fontana san ruggiero
fontana san ruggiero
Associazioni

Fontana di San Ruggiero: basta con questo scempio

Dona il tuo cinque per mille al restauro della storica fontana

La Legge Finanziaria ha rinnovato anche quest'anno la possibilità per il contribuente di sostenere il volontariato destinando il cinque per mille dell'IRPEF dovuto all'erario in modo simile a quanto già previsto per l'otto per mille (uno non esclude l'altro). Le attività che possono essere sostenute dai contribuenti sono quelle del volontariato finalizzate ad un preciso progetto da realizzarsi coi fondi raccolti.

Il Comitato Italiano Pro Canne della Battaglia è iscritto alla lista delle Associazioni che potranno beneficiare di questi contributi, ed il nostro progetto consiste nella destinazione del tuo cinque per mille al restauro ed alla conservazione della storica Fontana medievale di San Ruggiero a Canne della Battaglia, attaccata dal vandalismo ed in preda all'abbandono.

Con i fondi raccolti potremo tutti insieme recuperare quest'area al nostro patrimonio di cultura nel pieno rispetto dell'ambiente e davvero renderla così fruibile a tutti.

Come? Sulla Dichiarazione dei redditi 2009 nello spazio dedicato alla scelta per la destinazione del cinque per mille, metti la Tua firma nel riquadro "Sostegno del volontariato, delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale, delle associazioni e fondazioni": sul Modello Unico PF, oppure sul Modello 730, ovvero sulla scheda allegata al CUD per tutti coloro che sono dispensati dall'obbligo di redigere la dichiarazione. Guarda gli esempi. La scelta va presentata in busta chiusa con sopra scritta la dicitura "Scelta per la destinazione dell'8 e del 5 per mille dell'IRPEF" e Codice Fiscale, Cognome e Nome del contribuente.

Basterà indicare il codice fiscale del Comitato Italiano Pro Canne della Battaglia:

90034960725
Altre informazioni su: www.comitatoprocanne.com
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.