Questura Barletta-Andria-Trani
Questura Barletta-Andria-Trani
Cronaca

Furti d'auto nella Bat, raffica di avvisi orali e fogli di via obbligatori

L'azione preventiva della Polizia di Stato

L'Impegno della Polizia di Stato per combattere il fenomeno dei furti d'auto che, da sempre, caratterizza il territorio della Provincia non si esaurisce solo in attività di repressione ma è, altresì, proiettato nel settore delle misure di prevenzione, normativa che in tempi recenti è stata implementata al fine di contenere e monitorare le condotte dei soggetti ritenuti socialmente pericolosi secondo i presupposti contenuti nel D.LGS. 159/2011(cd. Codice Antimafia).

A seguito dell'intensificazione dell'attività di prevenzione, svolta dall'ufficio Anticrimine, il Questore ha emesso diversi avvisi orali e fogli di via obbligatori, complessivamente una cinquantina, nei confronti di soggetti pregiudicati autori di furti d'auto o trovati in possesso di chiavi o grimaldelli in zone caratterizzate da elevati indici di microcriminalità.
Si tratta di uomini, per la maggior parte italiani, la cui fascia d'età oscilla tra i 20 ed i 50 anni, molti dei quali privi di occupazione e quindi inclini a delinquere per conseguire immediati profitti illeciti.

Alcuni di questi soggetti sono stati destinatari sia del provvedimento giudiziario dell'arresto che del provvedimento amministrativo del foglio di via obbligatorio ovvero dell'avviso orale ricevendone la notifica direttamente in carcere.

Attraverso l'Avviso Orale il Questore, dopo aver qualificato i soggetti che hanno commesso reati di natura predatoria, come pericolosi socialmente, li diffida a cambiare condotta all'interno del contesto territoriale e sociale in cui sono inseriti e, nel caso di non ottemperanza, propone la più afflittiva misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale con l'aggiunta della prescrizione qualificata dell'obbligo o del divieto di soggiorno.
Diversamente il Foglio di Via Obbligatorio è applicato nei confronti di soggetti che, pur pericolosi socialmente, non risiedono nel territorio della Provincia i quali vengono diffidati dal rientrare nel territorio del Comune nel quale hanno commesso il fatto di reato per un periodo che varia da uno a tre anni.
  • Polizia di Stato
Altri contenuti a tema
Furti e rapine, scattano avvisi orali e fogli di via: coinvolti alcuni barlettani Furti e rapine, scattano avvisi orali e fogli di via: coinvolti alcuni barlettani Emesse in totale sul territorio provinciale 36 misure di prevenzione a carico di soggetti socialmente pericolosi
Gruppi di Volontariato associazione nazionale polizia a supporto delle istituzioni Gruppi di Volontariato associazione nazionale polizia a supporto delle istituzioni Tanti impegni in programma nei prossimi mesi
Rapinò tabaccheria in via Palestro, arrestato 23enne barlettano Rapinò tabaccheria in via Palestro, arrestato 23enne barlettano I fatti risalgono al 2 aprile scorso: in azione la Polizia di Stato
Ruba il borsello ad un autotrasportatore, arrestato dalla Polizia di Stato a Barletta  Ruba il borsello ad un autotrasportatore, arrestato dalla Polizia di Stato a Barletta  L'episodio è avvenuto venerdì scorso nei pressi di piazza Francesco Conteduca
Volante della Polizia speronata dai ladri a Barletta: la dinamica dei fatti Volante della Polizia speronata dai ladri a Barletta: la dinamica dei fatti Gli agenti sono intervenuti sventando il furto di un'auto trafugata in via Pascoli, nel quartiere Patalini
Tentano furto d'auto a Patalini, auto in fuga sperona la Polizia Tentano furto d'auto a Patalini, auto in fuga sperona la Polizia Il gruppo a bordo di un'Audi ha impattato con la volante che si è ribaltata
Ufficio passaporti, notevole affluenza di cittadini della Bat durante le aperture straordinarie delle festività pasquali Ufficio passaporti, notevole affluenza di cittadini della Bat durante le aperture straordinarie delle festività pasquali Quasi cento le richieste inoltrate
Individuato l'indiziato della rapina in tabaccheria con martello Individuato l'indiziato della rapina in tabaccheria con martello Si tratta di un 33enne barlettano
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.