Francesco Lattanzio
Francesco Lattanzio
Religioni

Il barlettano Francesco Lattanzio tra i nuovi diaconi ordinati dall'arcivescovo

Saranno tre i diaconi che verranno ordinati dall'arcivescovo D'Ascenzo

Venerdì 4 settembre 2020, a Trani, nella Cattedrale, alle ore 19:30, S.E. Mons. Leonardo D'Ascenzo, Arcivescovo di Trani-Barletta-Bisceglie, durante una solenne celebrazione eucaristica da lui presieduta, conferirà l'ordinazione diaconale ai tre accoliti Francesco Lattanzio, Matteo Losapio, Paolo Spera.

La celebrazione liturgica si terrà nell'osservanza del norme anticovid-19 previste per le celebrazioni liturgiche.

Matteo Losapio (Bisceglie, 1991), originario della comunità parrocchiale di san Pietro in Bisceglie. Laureato in Filosofia presso l'Università degli Studi di Bari e in Teologia presso la Facoltà Teologica Pugliese. È membro della redazione della rivista di filosofia "Logoi.ph" e della redazione del giornale «Cercasi un fine». Socio fondatore di Associazione 21 e del progetto PoliSofia, per la divulgazione del sapere filosofico, in questi anni si è occupato prevalentemente di filosofia russa del Novecento. Da qualche anno si occupa anche di filosofia della città, di urbanistica e di architettura attraverso il suo sito ww.makovec.it. Da un anno è collaboratore parrocchiale presso la comunità della SS. Trinità in Barletta.

Paolo Spera (San Ferdinando di Puglia, 1994), originario della comunità parrocchiale del Sacro Cuore di Gesù in San Ferdinando di Puglia. Subito dopo essersi diplomato decide di entrare nel Pontificio seminario regionale Pio XI in Molfetta. Laureato in Teologia presso la Facoltà Teologica Pugliese. Da un anno è collaboratore parrocchiale presso la comunità Santo Stefano in Trinitapoli.

Francesco Lattanzio (Barletta, 1986), originario della parrocchia Spirito Santo in Barletta. Ha aderito all'Azione Cattolica Italiana. Dopo il Liceo Scientifico si è iscritto presso l'Università di Bari alla facoltà di Giurisprudenza conseguendo il titolo di Laurea Magistrale in Giurisprudenza con una tesi in diritto canonico.

Ha iniziato il suo cammino vocazionale presso l'anno propedeutico del Pontificio Seminario Romano Maggiore. Dopo il primo anno presso il Seminario Romano ha proseguito il cammino vocazionale dal secondo anno presso il Pontificio Seminario regionale di Molfetta. Ha terminato il percorso accademico di formazione filosofica-teologica conseguendo la laurea in Teologia. Attualmente è inserito per il servizio ministeriale presso la parrocchia Cristo Lavoratore in Trinitapoli.
  • Diocesi
Altri contenuti a tema
Riaperture anche per chiese e comunità parrocchiali, le disposizioni del vescovo Riaperture anche per chiese e comunità parrocchiali, le disposizioni del vescovo Resta il divieto per le processioni, D'Ascenzo: "Gestire le attività con prudenza e illuminato buon senso"
La gratitudine di don Ruggiero Lattanzio per il recupero dei manoscritti su Barletta La gratitudine di don Ruggiero Lattanzio per il recupero dei manoscritti su Barletta Il direttore dell'Archivio diocesano dopo la conclusione dell'operazione
Don Ruggero Caputo è Venerabile, D'Ascenzo: «Un evento di grazia per la Diocesi» Don Ruggero Caputo è Venerabile, D'Ascenzo: «Un evento di grazia per la Diocesi» Le parole dell'Arcivescovo della Diocesi di Trani-Barletta-Bisceglie
1 Il barlettano Don Ruggero Caputo è stato dichiarato Venerabile da Papa Francesco Il barlettano Don Ruggero Caputo è stato dichiarato Venerabile da Papa Francesco La comunicazione ufficiale dell'Arcidiocesi
Don Ruggero Caputo, presbitero di Barletta, diventerà presto "venerabile" Don Ruggero Caputo, presbitero di Barletta, diventerà presto "venerabile" Il messaggio del Vicario Generale, mons. Giuseppe Pavone
Catechismo, incontri sospesi fino al 3 dicembre: «La casa può avere il profumo di una chiesa» Catechismo, incontri sospesi fino al 3 dicembre: «La casa può avere il profumo di una chiesa» La lettera di D'Ascenzo inviata ai catechisti della diocesi
Emergenza Covid, l'Arcidiocesi: «Sospesi gli incontri in presenza di catechesi» Emergenza Covid, l'Arcidiocesi: «Sospesi gli incontri in presenza di catechesi» Lo stop riguarda anche i percorsi formativi del clero
Due sacerdoti di Barletta positivi al Covid-19 Due sacerdoti di Barletta positivi al Covid-19 Sono i parroci Don Giuseppe Tupputi (Parrocchia Sacra Famiglia) e Don Giuseppe Cavaliere (San Nicola)
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.