Cosimo Cannito. <span>Foto Cosimo Campanella</span>
Cosimo Cannito. Foto Cosimo Campanella
Istituzionale

Episodi di violenza a Barletta, l'intervento del sindaco in consiglio comunale

«Da domani ci sarà un presidio della polizia locale nel centro storico»

Durante la seduta di consiglio comunale adesso in corso, il sindaco Cannito si è espresso sui recenti episodi di violenza, soprattutto tra giovanissimi: «Già in sede di comitato per l'ordine e la sicurezza richiesto al Prefetto, ho espresso la necessità che si agisca non solo nell'ottica della repressione ma anche della prevenzione. In quella sede abbiamo definito alcuni interventi: maggiore illuminazione, attivazione del numero maggiore possibile di telecamere e altro di cui non posso riferire per ragioni di riservatezza.

È stato anche avviato un confronto con i gestori dei locali che proseguirà dopo l'elezione del sindaco Andria, perché questi episodi di violenza da parte di gruppi di ragazzi e ragazze minorenni, necessitano di un intervento e di una risposta forte del territorio, sono da affrontare tutti insieme. Per cui condivideremo con tutti i sindaci le necessarie azioni. E bisognerà agire non solo nel centro storico ma anche in periferia, diverse sono le segnalazioni per via Lattanzio, via Boccaccio, via Romanelli.

Voglio ancora ribadire che la repressione non funziona, non è efficace da sola. Da domani ci sarà un presidio della polizia locale nel centro storico con le altre forze dell'ordine anche per promuovere buone condotte fra i più giovani. Altre decisioni, su orari di chiusura dei locali e controlli sulle bici elettriche, per i quali è necessaria la presenza dei tecnici della motorizzazione civile, sono rinviate, come detto, a un ulteriore confronto con il Prefetto e gli altri sindaci.

Voglio concludere chiedendo alle famiglie di far la propria parte perché senza il loro aiuto non ce la faremo mai».
  • Violenza
  • Cosimo Cannito
Altri contenuti a tema
Casa di riposo "Regina Margherita", Cannito incontra la Cgil: «Riaprirla è una priorità assoluta» Casa di riposo "Regina Margherita", Cannito incontra la Cgil: «Riaprirla è una priorità assoluta» Destinare l’ASP all’emergenza sanitaria in corso? Saranno la Regione Puglia e la Asl Bt a deciderlo
2 115 casi Covid-19 a Barletta, il sindaco: «Siamo in piena emergenza» 115 casi Covid-19 a Barletta, il sindaco: «Siamo in piena emergenza» Preoccupazione espressa da Cannito in un video diffuso su Facebook
2 Siglato a Barletta il protocollo “Mille occhi sulle città e sulle campagne” Siglato a Barletta il protocollo “Mille occhi sulle città e sulle campagne” Videosorveglianza e sinergia tra pubblico e privato, sale la preoccupazione per gli episodi criminali
6 Canale H e Premente, Cannito: «Avviata una grande opera per città, che si chiama futuro» Canale H e Premente, Cannito: «Avviata una grande opera per città, che si chiama futuro» «Interventi ai quali l’Amministrazione comunale e io in prima persona abbiamo lavorato sin da quando ci siamo insediati e lo abbiamo fatto senza tregua»
2 Lavori al "Puttilli", Cannito chiarisce: «Diffuse notizie false» Lavori al "Puttilli", Cannito chiarisce: «Diffuse notizie false» Il sindaco tranquillizza tifosi e cittadini sulla normale operatività del cantiere
6 Allarme baby gang a Barletta: ora la misura è davvero colma Allarme baby gang a Barletta: ora la misura è davvero colma O si reagisce come comunità o siamo al punto di non ritorno
3 Scuole di danza, Cannito si scusa con le docenti e responsabili Scuole di danza, Cannito si scusa con le docenti e responsabili «Non era mia intenzione demonizzare le scuole di danza»
6 Brutale aggressione tra ragazzi nel centro storico di Barletta Brutale aggressione tra ragazzi nel centro storico di Barletta I giovanissimi aggressori, tra cui anche minorenni, hanno agito in gruppo
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.