondi per salvare la chiesa Una iniziativa per sostenere gli interventi di salvaguardia del luogo di accoglienza
Sabato l'ordinazione diaconale di Giuseppe Cassano e Francesco Mennea Sabato l'ordinazione diaconale di Giuseppe Cassano e Francesco Mennea La celebrazione avverrà a Bisceglie e sarà presieduta dall'arcivescovo D'Ascenzo
Altri 40 giovani della nostra Diocesi alla GMG di Lisbona Altri 40 giovani della nostra Diocesi alla GMG di Lisbona Partiranno questa mattina dalla parrocchia SS. Trinità di Barletta
Da Barletta a Lisbona per la giornata mondiale della gioventù Da Barletta a Lisbona per la giornata mondiale della gioventù Venti i ragazzi partiti alla volta del Portogallo
1 Nuove nomine per uffici e incarichi pastorali da parte dell'arcivescovo Nuove nomine per uffici e incarichi pastorali da parte dell'arcivescovo Tutti i nominativi e le assegnazioni
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.