Cannito - Tupputi
Cannito - Tupputi
Politica

Fondazione Disfida di Barletta, la replica di Tupputi al sindaco Cannito

«Mi sarei aspettato che Cannito mostrasse entusiasmo per la notizia»

«Desidero rassicurare il sindaco di Barletta, Cosimo Cannito, in merito alla proposta di legge finalizzata alla istituzione della Fondazione della Disfida di Barletta - replica il consigliere regionale Giuseppe Tupputi - nessuno scippo è stato né verrà perpetrato ai danni della città Barletta, che è anche la mia città. La proposta di legge che ho presentato, infatti, pone in capo al comune di Barletta la individuazione e la sede della Fondazione, e gli accorda un ruolo da assoluto protagonista. Ne è fondatore insieme alla regione Puglia che, dal canto suo, ci mette i soldi, per avviare l'ente Fondazione e ogni anno per mandarla avanti, insieme a quanti altri vorranno sostenerla».
«Stia, dunque, tranquillo il primo cittadino, giacché ho esattamente accolto quella che era stata la sua richiesta: mi sono attivato, presentando la pdl, per reperire fondi e avviare l'iter legislativo; per essere operativi con la Fondazione il prima possibile, visto che se ne parla da anni.

Mi sarei aspettato che Cannito mostrasse entusiasmo per la notizia, che potessimo, come auspicato sin da subito, proseguire con quella stessa intesa e quello spirito collaborativo mostrati quando mi ha chiesto di adoperarmi in questa direzione.

La Disfida e tutto il suo patrimonio, materiale e immateriale, così come specificato nella mia proposta di legge, è e resterà della città di Barletta e dei barlettani. Io mi auguro, e continuo a sperare, che una volta per tutte si comprenda l'importanza di lavorare sinergicamente, sui vari piani istituzionali. Non capisco, sinceramente, il senso di questa polemica. Non appena la pdl arriverà all'esame delle varie commissioni in Consiglio regionale, chiederò che il sindaco venga audito, così da esprimere, nel corso dell'iter legislativo, tutte le sue argomentazioni, remore, volontà.

Auspico, ancora una volta, di poter proseguire insieme all'Amministrazione comunale in questo percorso e per riuscire nell'obiettivo da raggiungere, che non è del consigliere regionale Giuseppe Tupputi, né del sindaco Cannito ma della città di Barletta».
  • Cosimo Cannito
  • Giuseppe Tupputi
Altri contenuti a tema
Nuovi furti di rame a Barletta, la denuncia del sindaco Cannito Nuovi furti di rame a Barletta, la denuncia del sindaco Cannito La nota del primo cittadino
Il sindaco Cannito incontra  i giovani dell'Istituto comprensivo "Mennea" di Barletta Il sindaco Cannito incontra i giovani dell'Istituto comprensivo "Mennea" di Barletta Al centro del dialogo i temi legati alla tutela dell'ambiente
1 Saracinesche abbassate per un'ora, la proposta del sindaco Cannito Saracinesche abbassate per un'ora, la proposta del sindaco Cannito Un modo per dimostrare solidarietà al settore agricolo
Chiariello: «Dati non pubblicati su sito Arpa Puglia, Cannito e D'Alba chiariscano» Chiariello: «Dati non pubblicati su sito Arpa Puglia, Cannito e D'Alba chiariscano» «Polveri sottili in una zona dove insediamento industriale e residenziale sono un’unica cosa»
Barletta 1922, scende in campo il sindaco Cannito: «Si eviti la retrocessione» Barletta 1922, scende in campo il sindaco Cannito: «Si eviti la retrocessione» Il messaggio del primo cittadino a Mario Dimiccoli
Rinnovo AIA cementeria, il Comune di Barletta si oppone Rinnovo AIA cementeria, il Comune di Barletta si oppone Parere contrario anche all'ampliamento della discarica in località San Procopio
Nuovo Piano Casa, gli esiti dell'incontro pubblico al Castello Nuovo Piano Casa, gli esiti dell'incontro pubblico al Castello Presenti oltre al sindaco Cosimo Cannito i consiglieri regionali Giuseppe Tupputi e Stefano Lacatena
14 Il plauso del sindaco al coiffeur barlettano Vincenzo Dipalma Il plauso del sindaco al coiffeur barlettano Vincenzo Dipalma Consegnato attestato per i 15 anni di attività
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.