Passaggio a livello di via Milano chiuso
Passaggio a livello di via Milano chiuso
La città

Dialoghi su via Milano, una crisi economica colpisce i negozianti

Si è tenuto un incontro tra il Comitato del Quartiere San Nicola e l'Amministrazione

"Recupero delle condizioni di ordine pubblico e di decoro urbano", questi i temi portati all'attenzione dal neo costituito Comitato del Quartiere San Nicola in un'adunanza pubblica che ha visto grande partecipazione da parte di Amministratori, residenti, esercenti e cittadini.

L'incontro, avvenuto lunedì scorso presso la sala riunioni della Parrocchia Santuario Immacolata (chiesa dei Monaci), alla presenza degli Assessori Comunali Gennaro Calabrese, Anna Maria Lacerenza e Lucia Ricatti, dei Consiglieri Comunali Vincenzo Laforgia, Maria Angela Carone e Rocco Dileo era finalizzato alla messa in evidenza delle criticità del quartiere già sottoposte all'attenzione della precedente Amministrazione, condizione che aveva portato alla manutenzione e al potenziamento dell'impianto d'illuminazione e contribuito alla decisione di spostare il sottopassaggio pedonale previsto in via Manin in via Milano, fulcro centrale del quartiere. Le stesse problematiche erano state poi enunciate da una raccolta firme e discusse con il Commissario prefettizio dott. Gaetano Tufariello, che aveva preso in carico la petizione e ascoltato le proposte operative del non ancora costituito Comitato di Quartiere San Nicola.

Il Comitato si è costituito spontaneamente il 01.10.2018 nominando quale Presidente il dott. Michele Vitrani, con lo scopo di avviare il miglioramento della qualità della vita degli abitanti e degli esercenti del Quartiere attraversato dall'arteria commerciale di via Milano, esso opera attraverso il monitoraggio e la denuncia alle autorità, attraverso la promozione di iniziative e attività tese alla riqualificazione dello stesso quartiere. Tra i temi discussi il più saliente riguarda la crisi economica che ha colpito gli esercizi commerciali aggravata dai disagi dovuti alla chiusura del passaggio a livello per dar inizio ai lavori di realizzazione del sottopassaggio pedonale - "pur consapevoli della necessità e del vantaggio che il nuovo sottopassaggio porterà alle attività commerciali presenti in via Milano e zone limitrofe fino ad includere le zone al di la della ferrovia" - ha dichiarato il Direttivo del Comitato - "nel momento contingente la crisi è crescente e sta portando alla chiusura continua di attività commerciali e al progressivo degrado urbano". I residenti denunciano la carenza di aree di verde pubblico insieme alla totale mancanza di arredo urbano, e la conseguente scarsa valorizzazione del quartiere, aggravata dal continuo mancato rispetto dei divieti di parcheggio e la insufficiente presenza di tutori dell'ordine pubblico, e non condividono l'eliminazione di alcune aree di sosta prevista, essendo via Milano satura di autoveicoli.

A tal proposito il Consigliere Comunale arch. Vincenzo Laforgia ha asserito "Le problematiche evidenziate dal Comitato del quartiere hanno una radice molto più profonda di natura economica e sociale che meriterebbe un approfondimento più organico essendo le stesse che causano un forte degrado urbano in diversi quartieri della città. Alla risoluzione delle piccole criticità deve seguire una fase di programmazione a lungo termine". Inoltre, i residenti lamentano che, se pur centralissima, via Milano viene esclusa dalle manifestazioni pubbliche che potrebbero giovare al commercio, "abbiamo partecipato al bando per l'Estate Barlettana con una proposta di riqualificazione urbana, ma anche sociale, a medio e lungo termine, totalmente ignorata o incompresa, che avrebbe potuto riportare all'attenzione della città la presenza di una via commerciale importante ormai dimenticata" - continua il Direttivo del Comitato, poi conclude - "Abbiamo in programma la promozione di attività e iniziative culturali da avviare durante il periodo natalizio basandoci sulle nostre poche risorse, ci auguriamo un supporto fattivo da parte dell'Amministrazione Comunale che ha mostrato interesse e sensibilità ascoltando la nostra voce e accettando il nostro invito al dibattito pubblico di questa sera".
  • Comune di Barletta
  • via Milano
Altri contenuti a tema
Recinzione in piazza Umberto, Marzocca: «Dopo anni, siamo vicini alla rimozione» Recinzione in piazza Umberto, Marzocca: «Dopo anni, siamo vicini alla rimozione» «Al termine, auspico l’installazione di un impianto di sorveglianza, così da garantire una maggiore sicurezza»
1 Mobilità sostenibile, presto in servizio le prime due auto elettriche del Comune Mobilità sostenibile, presto in servizio le prime due auto elettriche del Comune L’obiettivo dell’Amministrazione è quello di rinnovare l’intero parco auto comunale, sostituendo i mezzi attuali con altrettanti elettrici
Chiusura sportello migranti del Comune di Barletta Chiusura sportello migranti del Comune di Barletta La sospensione delle attività avverrà dal 12 al 18 agosto
Reddito di cittadinanza: vietati giochi, gioielli e acquisti online Reddito di cittadinanza: vietati giochi, gioielli e acquisti online Maggiori informazioni sull'utilizzo della carta per i cittadini barlettani
Ex Caserma Stennio, stabiliti i confini patrimoniali fra Demanio e Comune di Barletta Ex Caserma Stennio, stabiliti i confini patrimoniali fra Demanio e Comune di Barletta «Ora ci sono i presupposti perché quel luogo diventi sede di un archivio di Stato autonomo»
Fino al 25 giugno lavori in corso per l'albo pretorio online Fino al 25 giugno lavori in corso per l'albo pretorio online Saranno sospesi anche i servizi anagrafici e di stato civile
1 Barletta lontana dal Plastic free, la denuncia del Movimento 5 stelle Barletta lontana dal Plastic free, la denuncia del Movimento 5 stelle L’Amministrazione ha disatteso anche l’impegno di eliminare la plastica monouso dagli edifici pubblici
5 Palazzo Tresca, la Sovrintendenza chiede l'immediata sospensione dei lavori Palazzo Tresca, la Sovrintendenza chiede l'immediata sospensione dei lavori Carmine Doronzo: «Una vittoria contro gli interventi edilizi avventati e la cattiva politica»
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.