IMG JPG
IMG JPG
La città

Ex convento di San Domenico, parte integrante della biblioteca di Barletta

I locali ospiteranno la sede dell'Archivio della Resistenza e la sezione di Barletta della Società di Storia Patria per la Puglia

Avanza a passi decisi il processo che porterà l'ex convento di San Domenico a diventare parte integrante della biblioteca "Sabino Loffredo" potenziandone i servizi e migliorandone la fruizione da parte degli utenti. Sono stati, infatti, consegnati i lavori per la riqualificazione della struttura destinata a contenere parte del patrimonio librario della biblioteca con alcuni locali che ospiteranno la sede dell'Archivio della Resistenza e la sezione di Barletta della Società di Storia Patria per la Puglia.

In base al contratto la ditta Manna avrà 150 giorni di tempo per eseguire l'opera. I costi complessivi (1.000.000 di euro) per il completamento dell'opera nel pieno rispetto della sua identità di antico edificio includono i lavori, la fornitura di beni, l'acquisto di libri, l'abbattimento delle barriere architettoniche e l'affidamento gestionale del servizio per un anno ad un soggetto che deve essere selezionato tramite avviso pubblico. La spesa è interamente finanziata dall'avviso pubblico Smart in Puglia "Community Library, Biblioteca di Comunità: essenza di territorio, innovazione, comprensione nel segno del libro e della conoscenza", a cui il Comune ha partecipato, nell'ambito di fondi europei messi a disposizione della regione Puglia (Asse VI del POR Puglia 2014/2020, Azione 6,7).

Il sindaco Cosimo Cannito, presente con l'assessore ai Lavori pubblici Gennaro Calabrese, i rappresentanti della ditta e il direttore dei lavori, architetto Francesco Paolo Cuonzo, si è dichiarato estremamente soddisfatto perché "con questa operazione restituiamo palazzo S.Domenico alla fruizione pubblica attraverso una libreria di comunità con ampie sale di consultazioni e luoghi per conferenze e convegni. Sarà l'occasione, finalmente, per una rinascita definitiva di questa splendida struttura di fatto sconosciuta a molti cittadini barlettani. Grazie al Community library - ha continuato il primo cittadino- , abbiamo ottenuto un secondo finanziamento sempre di un milione per la creazione di una libreria di comunità all'interno della palazzina Reichlin che interesserà il settore viti-vinicolo, segmento economico storicamente connaturato con la città di Barletta."
  • Biblioteca "S. Loffredo"
  • Biblioteca
  • Cosimo Cannito
Altri contenuti a tema
Atto intimidatorio al sindaco di Trani, la solidarietà di Cannito Atto intimidatorio al sindaco di Trani, la solidarietà di Cannito «Nulla giustifica la violenza, le minacce e gli insulti»
Il sindaco Cannito alla senatrice barlettana: «Cara Assuntela, siamo orgogliosi» Il sindaco Cannito alla senatrice barlettana: «Cara Assuntela, siamo orgogliosi» Gli auguri di buon lavoro del primo cittadino
7 Disperazione e tragedia, il sindaco commenta il ritrovamento dell'uomo senza vita Disperazione e tragedia, il sindaco commenta il ritrovamento dell'uomo senza vita L'amministrazione comunale proverà a mettersi in contatto con i familiari e si occuperà della sepoltura
Parte a Barletta il progetto “biblioteche scolastiche” per i ragazzi delle scuole primarie statali Parte a Barletta il progetto “biblioteche scolastiche” per i ragazzi delle scuole primarie statali L'iniziativa nel centenario dell'amato autore Gianni Rodari
3 Via Tatò, Cannito: «Ci saranno la scuola e un’area verde e le realizzerà il Comune» Via Tatò, Cannito: «Ci saranno la scuola e un’area verde e le realizzerà il Comune» L'intervento del primo cittadino dopo la revoca della concessione dell'area verde
Via Andria, a Barletta il cantiere si ferma a causa di una condotta idrica Via Andria, a Barletta il cantiere si ferma a causa di una condotta idrica Fissato per venerdì un tavolo tecnico tra gli enti coinvolti per la risoluzione del problema
1 Danneggiata la pensilina del sottopasso, Cannito: «Uno sfregio alla città» Danneggiata la pensilina del sottopasso, Cannito: «Uno sfregio alla città» La nota del primo cittadino di Barletta
1 Ex palazzo delle poste, Cannito: «Percorreremo tutte le vie possibili» Ex palazzo delle poste, Cannito: «Percorreremo tutte le vie possibili» Il sindaco dopo il "No" alla prelazione: «L’Amministrazione comunale intende tutelare, valorizzare e fruire del bene»
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.