Archivio di Stato Barletta
Archivio di Stato Barletta
La città

Ex Caserma Stennio, stabiliti i confini patrimoniali fra Demanio e Comune di Barletta

«Ora ci sono i presupposti perché quel luogo diventi sede di un archivio di Stato autonomo»

Tre mesi e mezzo dopo l'approvazione in Consiglio comunale della delibera sulla "Regolarizzazione dei confini e della situazione giuridica dei beni ricadenti nel catasto urbano del comune al foglio 128 particella 217 - ex Caserma Stennio", destinata a diventare la sede dell'Archivio di Stato Provinciale di Barletta, ieri a Bari, presso la sede della Direzione Regionale Puglia e Basilica dell'Agenzia del Demanio, è stato firmato l'atto con il quale si sancisce quanto contenuto in quella deliberazione, che stabilisce la reciprocità patrimoniale di Comune e Stato. L'area del parcheggio di via Manfredi e l'abside della chiesa originaria fa riferimento al Comune, l'edificio dell'ex caserma Stennio al Demanio.

A sottoscriverlo sono stati il responsabile dell'Unità Operativa Servizi Territoriali Città Metropolitana di Bari e Provincia di Barletta Andria Trani, ingegnere Massimo D'Andria, e la dottoressa Rosa Di Palma Dirigente del Settore Demanio e Patrimonio del Comune di Barletta, alla presenza del dottor Maurizio Ramirez, ufficiale rogante dell'Agenzia del Demanio. Tale atto rimuove, di fatto, l'ostacolo al completamento dei lavori necessari perché quel luogo possa ospitare l'Archivio di Stato.

"Ora ci sono tutti i presupposti perché quel luogo diventi sede di un importante istituto culturale e perché quello di Barletta sia un archivio di Stato autonomo, provinciale, come auspicato anche dal Direttore generale degli archivi Anna Maria Buzzi, in occasione della sua visita a Barletta e allo storico edificio ad aprile scorso". "Ce la stiamo mettendo tutta – ha aggiunto il primo cittadino – per realizzare uno fra gli obiettivi principali del nostro mandato di governo per la città e per la giusta e necessaria valorizzazione dei suoi beni e del suo patrimonio e questo percorso deve arrivare fino in fondo".

  • Comune di Barletta
Altri contenuti a tema
Rivendica casa popolare e accusa il Comune di Barletta, Cannito: «Mente!» Rivendica casa popolare e accusa il Comune di Barletta, Cannito: «Mente!» Il sindaco: «Queste sono accuse gravi e chi le fa deve assumersene la responsabilità, probabilmente anche giudiziaria»
Primo maggio, arriva per Barletta l'ordinanza aperture esercizi commerciali Primo maggio, arriva per Barletta l'ordinanza aperture esercizi commerciali Potranno altresì effettuare asporto e domicilio anche i bar, i ristoranti, le pizzerie e le gelaterie
A Barletta il contributo straordinario di Ager, in totale 664.930 euro A Barletta il contributo straordinario di Ager, in totale 664.930 euro L'assessore Passero: «Il comune potrà investire per potenziare e rendere sempre più virtuose le politiche ambientali in città»
Contributo fitto casa, necessario comunicare codice IBAN al Comune di Barletta Contributo fitto casa, necessario comunicare codice IBAN al Comune di Barletta Sono state evase 1.628 domande, ne mancano all’appello 172 per le quali non può essere portato a termine il mandato di pagamento
Coronavirus, avviso per l'accesso all'utenza negli uffici comunali di Barletta Coronavirus, avviso per l'accesso all'utenza negli uffici comunali di Barletta L’ingresso del pubblico avverrà solo previo appuntamento
Pulizia e sicurezza strade extraurbane, un accordo tra Anas e Comune di Barletta Pulizia e sicurezza strade extraurbane, un accordo tra Anas e Comune di Barletta Anas provvederà a raccogliere i rifiuti mentre Bar.s.a. si farà carico di ritirarli e smaltirli
3 Uffici comunali, dalla periferia si torna in centro Uffici comunali, dalla periferia si torna in centro La CISL scrive: «Anni fa si scelse di decongestionare il centro cittadino», e adesso?
Controlli obbligatori caldaie, venerdì la presentazione della legge che li regolamenta Controlli obbligatori caldaie, venerdì la presentazione della legge che li regolamenta Aggiornamento: conferenza rinviata per impegni istituzionali del sindaco
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.